Narrativa straniera Romanzi La collina delle tigri
 

La collina delle tigri La collina delle tigri

La collina delle tigri

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di La collina delle tigri, romanzo di Sarita Mandanna edito da Piemme. India, 1878. Muthavva si sarebbe ricordata per sempre della mattina in cui aveva dato alla luce Devi, la sua prima figlia femmina. Si era recata nei campi quel giorno e, a un tratto, uno spettacolo meraviglioso si era spiegato davanti ai suoi occhi: centinaia di aironi avevano spiccato il volo nello stesso istante e avevano avvolto la terra, fino a quel momento baciata dal sole di luglio, in un’ombra magica, surreale. Si erano poi posati al suolo, esattamente di fronte a lei, e Muthavva aveva sentito che la sua bambina sarebbe arrivata con due mesi d’anticipo, di lì a qualche istante. Muthavva non conosceva il significato di quell’apparizione, ma aveva deciso di non confidare mai ciò che aveva visto. Devi viene accolta dalla sua famiglia come una benedizione, è la prima femmina che nasce dopo sessant’anni, una bambina di grande bellezza e di buon carattere, in grado di conquistare il cuore di chiunque le stia intorno. Purtroppo però, nonostante l’amuleto regalatole dal sacerdote del villaggio, il destino che l’attende è ricco di dolore e di ostacoli. Devi, infatti, all’età di dieci anni vota il suo cuore a un unico uomo, Machu, il cacciatore di tigri, ma uno sventurato incidente la costringe a sposare un uomo che detesta. L’unico legame con il suo grande amore rimane “La collina delle tigri”, una piantagione di incredibile bellezza che Machu dona alla sua famiglia. Per dimostrargli il suo amore, Devi zapperà la terra, tratterà con gli inglesi, i nemici di sempre, piangerà lacrime silenziose. Per poterlo riavere, anche un solo fugace istante.

Sarita Mandanna, nata e cresciuta in India, si è trasferita prima a Hong Kong e poi negli Stati Uniti. Oggi lavora nella finanza, tiene un master alla Wharton University e uno all’Indian Institute of Management. La collina delle tigri, ispirato all’infanzia trascorsa in India, è il suo primo romanzo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
4.2
Stile 
 
4.3  (4)
Contenuto 
 
4.0  (4)
Piacevolezza 
 
4.3  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La collina delle tigri 2013-01-21 09:59:51 rosamaria
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da rosamaria    21 Gennaio, 2013

un'epopea d'altri tempi

Si legge tutto d'un fiato...un libro bellissimo!!Un romanzone come oggi non se ne scrivono più: una lettura che attraversa un secolo di storia, costumi, cambiamenti, attraverso le vicissitudini di una famiglia indiana. La storia comincia a fine '800 e arriva a quasi metà del Novecento, passando per le antiche tradizioni indiane, il lento avvento della modernità e dell'europeizzazione, la prima guerra mondiale, Hitler e Gandhi. E sullo sfondo la vita...nascite, matrimoni, funerali e due travagliati amori che durano una vita intera: quello che lega la bellissima Devi a Machu, e l'amore che nutre il dolce Devanna per Devi. Ma l'amore è anche quello immenso per i figli, l'amore per la dolce nonna Tahy, l'amore rinuncia del reverendo Gundert per il proprio pupillo Dev, l'amore per la propria terra e le proprie radici. Non ci sono buoni o cattivi, ma solo personaggi con le loro fragilità e la loro forza inaspettata, i loro egoismi e i loro slanci di generosità. Nulla è scontato in questo libro:il lettore è coinvolto nelle vicende fino a sentirsene parte integrante, a partecipare emotivamente, in un crescendo di eventi e sorprese fino ad arrivare a commuoversi in un finale emozionante e del tutto inatteso!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
La collina delle tigri 2012-03-09 17:00:44 cecilia
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da cecilia    09 Marzo, 2012

mio sole e mia luna

prima metà coinvolgente e appassionante; seconda metà un po' lenta ma nel complesso lettura piacevole e avvolgente. Sono sempre colpita dalle usanze di paesi lontani, che danno anche nei momenti di maggiore difficoltà soluzioni semplici, contro le quali non si combatte, seppur insensate. Gradevolissimo il fatto che l'autrice abbia mantenuto molti nomi in lingua originale,come "kunyi" per bambino. Trasmette l'amore per la famiglia, per le tradizioni e per i propri bambini, i propri soli e le proprie lune.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
La collina delle tigri 2012-01-22 08:13:59 Pelizzari
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    22 Gennaio, 2012
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Amore proibito

Il libro si apre con una bellissima immagine: centinaia di aironi che spiccano il volo proprio la mattina in cui Muthawa dà alla luce Devi, la sua prima figlia femmina. Siamo in India, nel 1878. Devi è una bambina che conquista il cuore di chiunque le stia attorno: il suo destino però è pieno di dolore e ostacoli. E’ la storia toccante di un amore proibito, di un cuore che ama un unico uomo, Machu, il cacciatore di tigri, anche se la vita porta Devi a sposare un uomo che detesta. Devi resta legata a Machu proprio grazie alla collina delle tigri, una piantagione di incredibile bellezza in cui Devi lavorerà, piangendo lacrime silenziose. E’ davvero toccante come Devi spende una vita intera per un solo istante di felicità. Romanzo d’atmosfera. Stile intimo. Storia romantica e ben orchestrata.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
La collina delle tigri 2011-01-14 17:47:46 barbara78E
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
barbara78E Opinione inserita da barbara78E    14 Gennaio, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

un po' di pausa

Questo libro mi è stato regalato qualche giorno fa, da due care amiche. Il romanzo in sé è piacevole, ma è stato reso speciale dalla dedica: poche righe per scaldare il cuore con sincera amicizia.
La trama è abbastanza classica. Ambientato in India, a cavallo del 1900, protagonisti la fanciulla più bella e speciale dell’intera regione, l’eroe cacciatore, ovviamente bello come il sole e innamorato contraccambiato dalla ragazza, il povero terzo incomodo, la vecchia e saggia nonna della ragazza, e tutti i membri della famiglia che fanno da comparse. Ovviamente i due innamorati non possono stare assieme: le vicissitudini, i dolori, il duro lavoro per il riscatto allungano i tempi per raggiungere finalmente la serenità e la maturità.
La lettura è scorrevole, dopo aver preso un po’ di confidenza con i nomi indiani.
Le atmosfere sono ben costruite, i personaggi ben delineati e i luoghi descritti ottimamente. Leggendolo, viene in mente “L’ultima concubina”: molto simili nella struttura e nelle atmosfere, eppure molto diversi.
Un piacevole intermezzo che fa riposare la mente, senza bisogno di “psicanalizzare” i personaggi per “interiorizzare” chissà quali insegnamenti...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L'ultima concubina
Memorie di una geisha
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri