Cella 211 Cella 211

Cella 211

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Cella 211, romanzo di Francisco Pérez Gandul edito da Marsilio. Il giovane Juan Olivier, al suo primo incarico come secondino in un carcere di massima sicurezza, si presenta al lavoro con un giorno d’anticipo sul primo turno di guardia. Mentre visita il braccio che rinchiude i detenuti più pericolosi ha un mancamento. Nel tentativo di rianimarlo, le guardie lo distendono temporaneamente sulla brandina di una cella al momento vuota: la cella 211. Ma non hanno il tempo di aspettare che Juan si riprenda: il carismatico Malamadre, leader indiscusso dei detenuti più pericolosi, è riuscito ad assumere il controllo del braccio e a scatenare una sommossa. Alle guardie non resta che togliersi da lì al più presto e mettersi in salvo, abbandonando l’ignaro Juan al proprio destino in mezzo ai rivoltosi... Un originale e raffinato thriller carcerario che si avvale di un tema di grande impatto, una trama piena di colpi di scena e un protagonista camaleontico confrontato a un tragico destino. Da questo romanzo il film rivelazione di Daniel Monzón - grande successo di critica al Festival di Venezia 2009 e assoluto trionfatore in patria ai Premi Goya 2010 – nelle sale italiane a partire dal 16 aprile 2010, distribuito da Bolero Film.

Cella 211 – cinque edizioni in Spagna - è il primo romanzo di Francisco Pérez Gandul, con cui è arrivato in finale al Premio Fernando Lara nel 2004. Nella settimana del cinema Noir di Gijon nel 2005 è stato premiato come Miglior romanzo Noir. Gandul sta attualmente lavorando al suo secondo romanzo ed è anche autore di sceneggiature.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Cella 211 2010-06-13 13:56:30 fabiomic75
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
fabiomic75 Opinione inserita da fabiomic75    13 Giugno, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non male

Quando si dice un romanzo che finisce in crescendo.
La storia ruota intorno ad un secondino che, in seguito ad un evento casuale, si trova durante una rivolta carceraria a dover fingere di essere anch'egli un detenuto. Gandul pone inoltre l'accento sulla difficile questione spagnolo-basca e lo fa utilizzando come narratori tre differenti personaggi della vicenda. L'epilogo inaspettato attrae il lettore fino ad un finale convincente. Consigliato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore

Cella 211 2010-04-29 12:35:39 kabubi81
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
kabubi81 Opinione inserita da kabubi81    29 Aprile, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

cella 211

Bell' esordio per Gandul, un libro dal ritmo incalzante e dai numerosi colpi di scena che si fa leggere d'un fiato... Una rivolta carceraria e un secondino finito dalla parte sbagliata delle sbarre sono il fulcro della vicenda, raccontata a più voci e con diversi stili da differenti protagonisti, in un crescendo di episodi violenti e inaspettati cambi di scena... Seguire l'evolversi della situazione e della personalità di Juan è coinvolgente e non farebbe mai chiudere il libro... Consigliato!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
51
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri