Narrativa italiana Romanzi Una passione sinistra
 

Una passione sinistra Una passione sinistra

Una passione sinistra

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


La vita di Nina e Bernardo è ispirata da grandi ideali di sinistra, quella di Giulio e Simonetta da principi concreti di destra. Due coppie, insomma, con aspirazioni diverse ed esistenze fra loro apparentemente inconciliabili: ma uno scherzo del destino le fa incontrare e rivela loro una sotterranea possibilità di contatto...

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.2
Stile 
 
3.3  (3)
Contenuto 
 
3.3  (3)
Piacevolezza 
 
3.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Una passione sinistra 2012-07-10 13:55:47 petra
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
petra Opinione inserita da petra    10 Luglio, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

una passione ...stereotipata

Ammetto di essere un po’ prevenuta, perché ho amato molto “Le luci nelle case degli altri” della Gamberale e, per questa ragione, da questo libro mi aspettavo un po’ di più. L’idea di base è simpatica, la passione fra due persone d’ideologie e stili di vita contrapposti, avvicinata alla storia d’Italia degli ultimi venti anni; ma, nonostante la piacevolezza della scrittura, la trama è un po’ troppo scontata, i personaggi sono molto stereotipati e la loro “passione sinistra” un po’ troppo prevedibile. A differenza di altri testi della Gamberale, dove ci si emoziona, ci si commuove o si sorride, sempre con ironia e con leggerezza, qui la trama e i dialoghi sono un po’ costruiti e aridi, da spot pubblicitario. Forse sono io un po’ “pesante” nei gusti, ma preferisco se un testo, anche divertente, mi lascia dentro una sensazione, un sorriso, un’emozione; di "Una passione sinistra", invece, non mi è rimasto molto...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Una passione sinistra 2009-02-06 01:13:20 FrancoCentola
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
FrancoCentola Opinione inserita da FrancoCentola    06 Febbraio, 2009
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una passione sinistra...

Non che sia un brutto libro, ma c'è molto di meglio in giro. Più che letteratura sembra un grande progetto di marketing, costruito parola su parola per piacere a chi si accontenta del vago, di frasi buttate lì, di contrapposizioni semplici e mai approfondite... Il vissuto di ogni giorno e i grandi temi storici e sociali si possono (o si devono) affrontare molto meglio. L'amore e la politica sono più di qualche piccola storia accennata ed il personale, quello che si vive mentre si osserva l'epoca in cui viviamo, è nettamente più pieno di sottotesti. Viene da pensare che la Gamberale abbia semplicemente cavalcato l'onda dell'antiberlusconismo che poi così anti non è, in maniera borghese ed anche un po' ipocrita. Peccato, perchè con il suo stile poteva spiccare il volo (una vita sottile era un ottimo romanzo esordiente, ed anche arrivano i pagliacci aveva dato belle impressioni), mentre con questo lavoro rimane una scrittrice sospesa a mezz'aria.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una passione sinistra 2009-01-29 15:29:18 cristiano
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da cristiano    29 Gennaio, 2009

FOLGORANTE

Folgorante. In centocinquanta pagine la Storia s'intreccia alla storia di (forse) amore fra Nina, intellettuale di sinistra e Giulio, rampante avvocato di destra...Tutto questo è la PASSIONE SINISTRA. Perfetto in ogni sua virgola, come la forma impone impone e Carver insegna.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
La Zona Cieca della Gamberale ma soprattutto a chi ha amato i film del primo Moretti e di Virzì
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
La legge del sognatore
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri