I predatori I predatori

I predatori

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Questa volta per Juan Cabrillo e la sua Oregon l’incarico arriva da un consorzio di armatori giapponesi, preoccupati da un’ondata di pirateria che sta dilagando nel mar del Giappone. A essere presi di mira non sono, come accade di solito, piccole navi e yacht turistici, ma enormi mercantili, che «spariscono» letteralmente insieme al carico e all’equipaggio. Una nuova centrale di terrorismo internazionale che ha trovato un modo di finanziarsi? Basta solo l’ipotesi di questo collegamento per spingere Cabrillo, che vive sul mare e per il mare, ad accettare la missione e a cominciare le indagini.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0  (3)
Contenuto 
 
3.3  (3)
Piacevolezza 
 
3.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I predatori 2013-03-27 16:09:38 valeg
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
valeg Opinione inserita da valeg    27 Marzo, 2013
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Americanata

Una cosa non capisco! C'è un porto militare gremito di guardie ,e un cargo carico di missili terra-aria destinato ad un organizzazione terroristica, che vuole usarli per bombardare il palazzo reale dell’Arabia saudita, non proprio uno dei paesi più democratici e umanitari del pianeta. Cosa succede? Per evitare la partenza di questi missili, qualcuno decide che bisogna fare esplodere tutto. Non importa che oltre a distruggere i missili, moriranno centinaia di poveracci militari di guardia, che hanno come unica colpa di essere lì, di non aver trovato nulla di meglio nella vita, e di essere nati in un paese che qualcuno ritiene non democratico. Insomma, le bombe le possono vendere solo gli Stati Uniti, poi questa è una missione di pace. “Cribbio!”. Il concetto è semplice! Devo scatenare una guerra, che causerà la morte di centinaia di migliaia di poveracci civili e militari, per far abdicare un dittatore che poi condannerò a morte per il genocidio di duecento curdi, avvenuto trent' anni prima. Questo è il prezzo della democrazia e della libertà, in fondo meglio un milione di civili morti, purchè liberi e amino l’America. Poi, Mi sta bene che chi è ricco si armi con fucili laser, bombe intelligenti, radar satellitari, astronavi supersoniche, celle frigorifere piene di “Moet&Chandon”e caviale, visori notturni, giubbotti antiproiettile a prova di bomba nucleare; ma è possibile che mille digraziati armati di fionde ti tirano addosso e appena appena ti graffiano , e l'americano butta un mozzicone di sigaretta e fa una strage? “Caro Cabrillo sei bello, intelligente, astuto, muscoloso, campione olimpico di arti marziali, hai tanti soldi da usarli per accenderti la stufa, le donne ti cascano ai piedi, gli uomini pendono dalle tue labbra nemmeno fossi il papa, ti manca solo il costumino di "capitan America"; poi un giorno ti capita di salvare qualcuno da una nave naufragata, che guarda caso se fossi arrivato cinque minuti più tardi, nulla ci sarebbe stato da fare, e chi ti trovi? Angelina Jolie, ovvio, mica un pastore Armeno!!!” Fammi una cortesia Juan Cabrillo’s, quando sei sotto il fuoco incrociato di duecento straccioni morti di fame, quando ti stanno bombardando la testa, quando tutto sembra perduto, non fare le battute di spirito per far intendere che hai sangue freddo, perché fanno cadere le braccia. Guarda una puntata di “Zelig”, e prendi nota! Scusate ma dovevo proprio dirglielo! A Cussler, vorrei dirgli che: le favolette dei super eroi e dell’America che salva l’Umanità, non me la devono più raccontare!” Qualcuno potrebbe domandarmi: ma se non ti piace il genere cosa l’hai comprato a fare sto’ libro? Infatti dico sempre:”Regala i libri solo alle persone che conosci molto profondamente!”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
........
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
I predatori 2011-05-18 21:40:10 Gondes
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Gondes Opinione inserita da Gondes    18 Mag, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I PREDATORI

Quando si ha voglia di leggere un buon libro di avventura è difficile non prendere in considerazione CLIVE CUSSLER. Penso che sia il decimo libro che leggo di questo autore ed ogni volta mi stupisco di come riesce a coinvolgermi nella storia.
In questo caso il protagonista principale Juan Cabrillo e tutta la sua squadra sono alle prese con alcune sparizioni di navi nei mari d’oriente. In realtà, nel risolvere questo problema, verranno alla luce tutta una serie di vicende con dietro un’unica mente criminale.
Mi è piaciuto in modo particolare il passaggio in cui si descrivono le modalità del rapimento di un importante personaggio in pieno centro a Zurigo sotto gli occhi della polizia. Veramente ben congeniato e raccontato alla “mission impossibile”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
I predatori 2010-10-01 14:21:56 Carlo77
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Carlo77 Opinione inserita da Carlo77    01 Ottobre, 2010
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per gli amanti dell'avventura

La corporation,composta da un gruppo di mercenari,ex agenti cia
guidati da Juan Cabrillo loro presidente e capitano della nave mercantile Oregon,riceve un incarico,quello di neutralizzare dei pirati che depredavano navi nel mare del giappone.
Dovranno affrontare pericoli maggiori,perchè in realtà dovranno affrontare dei trafficanti,che commerciavano nella merce più preziosa che c'è al mondo...
Una trama avvincente,dalle prime pagine sino ad un finale ad alta tensione!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La donna degli alberi
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La biblioteca di mezzanotte
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
L'appello
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Buonvino e il caso del bambino scomparso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
V2
V2
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli ultimi giorni di quiete
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La città dei vivi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il profumo sa chi sei
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Lockdown
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri