Vita di vita Vita di vita

Vita di vita

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Nato in Sierra Leone, Khaliq è cresciuto nella Città dei Ragazzi, storica comunità educativa dove insegna Eraldo Affinati. Che con lui ha stretto un patto: se il figlio avesse riabbracciato la madre perduta, il professore sarebbe andato a conoscerla. Questo libro racconta il suo viaggio dalla periferia di una grande città verso il villaggio lontano in cui una donna attende fiduciosa. I cieli africani, il buio vero, la luce accecante, la polvere negli occhi ardenti di bambini in tripudio per un pallone. Eraldo Affinati sprofonda dentro se stesso: cosa vuol dire essere un insegnante? I messaggi che riceve dagli studenti rimasti a casa, chiamati a leggere quale compito scolastico alcune lettere di coetanei morti da eroi nei moderni conflitti europei, lo riportano alla storia martoriata del Novecento, in profonda risonanza con tutta la sua opera. Le radici strappate di Khaliq vengono così raccolte dai fantasmi dei partigiani trucidati dai nazisti, i quali sembrano consegnare ai nostri adolescenti inquieti il testimone incandescente della loro giovinezza spezzata.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Vita di vita 2016-05-01 19:06:30 ant
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ant Opinione inserita da ant    01 Mag, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il prof e Khaliq

Eraldo Affinati
Vita di vita

E' la storia di un ricongiungimento, Khaliq ragazzo gambiano allievo del prof protagonista che ritrova sua madre, allo stesso tempo è un libro per riflettere sulle condizioni umane e interiori di ognuno di noi, attraverso il viaggio e gli incontri sia il prof che Khaliq acquisiscono nuove consapevolezze e si arricchiscono umanamente uno con l'altro scambiandosi opinioni. Khaliq ,prima di approdare a Roma e diventare un apprezzato barista , ci narra delle mille peripezie che ha affrontato e delle condizioni di vita anche estrema che ha subito. Il prof ,che poi è l'autore del libro, ci narra dela scuola per ragazzi emarginati e con problemi adolescenziali che ha creato a Roma, la "Città dei Ragazzi". Concludo estrapolando un passaggio in cui si parla del Gambia
""Questo penso , è un popolo abbandonato al proprio destino. Unica colonia britannica in mezzo a una regione tutta francofona. Dopo che gli occupanti se ne andarono, il Gambia restò così come lo vedo ora: simile a un ragazzino scontroso seduto di fronte al mare.La classe dirigente non si è mai formata"""
Bello

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri