L'assedio L'assedio

L'assedio

Letteratura straniera

Classificazione

Editore


Alla fine dell'estate del 1941 Leningrado viene accerchiata dai carri armati tedeschi e stretta nell'assedio più cruento ed estenuante che si ricordi. Helen Dunmore ambienta in quel primo agghiacciante inverno le vicende dei suoi personaggi: la giovane artista Anna Levin; il padre Michail, scrittore inviso al regime stalinista; il fratellino Kolya; Andrei, amante di Anna; Marina, donna enigmatica e affascinante, amante di Michail. Le due storie d'amore s'intrecciano, complicate dalla differenza d'età e dalle difficoltà inimmaginabili dell'assedio. I protagonisti sono costretti a sacrifici ed espedienti estremi nel tentativo di sopravvivere, come bruciare prima i mobili e poi i libri per resistere al gelo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'assedio 2015-07-27 06:59:13 Mario Inisi
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    27 Luglio, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La fame

1941. Leningrado è stretta d'assedio e bombardata dalle truppe tedesche. Anna, il fratellino Kolia, il padre e l'ex-amante del padre, un'affascinante attrice di teatro, cercano di sopravvivere aiutandosi tra loro. Anna lotta coraggiosamente per assicurare il cibo (un minimo) necessario al fratellino, per comprare la stufa, per un pezzo di legno. L'inverno è freddo e lo si capisce dal fatto che quando la casa di Anna è calda, sono ben 8 °C. Gli animi si inaspriscono e come in tutte le situazioni estreme viene fuori il meglio e il peggio dalla gente. C'è chi si concede il lusso di essere generoso e chi arriva a cibarsi di carne umana e a derubare altri più deboli di lui. Il libro forse è meno duro di quanto avrebbe potuto essere. L'autrice non cerca di guardare il male, il degrado e di ricordarlo ma soprattutto di cogliere segni di amore e di solidarietà anche là dove la guerra ha portato abiezione e abbrutimento. L'amica di Anna, diventata prostituta per sopravvivere, non esita a darle un po' di zucchero e di legna e l'aiuta a procurarsi una stufa. Per l'autrice motivo di interesse non è il degrado e la morte per inedia di migliaia di persone ma la sopravvivenza dell'amore in tanto degrado. Il libro dal punto di vista letterario non mi ha colpito particolarmente ma porta una bella e positiva testimonianza.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Il cielo è rosso di Berto e Remarque
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Essere lupo
Certi sconfinamenti
Una buona madre
Se vado via
Ultima chiamata per Charlie Barnes
Finché non aprirai quel libro
Piccole cose da nulla
La stella del mattino
Bournville
Due settimane in settembre
La fornace
Il libro delle luci
Il peso
Notte di battaglia
La vita prima dell'uomo
Le strane storie di Fukiage