I ribelli I ribelli

I ribelli

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Maestro delle passioni, Márai si dedica in questo romanzo non già ai triangoli amorosi ma a un altro legame che può raggiungere una tensione rovente: quello che tiene insieme un gruppo di adolescenti in rivolta contro tutto e pronti a tutto. E riesce a far penetrare il lettore al centro di un groviglio di errori e furori, complicità e tradimenti, insofferenze e viltà – di attrazioni inconfessabili e di ambigue ripulse.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I ribelli 2012-07-09 08:31:06 Cla93
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Cla93 Opinione inserita da Cla93    09 Luglio, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dada è libertà

Appena ho iniziato a leggere questo libro, mi è subito venuta in mente un'avanguardia artistica: i Dadaisti.
Avete presente?
La gioconda con i baffi di Duchamp, per intenderci.
Un'avanguardia che mi piace da morire, nata negli anni della Prima Guerra Mondiale grazie a un gruppo di artisti che rifiuta non solo la guerra, ma anche la società in cui vivono. Sono artisti che vogliono ribellarsi a tutto, compresi i valori allora divulgati - patria, onore...-
Ebbene: I Ribelli di Màrai sono molto simili ai Dadaisti.
Siamo nel 1917.
I Ribelli sono un gruppo di ragazzi appena usciti dall'esame di maturità (eh eh, come li capisco:p) che decidono di formare una banda che vada contro a tutto ciò che li circonda.
Questi ragazzi si creano un mondo diverso dal mondo degli adulti, perché sono proprio gli adulti ad essere i nemici: questi ragazzi devono combatterli, perché non vogliono diventare come loro.
Ma le azioni della banda sfoceranno in vandalismo: di fatto inizieranno a rubare, e ad indebitarsi.
Ed ecco che entra in gioco l'attore: un adulto, con l'animo ancora bambino, che ha un'influenza del tutto particolare sulla banda.
Tutto viene poi catapultato in un finale tragico, ma giusto.
Il finale giusto.
Ecco cosa sa sempre trovare Màrai.
Il suo stile ridondante qua si fa sentire poco: è uno stile molto più leggero e scorrevole.
Màrai tratta il drammatico tema della guerra dal punto di vista di ragazzi che non vogliono giustamente accoglierla.
Un ottimo libro, un piccolo capolavoro, da leggere in pochissimo tempo - vi assorbirà del tutto.
Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Altri Màrai.
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte della svastica
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri