Americanah Americanah

Americanah

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La distanza tra la Nigeria e gli Stati Uniti è enorme, e non solo in termini di chilometri. Partire alla volta di un mondo nuovo abbandonando la propria vita è difficile, anche se quel mondo ha i tratti di un paradiso, ma per Ifemelu è necessario. Il suo paese è asfittico, l'università in sciopero. E poi, in fondo, sa che ad accoglierla troverà zia Uju e che Obinze, il suo ragazzo dai tempi del liceo, presto la raggiungerà. Arrivata in America, Ifemelu deve imparare un'altra volta a parlare e comportarsi. Diverso è l'accento, ma anche il significato delle parole. Ciò che era normale viene guardato con sospetto. Ciò che era un lusso viene dato per scontato. La nuova realtà, inclemente e fatta di conti da pagare, impone scelte estreme. A complicare tutto c'è la questione della pelle. Ifemelu non aveva mai saputo di essere nera: lo scopre negli Stati Uniti, dove la società sembra stratificata in base al colore. Esasperata, Ifemelu decide di dare voce al proprio scontento dalle pagine di un blog. I suoi post si conquistano velocemente un folto pubblico di lettori, che cresce fino ad aprire a Ifemelu imprevisti e fortunati sbocchi sul piano professionale e privato. Ma tra le pieghe del successo e di una relazione con tutte le carte in regola si fa strada un'insoddisfazione strisciante. Ifemelu si sente estranea alla sua stessa vita e, lì dov'è, non riesce ad affondare le radici, pur sapendo che in Nigeria il nuovo modo di guardare il mondo le guadagnerebbero l'epiteto di "Americanah".



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Americanah 2021-11-04 14:57:03 Chiara77
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Chiara77 Opinione inserita da Chiara77    04 Novembre, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Di nuovo una nuova vita

Quante ore ci vogliono per acconciarsi i capelli afro in treccine? Certo, dipende dalla lunghezza e da quanto sono folti. A Ifemelu ci vorranno circa sei ore. E’ così che inizia il romanzo di Chimamanda Ngozi Adichie, “Americanah”, quando la protagonista, ormai presa la decisione di tornare a casa in Nigeria e lasciare tutto quello che aveva costruito in circa dieci anni di vita negli Stati Uniti, trascorre diverse ore in uno scalcinato salone da parrucchiera per rifarsi le treccine. Cosa troverà a Lagos? Rivedrà il suo ragazzo di allora, Obinze, lasciato quasi improvvisamente per andare in America e che non ha mai dimenticato?
In questo momento Ifemelu inizia, consapevole e determinata, di nuovo una nuova vita. Nel corso del romanzo noi lettori saremo portati a conoscere anche ciò che è avvenuto prima, durante la sua infanzia e adolescenza in Nigeria, durante anni trascorsi tra le certezze del presente e le indefinite speranze riguardo a un futuro luminoso. Ifemelu è una giovane donna che si sta formando per aspirare al meglio che la vita, in quel dato luogo e tempo, le può offrire. E quel meglio al quale può e deve aspirare è l’America. Andare a studiare e a vivere negli Stati Uniti, coronare il sogno che i migliori giovani della sua generazione e classe sociale avevano.
Quasi all’improvviso, quasi senza averla nemmeno cercata in modo particolare, arriva l’opportunità. Ifemelu può andare a completare gli studi negli Stati Uniti, può arrivare concretamente a quella vita migliore a cui molti suoi amici e lo stesso Obinze aspiravano profondamente. Dovrà lasciare gli amici più cari, i suoi genitori e soprattutto il suo ragazzo, ma non è del tutto sola negli Stati Uniti, può contare su altri amici e familiari che già avevano lasciato l’Africa in cerca di migliori opportunità. All’inizio non sarà facile, Ifemelu si rende conto per la prima volta nella sua vita di essere nera e che le razze esistono e, negli Stati Uniti, condizionano gran parte della vita sociale e privata delle persone. Ma la ragazza è brillante, bella e sicura di sé, e alla fine raggiunge l’affermazione lavorativa e sentimentale fondando un blog di successo e intrecciando una relazione con un professore universitario di colore. E’ diventata un’emigrata di successo. Ma non si sente soddisfatta, non riesce ad avere un reale appagamento da questa situazione. Vuole tornare nel luogo dove non deve sforzarsi per essere pienamente se stessa.
Stavolta Chimamanda Adichie ci consegna una storia più vicina al nostro tempo, andando ad indagare temi attuali come l’emigrazione, il razzismo, l’identità, e costruendo ancora una volta un romanzo coinvolgente, denso ed appagante. Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri