Narrativa straniera Romanzi Finché non aprirai quel libro
 

Finché non aprirai quel libro Finché non aprirai quel libro

Finché non aprirai quel libro

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Giappone. Per prima cosa si entra in biblioteca. Poi bisogna trovare la signora Komachi, dalla pelle candida e con uno chignon fissato da uno spillone a fiori. Infine, aspettare che ci chieda: «Che cosa cerca?». Sembra una domanda banale, ma non lo è. Perché la signora Komachi non è come le altre bibliotecarie. Lei riesce a intuire quali siano i desideri, i rimorsi e i rimpianti della persona che le sta di fronte. Così, sa consigliare il libro capace di cambiarle la vita. Perché in fondo, come dice Borges, «il libro è una delle possibilità di felicità che abbiamo noi uomini». È così per Tomoka che, fagocitata dalla vita di città, ha smarrito la serenità; per Ryō, che ha un sogno, ma è in eterna attesa del momento giusto per realizzarlo. Poi ci sono Natsumi, che ha visto arenarsi la propria carriera dopo la gravidanza e non ha più la forza di lottare per riavere quello che ha perso; e Hiroya, troppo concentrato su sé stesso per cogliere nuove opportunità. Ognuno di loro esce dalla biblioteca stringendo tra le mani un libro inaspettato, e tra quelle pagine troverà il coraggio di cambiare prospettiva e non arrendersi. A volte è facile smarrire la strada e farsi domande sbagliate che non dissipano la nebbia che si ha davanti. Allora, bisogna guardare oltre e scorgere il raggio di sole che filtra dalle nuvole. La signora Komachi è lì per indicare la strada grazie al potere mai sopito dei libri.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Finché non aprirai quel libro 2022-11-14 07:51:05 ornella donna
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    14 Novembre, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una bibliotecaria speciale


Michiko Aoyama, vive a Yokohama. Dopo la laurea ha lavorato come giornalista in Australia, prima di rientrare in Giappone ed intraprendere la carriera di editor e scrittrice. I suoi libri hanno ricevuto numerosi riconoscimenti in patria, tra cui il Miyazaki Book/Award e il Miraiya Shoten Grand Prize. Ora pubblica, con la casa editrice Garzanti, un libro intitolato Finchè non aprirai quel libro, incentrato sul potere salvifico dei libri.
Sulla scia del successo di Toshikazu Kawaguchi e del suo libro Finchè il caffè è caldo, dove le storie umane venivano raccontate in una caffetteria, qui le vicissitudini o meglio le ambizioni umane vivono il suo naturale exploit in una biblioteca di quartiere. Siamo a Tokhyo , e la biblioteca è nel quartiere Hatori, all’interno di una costruzione denominata Hatori Community House, in cui:
“era affiancata a una scuola elementare che si trovava a meno di dieci minuti di distanza. Si svolgevano vari corsi ed eventi: shogi, haiku, ritmica Dalcroze, hula dance, ginnastica per la salute. (…) c’era scritto che poteva partecipare chiunque, a patto che fosse del quartiere. “
Al bancone di questa biblioteca si trova la signora Komachi Sayuri, una donna:
“estremamente … sì, estremamente grossa. Più che grassa, era proprio grossa. Mento e collo erano tutt’uno, la pelle era bianca, e, sopra un grembiule beige, indossava un cardigan color avorio lavorato a maglia grossa. La sua figura mi ha fatto pensare a un orso bianco rintanato in una cavità per il letargo.”
Lei, per ogni visitatore, fornisce una risposta a quella che è una domanda di rito: “che cosa cerca?” la risposta , ovviamente, varia a seconda dell’interlocutore che la pone. Resta invariato il rito seguito dalla signora Komachi:
“Ho sentito come se il mio corpo venisse morbidamente avvolto. Era una voce strana la sua. Non era gentile, né allegra, e aveva un tono basso e piatto. Eppure quella singola frase faceva venir voglia di affidarle sia il mio corpo sia il mio animo e lasciava percepire la sua generosità.”
La bibliotecaria è dotata di intuito, e percepisce nell’intimo quelli che sono i desideri più reconditi delle persone che ha innanzi a sé. Così per Tomoka che ha perso la serenità; per Ryo che ha un sogno, quello di aprire un negozio di antiquariato; per Natsumi che dopo essere diventata mamma ha visto ridimensionarsi drasticamente le prospettive di carriera all’interno della redazione in cui lavora; e Hiroya, giovane che non trova identità e posto di lavoro. Ognuno di loro esce cambiato da questo incontro, e con un libro nuovo, capace, se seguito, di cambiare il loro corso di vita.
Finchè non aprirai quel libro racchiude in sé una prospettiva sempre aperta di rinnovamento e di cambiamento della propria identità nel mondo, e lo fa attraverso i libri. Perché, come affermava lo stesso Borges:
“Il libro è una delle possibilità di felicità che abbiamo noi uomini.”
Un romanzo sui libri, ma non solo: un dipinto fedele dell’universo Giappone, di alcuni suoi miti, usanze e tradizioni. Per chi ama questi argomenti inusuali, e una vera attrazione irresistibile.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Una buona madre
Finché non aprirai quel libro
Bournville
Due settimane in settembre
La fornace
Il libro delle luci
Il peso
Notte di battaglia
La vita prima dell'uomo
Le strane storie di Fukiage
Mao II
Sipario, l'ultima avventura di Poirot
Il sale dell'oblio
La casa dell'oppio
Un circolo vizioso
Un'altra donna