Anna vestita di sangue Anna vestita di sangue

Anna vestita di sangue

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Suo padre lo faceva prima di essere violentemente ucciso da un fantasma che stava cercando di eliminare. E ora Cas, armato del misterioso pugnale di suo padre, continua la missione: viaggia di città in città insieme a sua madre, una strega, e al suo gatto fiuta-fantasmi, alla ricerca di spiriti cattivi. Quando arrivano a Thunder Bay per uccidere un fantasma chiamato dai locali "Anna vestita di sangue", Cas si trova di fronte a una ragazza posseduta da rabbia e maledizioni, uno spirito diverso da quelli che ha incontrato fino a quel momento. Indossa ancora il vestito che aveva quando fu assassinata brutalmente, nel 1958. Dal giorno della sua morte Anna ha ucciso tutti coloro che hanno osato entrare nella dimora vittoriana che una volta era casa sua. Per qualche motivo però Anna non uccide Cas. E lui allora le chiede aiuto per trovare lo spirito che ha ucciso suo padre.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Anna vestita di sangue 2016-05-26 07:50:54 marika_pasqualini
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
marika_pasqualini Opinione inserita da marika_pasqualini    26 Mag, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Anna

Quando mi incammino verso un libro, non so mai a cosa vado incontro. Non sapevo che scegliendo questo, avrei letto di una storia di fantasmi. e se lo avessi saputo, non lo avrei letto. a mio discapito.
Anna vestita di sangue è un libro vivace, dallo stile sciolto e moderno; è una lettura piacevole che mescola amicizia, amore, paura e magia. anche magia nera.
La storia di Cas è originale per i miei occhi, non avendo mai letto storie dello stesso genere. Ma mi è piaciuto molto per la semplicità con cui viene narrato, per la schiettezza del protagonista e per il romanticismo di fondo che si intravede ma non viene mai portato all'esasperazione.
La piccola Anna, morta a sedici anni, mentre stava per andare al suo primo ballo, viene uccisa. dopo cinquant'anni Cas dovrà eliminarla dal mondo terrestre per mandarla nel limbo definitivo. Ma le cose non sono così semplici questa volta...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Anna vestita di sangue 2012-08-01 09:49:46 »мσяgαиα«
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
»мσяgαиα« Opinione inserita da »мσяgαиα«    01 Agosto, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una boccata d'aria fresca nel panorama ya

Anna vestita di sangue mi ha coinvolto nella lettura ma, purtroppo, mi ha dato anche la sensazione di rivedere un episodio di Supernatural (l'autostoppista iniziale, il padre ucciso, la fantomatica eredità di cacciatore, l'athame...). Cas, il protagonista, sembra la copia più giovane ed antipatica di Dean Winchester: l'ho trovato, a tratti, davvero irritante. Forse per quel suo modo di fare, per quell'aria di superiorità. Al contrario di Carmel che è stata una sorpresa: ero convinta di avere davanti la solita svampita e invece... mi sono ricreduta. Arriviamo alla nota clou: Anna. La vicenda ruota principalmente attorno a questa figura che, lo ammetto in un primo momento, mi ha fatto pensare a Carrie di Stephen King. Comunque, mi è piaciuta molto con quella sua dualità (feroce assassina vs. fantasma coi sensi di colpa) anche se, a dirvela tutta, avrei preferito che l'autrice si soffermasse un pochino di più su di lei, che la rendesse, in qualche modo, più partecipe della vicenda.

Tirando le somme su questa lettura, il soggetto è buono, nonostante gli stereotipi e la prevedibilità delle scene. Una lettura piacevole e veloce, grazie anche allo stile semplice e diretto utilizzato dall'autrice, ma non così horror come ci si può aspettare (almeno a mio parere). Cos'altro posso dire... aspetto la pubblicazione, in Italia, del secondo anche se... qualcosa mi dice che lo leggerò in lingua .

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri