L'enigmista L'enigmista

L'enigmista

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


“Pensa a un numero da uno a mille. Il primo che ti viene in mente. Ora apri l’altra busta. Vedrai come conosco bene i tuoi segreti.” Mark Mellery è colto alla sprovvista da quel messaggio anonimo arrivatogli per posta. Ma la sua sorpresa è ancora più grande quando, aperto il secondo biglietto, vede scritto proprio il numero che ha appena pensato: 658. Dal canto suo, il mittente sconosciuto non ha intenzione di mollare la presa e continua per giorni a tenerlo sulla corda con nuovi enigmi, lettere criptiche e versi minacciosi. Finché quel gioco si fa troppo inquietante e Mellery, che ormai rischia di impazzire, chiede aiuto a un vecchio compagno di studi: Dave Gurney, pluridecorato agente della polizia di New York, che ben presto l’ex agente si ritrova a dare la caccia a un serial killer che firma le scene dei suoi crimini con la stessa cura con cui scrive i suoi messaggi.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 7

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (7)
Contenuto 
 
3.7  (7)
Piacevolezza 
 
4.2  (7)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'enigmista 2014-11-26 22:47:34 SweetNiky
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
SweetNiky Opinione inserita da SweetNiky    27 Novembre, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mediocre

L'enigmista (che non ha niente a che vedere con la serie cinematografica SAW) è un giallo di John Verdon. Ne ho letti molti di gialli, e devo dire che questo non mi ha entusiasmato molto. Nulla da dire sulla scrittura e la scorrevolezza, ma la trama l'ho trovata un poco forzata. Questo misterioso assassino che sparisce 'misteriosamente' nel nulla. Mi ha lasciata attaccata al libro per molto sinceramente, con la voglia di scoprire questo fatidico mistero, per poi, una volta rilevato, sono rimasta un poco delusa dalla forzatura.
Per il resto, anche il finale, non mi è piaciuto moltissimo, avevo già capito.
Giallo non da scartare, discreto, soprattutto per chi si cimenta nei primi nel suo genere, ma non di sicuro uno dei migliori.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

L'enigmista 2014-02-09 17:41:27 marlon
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
marlon Opinione inserita da marlon    09 Febbraio, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

CIRQUE DU SOLEIL

Dave Gurney è un ex detective della squadra omicidi di New York. Dopo 25 anni di onorata carriera, dedita alla cattura di serial killer, Dave si è ritirato nelle campagne della contea di Peony con la moglie Madeleine. Il loro è un matrimonio quasi alla deriva, complice la perdita di uno dei loro figli. Il “tran tran” quotidiano viene interrotto da una richiesta di aiuto. Mark Mellery, vecchio compagno di college , è minacciato da uno sconosciuto. Lettere minatorie e strane filastrocche fanno di Mark un uomo in balìa del terrore. Dave, inizialmente titubante, si convince della pericolosità della situazione con l’evolversi delle minacce.
Le lettere dimostrano che lo stalker conosce bene la sua vittima, tanto da indurla a pensare ad un numero ed indovinarlo. Un mentalista? No, un serial killer. Alle lettere seguiranno telefonate minacciose e tutto si concluderà con l’omicidio. Infatti Mark verrà ucciso e sarà solo il primo …. Altre persone, sparse in vari stati americani, perderanno la vita con le stesse modalità. Apparentemente le vittime non si conoscevano e svolgevano le professioni più disparate.
Ora Dave non sa, ma immagina, con chi ha a che fare … La caccia ha inizio. Ma chi è il cacciatore? E chi la preda?
Sinceramente mi aspettavo molto di più. Il libro ha avuto molto successo secondo la stampa e allora penso di essere uno dei pochi lettori delusi. Naturalmente il mio è un giudizio personalissimo …. Il romanzo non mantiene le promesse. Totale assenza di pathos e adrenalina. Esattamente metà libro è dedicato alla crisi coniugale del protagonista, alla campagna incantevole ed alle lettere minatorie. Alla seconda metà del libro la storia comincia a muoversi, ma con passi da pachiderma in pensione. Il modus operandi dell’assassino di turno è una totale forzatura. I contorsionisti del CIRQUE DU SOLEIL impallidiscono davanti all’enigmista … Insomma di thriller neanche l’ombra. Di azione nessuna traccia. Un giallo sbiadito e sonnecchiante . Ho rimpianto il Tenente Colombo. Lettura consigliata a persone veramente pazienti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'enigmista 2013-10-15 06:00:20 Ero10
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Ero10 Opinione inserita da Ero10    15 Ottobre, 2013
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'enigmisya

Siamo di fronte a un romanzo costruito ad enigmi, incastrati uno con l'altro e che si susseguono a ritmo costante. Il romanzo ad enigma è un classico nella letteratura gialla e anche il mistero dell'assassino che scompare da un campo innevato senza lasciare tracce ha illustri precedenti. Il più famoso è sicuramente Le tre bare di John Dickson Carr e sicuramente chi non l'abbia ancora letto dovrebbe provvedere subito..... dicevo di un enigma classico, ma calato in un giallo moderno e avvincente, dal ritmo serrato. All'inizio è forse un po' lento, ma prende quota col proseguimento. Una caratteristica del giallo classico era la mancanza di introspezione psicologia dei personaggi, accantonata per lasciar spazio al gioco dell'enigma. Qui invece i personaggi sono indagati e le loro menti sviscerate in profondità. Diverso è anche il finale. In un giallo classico avremmo avuto tutti i sospettati in una stanza col detective che svela la soluzione. Qui abbiamo un bel finale colmo di tensione con la cattura di un pericoloso serial killer. Cosa dire? un bel romanzo, piacevole, che devi leggere assolutamente tutto d'un fiato. L'unica cosa che si può dire a suo sfavore che ho capito subito chi era l'assassino e non ho sbagliato.....

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Gialli classici a enigma
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'enigmista 2012-09-21 11:37:42 McLennon
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
McLennon Opinione inserita da McLennon    21 Settembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Come deve essere un thriller

Premessa: questo libro non ha niente a che vedere con l'omonima produzione cinematografica di successo di SAW.
Semplicemente, per una (imho) cattiva abitudine durante la traduzione dei titoli in italiano, l'originale "Think of a number" è stato trasformato in "L'enigmista".

Il romanzo è di una fluidità straordinaria. Sinceramente non mi sono mai imbattuto in pagine di stallo descrittivo o annoiato in prolissi dialoghi o snervanti dilungamenti.

La tensione c'è..e c'è sempre per tutta la durata del libro..è palpabile, cattura e tiene incollati al susseguirsi delle vicende fino all'epilogo finale, alla resa dei conti.

L'autore ci conduce per mano alla ricerca della soluzione di quello che all'apparenza sembra un caso impossibile, dagli indizi scarsi e incomprensibili, ci rende partecipi dell'ansia e della disarmante senzazione di incapacità di comprendere del detective Gurney, il protagonista, il quale ha a che fare con uno psicopatico geniale, che sembra non commettere alcun tipo di errore e anzi si prende gioco della polizia stessa.

Mi sento di consigliarlo a chiunque cerchi una lettura piena di suspance e a che è alla ricerca di un thriller di stampo classico, nel senso positivo del termine: uno di quei romanzi che tengono davvero col fiato sospeso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'enigmista 2012-09-10 08:13:10 Baba
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Baba Opinione inserita da Baba    10 Settembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Pensa a un numero da uno a mille

Ho letto questo libro sotto l'ombrellone incuriosito dalle tante recensioni positive in rete: beh il libro è sicuramente intigrante quanto basta e ben scritto. La storia parte da presupposti originali come l'enigma dei numeri indovinati o le scene del crimine inverosimili con strane traccie che portanano al nulla o sedie che compaiono dallo stesso nulla: il personaggio principale Dave ,ex detective in pensione, è altrettanto intigrante intelligente ma alle prese con i problemi di tutti come la relazione complicata con la moglie o l'eterno dilemma di come 'staccare dal lavoro'... (magari leggendo un bel libro...). Ho trovato la conclusione un pochino affrettata, mi hanno un poco deluso la risoluzione veloce di alcuni dilemmi ... non so forse le premesse forse non vengono mantenute completamente, ma ne consiglio comunque la lettura magari sotto l'ombrellone...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'enigmista 2012-08-28 15:20:15 rivendell
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
rivendell Opinione inserita da rivendell    28 Agosto, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Think of a number

Perchè i titoli originali vengono cambiati? Perchè il titolo scelto dallo scrittore, "Pensa un numero", diventa "L'enigmista"?
Bella domanda!
Forse ritenevano l'originale privo di appeal, forse lo ritenevano un titolo poco adatto ad un thriller, non saprei, bisognerebbe chiedere a chi l'ha scelto.
"L'enigmista", a mio parere, è un po' troppo banale e rischia di confondersi con altre uscite con nomi simili.
Termino qui il pistolotto sul cambio di titolo, pessima abitudine che hanno intrapreso, da anni, anche in campo cinematografico.
Questo è un bel thriller, ben costruito, che ti fa pensare a come fa il serial killer a fare quello che fa e, soprattutto, perchè lo fa.
Il protagonista è Dave Gurney, detective in pensione con un brillante passato nella caccia ai serial killer, purtroppo non è altrettanto brillante la sua vita coniugale.
Vive in una casa sperduta in mezzo ai boschi con la moglie, il rapporto tra i due è piuttosto conflittuale a causa di fatti accaduti in passato.
Tutto parte da un suo vecchio compagno di college che riceve strane lettere dove gli viene chiesto di pensare un numero.
Il suo ex compagno verrà, ovviamente, ucciso.
A quel punto il detective in pensione ritorna in gioco, uso questo termine perchè il killer, effettivamente, sembra voler giocare con le sue vittime, un gioco macabro.
Alcuni personaggi vengono citati più volte ma senza far mai parte del racconto, non so se è una pecca o qualcosa di voluto per un eventuale secondo romanzo con lo stesso protagonista.
Non lo ritengo un capolavoro ma è molto piacevole come lettura.

Pensate un numero, poi andate nella cassetta della posta e aprite la lettera che c'è all'interno, fate fatica a crederci ma sulla lettera compare proprio quel numero...a quel punto come vi sentireste?

Buon divertimento

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Thriller
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'enigmista 2011-11-16 14:47:07 aeglos
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
aeglos Opinione inserita da aeglos    16 Novembre, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

ENTUSIASMANTE E INQUIETANTE

Un libro ben scritto, una grande rivelazione per quanto riguarda la trama, per me innovativa! Scritto in maniera molto scorrevole, si fa leggere volentieri, pieno di colpi di scena, inquietante in alcuni tratti che lascia col fiato sospeso il lettore.Solo il finale forse un pò deludente....

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I LIBRI DI JOE NESBO
Trovi utile questa opinione? 
61
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Anello di piombo
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri