Obbedienza Obbedienza

Obbedienza

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

"C'è stato un omicidio. Be', non esattamente. Diciamo che si tratta di un omicidio che potrebbe accadere in futuro." Strano inizio per una lezione di logica. Eppure, è così che il professor Williams si rivolge agli studenti dell'università di Winchester il primo giorno di corso. Con voce pacata ma decisa, il professore continua a enunciare il compito assegnato alla classe: data una serie di indizi, nel giro di sei settimane gli studenti dovranno ritrovare una ragazza scomparsa, di nome Polly, e il suo rapitore; in caso contrario, lei verrà uccisa. Dapprima, gli studenti sono intrigati dall'enigma, ma addentrandosi nel misterioso caso, cominciano a chiedersi se la storia di Polly sia davvero un esercizio di logica o se si tratti piuttosto di qualcosa di più sinistro e pericoloso.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
3.9
Stile 
 
3.0  (4)
Contenuto 
 
4.0  (4)
Piacevolezza 
 
4.3  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Obbedienza 2015-02-06 15:13:05 ferrucciodemagistris
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
ferrucciodemagistris Opinione inserita da ferrucciodemagistris    06 Febbraio, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quando la realtà invade la finzione.

Capita, a volte, di chiedersi se tutto ciò che percepiamo nell’immanente, le nostre azioni, i fatti e gli accadimenti vissuti possano essere solamente una nostra illusione, un sogno lucido - tipo la trama del film Vanilla sky con Tom Cruise – dal quale prima o poi ci sveglieremo per ritrovarci in tutt’altra dimensione spazio-temporale; certo, in via del tutto teorica, potrebbe essere possibile anche se, in relazione alle nostre convinzioni, altamente improbabile. D’altro canto, comunque, è possibile vivere in certe situazioni/circostanze che hanno come fine di ingannare i nostri sensi e non rendere possibile, per un non definito periodo di tempo, separare in maniera netta la realtà dalla finzione; essere, quindi, protagonisti di un mondo artefatto a similitudine di Jim Carrey nel film The Truman show.

Il presente romanzo lo inserisco nel mezzo di quanto sopra esposto; un thriller a forti tinte psicologiche dove i protagonisti principali, tre studenti di una università nello stato dell’Indiana (U.S.A.), partecipano a un corso integrativo di “Logica e argomentazione” tenuto da uno sconosciuto ed eccentrico professore che organizza le sue lezioni partendo da un tragico verosimile accadimento, inerente la sparizione di una ipotetica ragazza, e fornendo una serie di indizi spesso camuffati ed enigmatici e sempre più subdoli man mano che il corso procede. Più si avvicina la fine del corso, maggiormente gli indizi e gli enigmi si intrecciano tra loro al punto da indurre gli studenti in una specie di paranoia tale da non poter più valutare cosa è reale e cosa è finzione.

La suspense è una condizione costante sin dalle prime pagine fino all’epilogo ; il colpo di scena finale lascia attoniti e frastornati.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Thriller psicologici
Trovi utile questa opinione? 
240
Segnala questa recensione ad un moderatore
Obbedienza 2010-05-10 12:52:58 Anna
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Anna    10 Mag, 2010

Libro intrigante

Idea fantastica, molta suspance, ottima scorrevolezza (si legge tutto d'un fiato), solo le ultime due pagine non è ben chiaro cosa succeda (c'è un ritorno al passato?). I personaggi sono delineati dal punto di vista della loro storia personale che, di conseguenza, va ad invadere anche il punto di vista psicologico. Fino alla fine sembra una faccenda irrisolvibile che ricorda molto, come scritto anche sul retro della copertina, un gioco di specchi e continui inganni. L'autore ha voluto che anche il lettore arrivasse a non fidarsi più di nessuno dei protagonisti, e così è stato fino allo scioglimento finale.

Lo trovo un racconto incredibile ed appassionante, buono spunto per chi volesse riproporre in chiave propria inganni e tradimenti, per qualsiasi genere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
James Patterson; Agatha Christie; John Grisham; tanti altri.
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Obbedienza 2010-03-09 23:14:33 andrea70
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
andrea70 Opinione inserita da andrea70    10 Marzo, 2010
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Idea originale

L'idea è decisamente originale, sostenuta da una trama incalzante . Peccato che qua è là l'autore lasci qualcosa per strada (nel senso che se lo perde proprio non che vuole indirizzare il lettore...personaggi senza senso, interrogativi che rimangono senza risposta...mah...) e che i personaggi siano delineati poco e male per cui non riesci ad affezionarti a loro e si perde un pò di pathos.
Nel complesso concordo con chi ha già commentato che un'idea così intrigante non è stata sfruttata appieno.
Resta comunque una lettura piacevole.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Obbedienza 2009-07-10 12:49:16 IL GABRO
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
IL GABRO Opinione inserita da IL GABRO    10 Luglio, 2009
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

tenete d' occhio Lavender

idea di trama geniale...autore forse ancora troppo giovane per sviluppare al meglio un intrigo con canovaccio così originale. Ricorda piacevolmente l' attimo fuggente con una suspence prossima a Vargas....Questo Lavender è da tenere d' occhio...Lettura assolutamente consigliata

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L' attimo fuggente<br />
Vargas
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri