Narrativa straniera Romanzi L'incantatrice di Firenze
 

L'incantatrice di Firenze L'incantatrice di Firenze

L'incantatrice di Firenze

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Un misterioso viaggiatore dai capelli biondi arriva a Sikri, sede della corte Mogol, e chiede udienza al sovrano Jalalluddin Muhammed Akbar. Lo straniero afferma di venire da una remotissima città di nome Firenze e di avere una storia tanto meravigliosa quanto veritiera da raccontare: una storia che lega i destini della misteriosa capitale d'Occidente da cui proviene a quelli della discendenza del monarca indiano. Inizia così un racconto che, unendo una pirotecnica inventiva a una minuziosissima documentazione, si snoda tra figure storiche gigantesche, una fra tutte Machiavelli, e vede tra i protagonisti l'enigmatica Qara Köz, Madama Occhi Neri, principessa destinata a sconvolgere con la sua esotica e rara bellezza la raffinata corte medicea. Quanto c'è di vero nel racconto del viaggiatore, il quale afferma di non essere altri che il figlio di Qara Köz?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0  (3)
Contenuto 
 
3.3  (3)
Piacevolezza 
 
3.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'incantatrice di Firenze 2013-06-19 07:27:46 LaMarta
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
LaMarta Opinione inserita da LaMarta    19 Giugno, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una favola...un pò difficile!

Se si riesce a superare le prime venti pagine senza aver la tentazione di chiudere il libro per sempre (tentazione che mi è venuta più di una volta), la storia si rivela bellissima, un piccolo gioiello.
Lo stile di scrittura dell'autore è un pò difficile, con periodi lunghi, che mi hanno ricordato un pò "Shantaram", spesso ho avuto la sensazione di non riuscire a seguire bene l'intreccio, ma una volta capito lo stile mi è stato più facile immergermi nel racconto.
A volte mi sembrava di essere lì con i personaggi, perchè è un libro che accende l'immaginazione e fa volare con la fantasia.
Ho apprezzato moltissimo, in particolare, la parte narrativa riguardante Firenze e i tre amici.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'incantatrice di Firenze 2011-08-11 13:28:10 runxever
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
runxever Opinione inserita da runxever    11 Agosto, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tutto il mondo è paese

Se arrivi alla fine del libro e non ti viene spontaneo dire che ti è piaciuto, allora c’è qualcosa che non va.
E’ qualcosa che va al di là dell’opinione personale o del gusto.
Questo è un piatto cucinato con maestria, con ingredienti di prima qualità miscelati in una preparazione sopraffina. Eppure scollinata la metà, non vedi l’ora che finisca.
Procedi da una pagina all’altra sentendo quei sapori che, da soli, sono squisiti, ma che non amalgamano. E, dopo l’ultimo boccone, ti rimane la sensazione di non averlo capito. (E qui l’allegoria traballa).
Insomma, viene fuori la solita smania dei superscrittori di stupire ambientando le loro storie in contesti storici molto ben resi. Viene fuori lo sforzo quasi ossessivo dell’autore di dirci che, in fondo, tra religione e superstizione non vi è gran differenza e che, in sostanza, entrambe conducono l’umanità verso una sorta di ineluttabile follia.
Come voler significare: prendi Firenze o prendi l’Indostan, ritroverai le stesse deviazioni, le stesse anomalie.
C’è una frase, molto bella, che spero di riportare fedelmente: “Il problema degli uomini non è che siano così diversi, ma che siano così uguali”. Ecco: mentre ripenso al romanzo, mi rimane questa assoluta verità, e la sensazione che non servissero quasi quattrocento pagine per comunicarla.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'incantatrice di Firenze 2010-11-14 00:26:37 patty81
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
patty81 Opinione inserita da patty81    14 Novembre, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

C'era una volta

Un misterioso viaggiatore arriva alla corte del grande Akbar portando con sè un la storia di un segreto:chi è l'incantatrice di Firenze?Si tratta davvero della principessa Occhi Neri?E cosa c'entrano tre amici fiorentini,tra i quali spicca il torbido Machiavelli,con la storia del misterioso viaggiatore? in forma di racconto,come in una favola delle Mille e una notte,il fiorentino svela all'imperatore il mistero del presunto legame che li unirebbe,saltando da un continente all'altro, dalla Firenze rinascimentale,alla Costantinopoli dominata dai turchi.
La documentazione storica è più che curata,la trama accattivante, l'unica pecca è la scorrevolezza:i periodi troppo lunghi e la quasi assenza di paragrafi rendono difficoltoso seguire la vicenda,ma vale la pena arrivare alla fine,perché la curiosità cresce man mano con la storia.
Consiglio di leggerlo a piccole dosi,senza full immersion come facciamo in tanti:solo così potrà essere apprezzato in pieno.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
100 anni di solitudine
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri