Narrativa italiana Romanzi Una bambina sbagliata
 

Una bambina sbagliata Una bambina sbagliata

Una bambina sbagliata

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Una bambina sbagliata, romanzo di Cynthia Collu edito da Mondadori. In ospedale, al capezzale del padre e accanto alla madre che lo veglia, Thea Ligas aspetta i suoi fratelli rievocando la propria esistenza. Dalla primissima infanzia, trascorsa in Sardegna insieme ai nonni paterni - "lui alto e bellissimo, lei appesa al suo braccio, come un ombrello" -, alla vita coi genitori nella periferia milanese degli anni Cinquanta e Sessanta, la protagonista narra le vicende di diverse generazioni alle prese con l'asprezza del vivere. In un quadro dominato dalla sopraffazione e dall'indifferenza trovano spazio le picaresche scorribande di Thea bambina e della sua amica Elisa nei campi intorno a Quarto Oggiaro, in compagnia di farfalle variopinte e cani randagi, all'insaputa della maestra Trebuchi, insegnante dalla nuvola di capelli viola e dalla temibile bacchetta. Tra i personaggi spicca una Milano letterariamente inedita, proletaria e grigia ma animata da elementi di imprevedibile e profondissima umanità, perché il narratore abbraccia con indulgenza tutti i suoi personaggi e ne porta alla luce colpe e motivazioni. La giovane Thea si affanna a crescere cercando di dare un senso alla sua vita segnata dall'alcolismo del padre e dal disamore della madre. Ad alleggerire l'atmosfera familiare cupa e oppressiva contribuisce in parte la presenza dei fratelli, Marco e Giulio-che-sa-di-biscotto: per loro, nelle notti di vento forte e luci gelide, Thea si trasforma in Peter Pan, sollevando piano la tapparella della cameretta e dicendo "buffe cose alle stelle". Ma il destino incrudelisce sulla loro innocenza, mentre lei, ormai lontana da casa, cercherà di percorrere la propria difficile strada di "bambina sbagliata" sperimentando la bohème cittadina, la politica e il teatro, continuamente in bilico tra l'orgogliosa affermazione della propria indipendenza e l'inevitabile bisogno d'amore. Un romanzo di formazione dai toni appassionati e vibranti, delicatamente volto all'analisi minuziosa di sentimenti e stati d'animo, in cui si assiste alla vicenda di un riscatto, di una riconciliazione tra genitori e figli, tra generazioni. Cynthia Collu, qui al suo esordio letterario, è una voce limpida e calda sempre capace, nel narrare l'avventura di una donna alla ricerca di una felicità possibile, di toccare le corde più profonde dell'emozione.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 7

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.3  (7)
Contenuto 
 
4.4  (7)
Piacevolezza 
 
4.3  (7)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Una bambina sbagliata 2010-10-01 08:37:17 eleonora.
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
eleonora. Opinione inserita da eleonora.    01 Ottobre, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tutto troppo veloce

Tutto troppo veloce, è questa l'impressione che avevo mentre leggevo il libro, è questa la sensazione che mi è rimasta una volta terminato.
Troppo veloce il modo in cui viene raccontata la vita di Thea, la protagonista del libro.
Si rincorrono aneddoti della sua vita, da quando era piccola fino ad arrivare all'età adulta quando si ritrova al capezzale del padre, in maniera troppo incalzante, con una velocità nel raccontarli e una sinteticità che non lascia spazio all'approfondimento e alla comprensione dei sentimenti. Molti sono i personaggi che animano il libro, i nonni materni e paterni, i genitori, i fratelli e gli amici di Thea, ma non sono riuscita ad affezionarmi a nessuno di loro, non se ne ha il tempo. Questi personaggi dal mio punto di vista, fanno “solo” parte degli aneddoti che la protagonista in prima persona racconta, non si animano non si strutturano, ma semplicemente rimangono come abbozzati... ed è un vero peccato!!
Nella lettura cerco “la lentezza dell’assorbimento”,il coinvolgimento e credo siano queste le ragioni che non mi hanno fatto piacere il libro. Sono anche dell'idea che è interessante imbattermi in libri che non rimarranno nella mia memoria, servono per affinare il gusto, almeno spero!!!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
32
Segnala questa recensione ad un moderatore

Una bambina sbagliata 2010-01-13 12:20:41 milena
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da milena    13 Gennaio, 2010

una bambina sbagliata

una lettura distensiva, piacevole, non impegnativa.
Interessante è Thea, che rispecchia il vissuto dei suoi genitori in "una profezia che si autoadempie".

Lo Consiglio

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una bambina sbagliata 2009-10-11 10:03:39 gracy
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
gracy Opinione inserita da gracy    11 Ottobre, 2009
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

una bambina sbagliata

Questo è un romanzo che ho vinto grazie al sorteggio delle newsletters della Mondadori, che su faccia libro ho ringraziato. Su aNobii ringrazio l'autrice per avere scritto un libro emozionante. La narrazione è in prima persona, Thea, bambina prima e donna dopo, prima di lei sua nonna dalla personalità debole e dopo di lei sua mamma altrettanto fragile, tre donne accomunate dallo stesso destino: la sofferenza.

Thea, da subito fa trapelare il suo desiderio di dare un senso alla sua esistenza e superare le difficoltà del focolare familiare e riuscire a trovare il coraggio e convertire l'indifferenza e la sopraffazione in riconciliazione.

Sembrerebbe un romanzo destinato a sole donne, invece no, perchè è diretto al cuore di qualunque lettore. Io mi sono commossa, anzi ho pianto, mi ha trasmesso tanta tritezza, perchè ha tracciato tutte le sofferenze che può incontrare ua donna nel corso della sua vita: la fame, l'incomprensione degi adulti, l'adolescenza invalicabile, la droga, l'alcol, l'amore, l'abbandono, la politica, il sesso, la morte, la maternità, tutte con un unico denominatore: la paura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una bambina sbagliata 2009-08-08 22:20:19 Tancredi
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Tancredi    09 Agosto, 2009

Una bambina sbagliata

Bello maturo intenso divertente commovente. Delicato. Tenero e duro. Bello come è la vita, con tutti i suoi pacchetti dono che ci sono stati e che dobbiamo aprire, volenti o nolenti.

Un romanzo come ormai se ne trovano pochi, nel proliferare di storie border-line o minimaliste o di piagnistei di cui veramente non se ne può più.

Da leggere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una bambina sbagliata 2009-07-22 12:00:37 francesca
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da francesca    22 Luglio, 2009

mondi eterni

Genuino, vero, eternamente crudele. Specchio fedele e profondo di una difficile emancipazione da circoli viziosi di schiavitù familiari, doloroso tentativo d'integrazione dell'eterno errante meridionale in terra straniera popolata da ghetti visibili e invisibili,dell'eterno disagio che accompagna i confronti della preadolescenza.

Un libro perfetto nel suo genere, piacevolissimo, moderno nello stile, scorrevole, mai morboso, complimenti all'autrice e fortunato chi lo legge!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Saverio Strati, Daria Bignardi.
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una bambina sbagliata 2009-05-25 23:39:17 Anna
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Anna    26 Mag, 2009

una bambina sbagliata

Non mi perderò in analisi del testo, critiche ed applausi, anche perchè non ne sono capace.

La storia mi è piaciuta, semplicemente, perchè ho vissuto con Thea le sue sofferenze e, come lei , non sono riuscita ad odiare il padre e la madre (credo che in fondo anche lei non ci sia mai riuscita) e con lei sono stata felice del suo riscatto. Ho adorato i suoi nonni, i suoi fratelli e ho provato tenerezza per le sue amiche.

Ho vissuto il libro emotivamente e questo, credo, che basti.

Complimenti, Cynthia.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una bambina sbagliata 2009-05-21 15:22:14 Paolo
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Paolo    21 Mag, 2009

Una bambina sbagliata

Leggere mi toglie di dosso la fatica della giornata, e come un massaggio mi lascia i muscoli stanchi ma rilassati. Le parole di un libro non dovrebbero pesare sulla schiena, ma alleggerire il fardello che la piega. Il libro di Cynthia Collu è così. Tra i tanti obiettivi centrati, c'è sicuramente questo, forse il più importante. Ed è bello quando nella mente di un lettore si formano le immagini descritte da un autore, servite con parole capaci di smuovere qualcosa dentro. Bellissimo romanzo da mandare giù tutto d'un fiato, o da centellinare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte della svastica
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri