Narrativa italiana Romanzi Un incantesimo lungo una notte
 

Un incantesimo lungo una notte Un incantesimo lungo una notte

Un incantesimo lungo una notte

Letteratura italiana

Editore


Un libro da assaporare lentamente come le vite dei personaggi principali che con imprevisti emozionali, direzioni incognite e rimbalzi anche azzardati sono in continua evoluzione. Il romanzo è vibrante di provocazioni e spunti riflessivi. Il testo, oltre che per la modernità che lo caratterizza, si presenta accessibile e vicino ad un’ampia fascia di lettori.



Recensione della Redazione QLibri

 
Un incantesimo lungo una notte 2014-03-17 19:45:47 LittleDorrit
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
LittleDorrit Opinione inserita da LittleDorrit    17 Marzo, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Pensavo fosse amore e invece....

Brian ha quasi cinquant'anni, un matrimonio fallito, un buon lavoro e amici con cui dividere serate e confidenze.
Una vita ricca la sua ma, nonostante questo, sente che manca qualcosa.
C'è un luogo, però, che riesce a rappacificarlo con i suoi pensieri e i suoi stati d'animo: il Camposanto di San Gervasio.
Da questo luogo suggestivo trae un profondo senso di pace, quello che realmente gli serve per riordinare idee ed emozioni.
Un giorno, nel visitarlo per l'ennesima volta, si imbatte in una sconosciuta.
La donna è avvenente e ne resta subito ammaliato.
Ha voglia di conoscerla, di carpirne i segreti e per questo inizia con lei una conversazione dai toni confidenziali nella quale si sorprende a confidarle particolari della sua vita privata.
La donna si chiama Livia e per Brian è la donna giusta, quella che attende da sempre.
Dopo questo incontro non sarà più lo stesso uomo e Livia occuperà prepotentemente i suoi pensieri.
Per giorni spera di poterla rincontrare finché questo accade.
Inizia, così, un rituale di corteggiamento al quale Livia, già sposata, cerca di sfuggire ma Brian, non può e non vuole rinunciare.
Rita Bignante è una scrittrice emergente originaria di Torino ma che vive e lavora a Cumiana e questo è il suo secondo romanzo.
La scrittrice lascia raccontare questa storia d'amore al protagonista in prima persona, utilizzando un linguaggio moderno.
La scrittura è fluida, immediata ma troppo infarcita di citazioni letterarie e di rimandi storico/artistici che, invece di fornire una cornice romantica e d'altri tempi alla storia, diviene quasi una forzatura del testo tanto da risultare pesante e, in alcuni punti, inappropriata. L'autrice, infatti, sembra essersi concentrata più su questo aspetto che sui dettagli della storia d'amore che risulta carente di emotività e poesia. Mi chiedo:" Tutto questo è per nascondere le pecche della trama o solo un tentativo di arricchimento del testo? Sinceramente non saprei rispondere.
Unico punto a favore è un finale che sorprende e regala un' emozione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
230
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un incantesimo lungo una notte 2014-06-16 08:04:09 Madeleine
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Madeleine Opinione inserita da Madeleine    16 Giugno, 2014
  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN AMORE DA COPERTINA DENTRO UN INCANTESIMO...

Ho scoperto "Un incantesimo lungo una notte" per puro caso, e l'ho letto tutto d'un fiato, grazie alla scrittura scorrevole e accattivante dell'autrice.
Convincono, fin dalla prima pagina, il sentimento e la determinazione di Brian: un uomo che ha il coraggio di raccontarsi in prima persona, mettendosi a nudo con naturalezza, rivelandoci di volta in volta i propri pensieri, quasi cercasse un dialogo con il lettore.
L'impressione è forte e si genera un immediato impatto emotivo...
Uomo contemporaneo, ma in perfetto accordo con l'era moderna, Brian è capace di corteggiare la "sua" donna con una delicatezza d'altri tempi, struggendosi per lei al punto che finanche il destino, di regola capriccioso, è propenso alla fine a strizzargli l'occhio.
Detesto gli indecisi con tutta me stessa! E, francamente, scoprire che nel XXI secolo esistono ancora uomini come lui, seppure nella finzione letteraria, fa bene all'anima e scalda il cuore!
Chi di noi, lo confessi, non ha provato per un attimo un pizzico d'invidia nei confronti della bella Livia?
In un'epoca come la nostra, dove scarseggiano i valori e si avverte la tendenza ad inseguire l'apparenza a discapito della sostanza, una storia come questa non può lasciarci indifferenti, ma al contrario, induce alla riflessione...
Tuttora, ad alcuni mesi di distanza, ho la sensazione di portarmi dentro tanti flash di quel testo e, quando ciò accade, la ragione è una sola: ciò che hai letto ti ha regalato ben più di un'emozione!
I riferimenti storico-artistici si presentano ben calibrati e perfettamente incastonati nel contesto della storia. Si ravvisa fra le righe quasi un invito a viaggiare insieme al protagonista-narratore. E cos'è un libro se non l'opportunità di intraprendere un viaggio (in ogni senso) alla scoperta di "nuovi mondi", siano essi reali o fittizi? Insomma, un punto in più da assegnare al libro, un valore aggiunto.
E trovo curiosa l'idea di far partire la vicenda da quel piccolo ma delizioso camposanto, sicuramente sconosciuto ai più... E perché no? D'altro canto, una storia può nascere in un posto qualsiasi, e si sa che non è il luogo (quand'anche suggestivo) a rendere magico un romanzo, ma un romanzo come questo può avvolgere con un velo magico il luogo prescelto.
Non solo... Dopo un po', ti vien persino voglia di visitare dal vivo quel sito così speciale, magari per rivedere con i tuoi occhi quello che l'autrice ti ha permesso di vedere attraverso i suoi...
Volendo giocare con le parole, ho deciso di definire questa storia "Un amore da copertina dentro un incantesimo", ma chissà... forse Brian - da buon giornalista, sotto lo sguardo divertito del suo fedele amico a quattro zampe - potrebbe scegliere un altro sottotitolo, come ad esempio: "Un amore da prima pagina", e fidatevi, c'è da credergli!
Comunque ci si approcci alla lettura di questo romanzo, l'autrice ci ha messo in "trappola": impossibile sottrarsi al suo incantesimo... "Un incantesimo lungo una notte"...
Madeleine

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a tutti!
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La disciplina di Penelope
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Basta un caffè per essere felici
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Cercando il mio nome
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri