Blue movie Blue movie

Blue movie

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


A soli 34 anni, Boris Adrian è uno dei più grandi registi del mondo e decide di tuffarsi in una sfida: realizzare un film porno che abbia dignità artistica. Sid Krassman, produttore, trova in Liechtenstein i fondi per realizzarlo, a patto che sia il Principato la sede delle riprese e così pure delle proiezioni. Boris e Sid ingaggiano la sexy-star del momento, Angela Sterling, regina dei film "tette e culo", garanzia di incassi stellari. In realtà, Angela si sente schiava di un contratto di esclusiva C. D. Harrison, il perverso boss di una major di Hollywood. E vorrebbe "migliorare la propria immagine". Accalappiata dal miraggio dell'Oscar, Angela accetta di salire su un set dove, all'insegna dell'arte, accadrà di tutto.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Blue movie 2010-08-09 10:07:51 davidemorena
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
davidemorena Opinione inserita da davidemorena    09 Agosto, 2010
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Preparati

Se come me non hai mai sentito parlare di Terry Southern, che ha scritto i dialoghi di Easy Rider e del Dottor Stranamore, che ha scoperto Burroughs e ha inventato il New Journalism, allora come me sei COLPEVOLE. Colpevole di vivere senza aver letto una tra le penne più divertenti, dissacranti, intelligenti, visionarie, scorrette, libere e inclassificabili della storia della letteratura. Se pensi che i dialoghi di Quentin Tarantino siano cool, se ridi alle battute di Colorado Café, se credi che i personaggi di Boris siano estremi, preparati: queste pagine ti scaraventeranno su un livello superiore di follia grottesca. Lo amerai, chiedendoti perché nient'altro di questo grande autore sia stato tradotto in italiano; o lo odierai, pensando che sono un cretino. Ma saprai che tutto questo è possibile, e vivrai nella consapevolezza che un giorno, un altro pazzo, farà un film tratto da questo libro. E allora cosa accadrà?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri