Harold Harold

Harold

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice

Harold ha quarantanove anni, come hobby conta le foglie degli alberi e una volta al mese, mai di martedì e mai dopo le 21, inscena il suicidio perfetto. Melvin di anni ne ha undici, ha imparato a memoria 1238 libri, parla correntemente 7 lingue ed è fruttariano. Costretta a una trasferta di lavoro, la mamma di Melvin affida per un'intera settimana il figlio ad Harold, la cui vita comoda e deprimente va in mille pezzi. Dopo due giorni di avventure scapestrate, tra corse dei cavalli, risse in bar di periferia e un'overdose di LSD, Melvin coinvolge Harold nel suo vero piano: ritrovare il padre che non conosce tra i cinque uomini che in tutta la Gran Bretagna rispondono al nome di Jeremiah Newsom. Un susseguirsi di colpi di scena, battute e situazioni surreali...



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Harold 2017-05-13 17:08:25 marinablu
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
marinablu Opinione inserita da marinablu    13 Mag, 2017
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

CINQUE PADRI IN SETTE GIORNI

Tutto iniziò in un tranquillo giovedì.
Harold è un uomo taciturno, che vive la quotidianità circondato dalle sue certezze che sono gli autobus che tutti i giorni deve prendere per recarsi a lavoro, il suo lavoro nel reparto macelleria, la partita a bridge con la sua vicina di casa dove puntualmente perde, per diletto conta tutto ed espertissimo di suicidi, una pratica che, con estrema sapienza, inscena almeno una volta al mese tutti i mesi. A rompere questa routine ci pensa Melvin, un bambino di 11 anni alla cui madre, nonché nuova vicina di casa di Harold, viene la brillante idea di affidarlo per una intera settimana.
Da questo momento in poi il mondo di Harold non è più al sicuro.
Melvin è un piccolo un genio, parla correttamente 7 lingue, conosce a memoria tutte le sonate di Beethoven e non ha alcun problema a discorrere con linguaggio forbito sui temi politici, storici e andropologici…. Passati i primi giorni di conoscenza tra scommesse alle corse dei cavalli e uso di stupefacenti, Melvin coinvolge Harold in una vera e propria impresa ossia farsi scorazzare in giro per la Gran Bretagna alla ricerca del padre mai conosciuto, Jeremiah Newsom questo è il suo nome. Il punto è che in tutto la Gran Brategna ci sono ben cinque persone, a dir poco stravaganti, candidate al ruolo di padre biologico.
Harold e Melvin diventano quindi una coppia quanto mai insolita che ci accompagnerà nella lettura di questo romanzo spassosissimo che muta e si trasforma in un’avvincente storia on the road. Scadenzato dai giorni della settimana, il romanzo mantiene un bel ritmo e in un continuo di gag comiche a far da padrona è un humor tipicamente british che a tratti riesce farci provare compassione per il povero “sfigato” Harold e a provare tenerezza per la sua spalla, il piccolo saccente Melvin. L’ennesima storia che racconta una verità, ossia la capacità che hanno i bambini con la loro forza vitale di scardinare le nostre vite abitudinarie e in questo caso con avventure rocambolesche.
Il lavoro di questo autore sconosciuto, che si presenta con lo pseudonimo di "einzlkind", può tranquillamente essere descritto come un pot-pourri di vari modelli letterari e cinematografici, ma nella sua semplicità riesce a strappare più di un sorriso e seguendo le avventure dei due protagonisti si legge che è un piacere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri