Narrativa straniera Romanzi L'oceano quando non ci sei
 

L'oceano quando non ci sei L'oceano quando non ci sei

L'oceano quando non ci sei

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Ci sono viaggi che non si dimenticano, momenti che restano scolpiti nel cuore. Come l’ultima vacanza che Martin e il fratellino Charlie hanno trascorso in un minuscolo paese sulle coste della Cornovaglia. Era estate, un’estate straordinaria, e ogni giorno i due bambini andavano al porto per vedere le spettacolari acrobazie del bellissimo delfino che con l’alta marea si spingeva nelle acque cristalline della baia. Sono passati molti mesi da allora, ma Martin e Charlie sono pronti a tutto pur di rivedere quel delfino, i suoi salti, le sue capriole. Anche a scappare di casa un sabato mattina e a percorrere quasi mille chilometri, tra avventure, fughe rocambolesche e incontri di ogni tipo. Martin adora il piccolo Charlie, sa che lui non è come gli altri bambini, che è speciale. È il motivo per cui Martin deve essere il miglior fratello maggiore del mondo e proteggerlo da tutto e tutti. Questo però non è sempre possibile, e Martin lo scoprirà proprio sulle spiagge della sua amata Cornovaglia. Dove lo aspetta, ancora una volta, l’alta marea.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'oceano quando non ci sei 2018-10-11 16:24:41 BettiB
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
BettiB Opinione inserita da BettiB    11 Ottobre, 2018
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Charlie and Me: 421 Miles From Home

Martin ha 13 anni e ha pianificato tutto nei minimi dettagli. O almeno è quello che pensa la mattina in cui scappa di casa e intraprende un rocambolesco viaggio che passo dopo passo, chilometro dopo chilometro, treno dopo treno, lo porterà su una spiaggia della Cornovaglia. Una spiaggia speciale: la spiaggia dove l'anno prima i genitori hanno portato lui e il fratello per una speciale vacanza di famiglia e insieme avevano avvistato un delfino che tornava ogni giorno e saltava per loro.
Con lui in questo suo viaggio assurdo e importantissimo c'è Charlie, il fratellino minore. Charlie è un bambino speciale: nato prematuro ha subito numerose operazioni per consentirgli di vivere, che gli hanno lasciato il fiato corto e "l'occhio pigro". La vita per lui è necessariamente puntellata di attenzioni, controlli medici, restrizioni, divieti, per mantenerlo sano e al sicuro. Ma Charlie è speciale anche perché è magico, fa discorsi e ragionamenti tutti suoi. Ed è speciale soprattutto per Martin, che lo adora e fa della sua protezione la sua ragione di vita.
Charlie da quella vacanza in Cornovaglia non ha fatto altro che parlare dell'oceano e di quel delfino, e Martin vuole fargli una sorpresa.
Il viaggio è calcolato e pianificato nel dettaglio per non avere sorprese, per arrivare a destinazione in tempo per vedere saltare il delfino con l'alta marea, e per tornare indietro come se niente fosse, senza allertare mamma e papà. Sarà proprio Charlie a destabilizzare tutto, a sconvolgere i piani, a costringere Martin ad uscire dal suo tracciato e ha trasformare il suo viaggio in un'avventura. Dentro di sé tanto quanto sulla strada per la Cornovaglia, perché il colpo di scena è dietro l'angolo.

Lowery parte con il racconto in modo leggero, quasi fosse un libro per ragazzi: due fratelli che decidono di scappare di casa ed intraprendere un viaggio lunghissimo da soli. Devo ammettere che temevo di essermi imbattuta nell'ennesimo libro scontato e spinto per puri interessi commerciali.
Ma i pensieri e le delicatissime poesie di Martin, le situazioni che è costretto a vivere e le reazioni che gli provocano, nascondono uno spessore di valore, ben oltre un ragazzino di tredici anni.
La storia procede spedita e fluida grazie allo stile semplice e chiaro, ma sempre con una delicatezza che ti fa perdere di vista la trama in sè. Perché il colpo di scena, appunto, è quasi preannunciato ad ogni pagina, e il lettore quando ci arriva sa benissimo cosa aspettarsi: solo non è pronto. La carica emotiva si alza, tanto da commuovere.
Come Martin lascia le briciole ai genitori a casa perché arrivino in Cornovaglia, lo trovino e condividano con lui la fine di quel suo viaggio e ritrovino il senso di famiglia, così Lowery ci ha lasciato le briciole lungo il racconto per farci capire di cosa stiamo parlando, di quanto questo viaggio significhi davvero.
E a parere mio lo fa magistralmente, con una caratterizzazione del personaggio di Martin da ottimo!

Un libro che non ti aspetti, che parte quasi scontato e fin troppo leggero e si rivela profondo, con la morale e tanta commozione.

! Unica piccola pecca: la traduzione italiana del titolo, che a parere mio non vuol dire proprio niente.
Titolo originale: "Charlie and Me: 421 Miles From Home".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il re di denari
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima volta che ti ho vista
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Vuoto per i bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Da molto lontano
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
La resa dei conti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vergogna
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Middle England
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Nel muro
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
1.0 (1)
Donne che non perdonano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Uno sporco lavoro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La misura dell'uomo
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri