Narrativa straniera Romanzi Il poeta di Gaza
 

Il poeta di Gaza Il poeta di Gaza

Il poeta di Gaza

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Il poeta di Gaza, romanzo di Yishai Sarid pubblicato da Edizioni E/O. Un giovane ufficiale dei servizi segreti israeliani del ramo antiterrorismo ottiene un incarico differente dal solito: fingendo di essere un aspirante romanziere deve avvicinare l’affascinante e scrittrice Daphna. La donna è israeliana ma per qualche motivo i servizi segreti vogliono usarla per avvicinare il suo amico Hani, conosciutissimo poeta palestinese. L’innominato protagonista è in crisi, non sa più cosa è giusto e cosa è sbagliato nel suo lavoro, e questo si ripercuote violentemente nel rapporto con la moglie e con il suo bambino. Anche la famiglia di Daphna è in crisi a causa dei problemi del figlio tossicodipendente inseguito da un trafficante di Tel Aviv. Solo Hani pare trovare conforto nel rapporto con i figli (vero obiettivo dei servizi segreti) allevati secondo l’educazione palestinese tradizionale. Man mano che il protagonista penetra nelle vite di Daphna e Hani, i due fanno riemergere in lui sentimenti soffocati da anni di attentati, interrogatori muscolari e torture, facendo vacillare le sue certezze. Malgrado ciò porta avanti la sua missione obbligato dal senso del dovere e dai suoi solidi riflessi da soldato…. Ma per quanto ancora potrà resistere? Un libro stupendo sulle contraddizioni dell’Israele di oggi, dei rapporti tra i vari settori della società, sul vivere sempre sotto pressione in un paese in guerra e su come ciò influenzi l’etica pubblica e personale.

Yishai Sarid è nato nel 1965 a Tel Aviv dove lavora come avvocato. Il poeta di Gaza ha vinto in Francia il Grand Prix de Litterature Policiere 2011.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il poeta di Gaza 2013-12-13 07:50:59 SuperBob
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
SuperBob Opinione inserita da SuperBob    13 Dicembre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L’uomo dei cedri


Note orientate alla trama: Un giovane ufficiale del Mossad si finge aspirante romanziere per entrare nelle grazie di una famosa scrittrice israeliana. Suo scopo è conoscere un suo intimo amico palestinese, nonché celebre poeta, il cui figlio è un noto terrorista al fine di eliminare quest’ultimo. Ma la continua frequentazione dei due intellettuali ed alcuni incresciosi episodi faranno vacillare i suoi solidi ideali.

Un complesso conflitto fra diversi sentimenti sta alla base del bel romanzo Il poeta di Gaza, composto dallo scrittore israeliano Yishai Sarid. In esso infatti l’amore fa rima con l’odio sistematico, l’intelletto viene avversato dalla violenza tanto fisica quanto morale, l’amicizia e il rispetto per l’altro sono contrastati dall’acredine e dal disprezzo, l’ubbidienza assoluta deve fare i conti con i più profondi sentimenti umani. E’ ciò che accade al protagonista di questo intenso, quanto cupo e malinconico racconto. Un giovane ufficiale del Mossad, il cui compito abituale consiste nell’interrogatorio dei prigionieri palestinesi, viene incaricato di ottenere, sotto copertura, la fiducia e l’amicizia di una famosa scrittrice israeliana, Daphna, amica intima di Hani, un intellettuale palestinese allo stato terminale, il cui figlio è un noto terrorista. Lo scopo è naturalmente quello di fare uscire allo scoperto ed eliminare l’eversore. Per fare ciò l’ufficiale finge di essere un aspirante romanziere che necessita di alcune lezioni di scrittura creativa. Ma il continuo contatto con l’affascinante donna, che gli si rivela infelice a causa del figlio cocainomane legato alla malavita locale, che lo ricerca, fanno riemergere in lui alcuni tratti del suo carattere che riteneva ormai scomparsi a causa della sua professione. Lavoro che, nonostante il suo ambiguo incarico, continua a svolgere con senso del dovere in un clima sempre più drammatico. Accade infatti che, stremato dalla fatica e dai continui problemi familiari - la moglie ha deciso di partire, per motivi di lavoro, per Boston portandosi appresso il figlio di quattro anni -, durante un duro interrogatorio da lui condotto un palestinese muore soffocato dal suo stesso vomito. Quest’ultimo episodio porterà l’ufficiale a un profondo esame interiore: fino a che punto si può giungere per contrastare la violenza altrui? Oppresso dalla propria coscienza, l’ufficiale si legherà sempre più a Daphna e ad Hani, dal quale è affascinato per la sua grande umanità e saggezza, e al contempo tenterà di salvare il figlio della scrittrice dalle grinfie della mala israeliana. Sempre più coinvolto nelle vicende dei due intellettuali, l’ufficiale, senza più le granitiche certezze di un tempo, dovrà scegliere tra il proprio dovere e la sua onestà morale ritrovata.
Composto da Yishai Sarid in un linguaggio crudo, Il Poeta di Gaza fa emergere la raggelante realtà di Israele, dominata da una società rigida e corrotta, popolata da anime complesse e infelici, profondamente contaminate dall´aria politica che avviluppa quotidianamente questo stato e il Medio Oriente. Un libro da leggere con estremo interesse non tanto per la sua trama quanto per i vari sostrati che ne emergono, ad iniziare dai conflitti all’interno del Mossad per finire con quelli quotidiani dell’intera società israeliana.



Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri