Narrativa straniera Romanzi Gli uomini muoiono le donne invecchiano
 

Gli uomini muoiono le donne invecchiano Gli uomini muoiono le donne invecchiano

Gli uomini muoiono le donne invecchiano

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Sono dieci. Madri, sorelle, cugine, nipoti e bisnipoti. Tutte donne: la più piccola non ha nemmeno un mese, la più grande ha novant'anni. Alcune sono alla fine della loro esistenza, altre soltanto all'inizio. Tutte cercano soltanto una cosa: l'oblio. E lo cercano all'Éden, l'istituto di bellezza di Alice. Una dopo l'altra, svelano i loro segreti, e anche la loro fragilità. Senza nascondere niente, parlano di gioie e di sconfitte, dell'allegria di amare e del dolore di rinunciare. Le rughe e i sorrisi. I pianti e i sussulti del cuore. Tutte, ognuna a suo modo, sono irresistibilmente adorabili, e all'Éden si confrontano anche con un silenzio che tutto sovrasta, quello di Ève, l'assente, senza la quale hanno imparato a vivere. Intorno al suo ricordo queste dieci donne reimpareranno a essere una famiglia. Piene di fantasie, di malinconie, di una forza incontenibile e insospettabile, mentre gli uomini muoiono le donne invecchiano.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Gli uomini muoiono le donne invecchiano 2020-10-11 16:27:06 Mian88
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    11 Ottobre, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Come petali...

Protagonista di “Gli uomini muoiono le donne invecchiano” sono dieci figure di sesso femminile collegate tra loro da un legame di sangue e da scelte nel percorso del vivere fatte di sofferenza, desiderio di volontà del prendersi cura, di speranza di crescere. Le vicende si svolgono ne l’Éden, il centro estetico curato da Alice. In questo luogo, ella, prende nota di ogni persona con cui entra in contatto e per non dimenticare scrive una scheda che al suo interno comprende i dati più generali della visitatrice, quali età e professione e quelli più specifici relativi agli aspetti caratteriali, alla personalità, alle preferenze e quindi più peculiari. È custodita ancora, in questo schedario, la cartellina di Éve, la prima cliente del salone e la donna che è stata schiacciata dal dolore per quel marito venuto a mancare per salvarla, proteggerla. Prima di compiere il gesto definitivo che ha portato anche lei alla morte, ha scritto una lettera che ancora oggi, a distanza di quindici anni, pesa sul cuore e nella mente. Nessuno osa parlarne e tra tutti c’è anche chi millanta che le circostanze della morte volontaria siano in realtà inventate, non veritiere.

«Ti siedi e ti si schiacciano le budella. Avrei fatto meglio a darla a Maria questa valigia, l’indispensabile Maria. Ha tenuto in piedi la baracca molto più di me, non l’ha lasciata ricoprirsi di cenere. Maria e le sue calze contenitive. Maria che mi sembrava enorme, una volta. Maria ha finito per assistere in diretta alla storia banale di un uomo e una donna che un giorno si erano trovati meravigliosi.»

Con una struttura particolare che può catalogare il romanzo quale un elaborato corale stratificato su più piani, “Gli uomini muoiono le donne invecchiano” è un titolo che non teme di toccare tematiche quali il suicidio, quali la mancanza, quali la perdita. Per tutto lo scorrere dell’opera questa è intrisa dal peso di quell’assenza dettato dal non esservi più di Éve, l’unica, tra tutte, che mai ha temuto una ruga e il semplice scorrere del tempo.
Dal punto di vista stilistico la penna è fluente, rapida, magnetica e corposa: i personaggi sono infatti ben caratterizzati ciascuno con una propria autentica storia, gli ambienti, sono vividi nella mente del lettore che, pagina dopo pagina, li focalizza con naturalezza.
Al tutto si somma l’approfondimento della cultura francese che tra queste pagine emerge con tutte le sfumature e peculiarità così da definire in modo chiaro una società all’interno della quale la bellezza non è soltanto un qualcosa di soggettivo e dato per scontato, quanto un corollario identitario e identificativo.
Un libro godibilissimo che fa riflettere, che solletica le corde del cuore e dell’anima, che scuote e resta.

«Ero come un fiore tagliato al centro del mazzo in un vaso. Uno per uno, gli altri fiori vengono gettati ma quello lì perdura, e viene conservato, convinto di restare intatto. Il giorno in cui comincia ad appassire viene cambiata l’acqua, nessuno ha voglia di veder cadere quei petali.»

Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri