Narrativa straniera Romanzi La stanza in fondo alla casa
 

La stanza in fondo alla casa La stanza in fondo alla casa

La stanza in fondo alla casa

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Magdalena non è una ragazza ordinaria, ma lei stessa lo ignora finché non desidera il male di qualcuno per la prima volta. Magdalena possiede un dono nascosto, perverso, non adatto a una ragazza buona e coraggiosa come lei. Un dono crudele, perché la sua semplice volontà basta a scagliare la disgrazia sui suoi nemici, ma risulta impotente a proteggere e beneficare le persone che ama. Questa misteriosa condizione si trasforma nella chiave di un racconto che rielabora la tradizione del realismo magico per trasformarlo in una metafora del destino del Salvador, un paese piccolo e amabile, ma sottoposto alla tirannia di un'implacabile violenza che finirà per trascinare via tutto e la felicità della stessa Magdalena. La stanza in fondo alla casa è uno straordinario gioco di equilibri, che farà sussultare tanto per ciò che racconta quanto per ciò che nasconde.



Recensione della Redazione QLibri

 
La stanza in fondo alla casa 2016-03-21 14:57:29 sonia fascendini
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    21 Marzo, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Attenzione a ciò che si desidera

"La stanza in fondo alla casa è un rettangolo. Si entra da una porta alla fine del corridoio, accanto alla porta c'è il letto, accanto al letto un mobile e accanto al mobile la finestra".
Jorge Galan ci racconta una storia romantica, piena di fantasia quasi fiabesca, dove persone strane con doni o condanne altrettanto strane si trovano a convivere assieme. Questa storia è per la maggior parte incredibile, ma comunque coinvolgente, capace di stimolare la curiosità, piacevole da leggere scorrevole e densa di sorprese.
Una donna ormai anziana che si trova appunto nell'ultima stanza della casa, avvolta nella penombra racconta al nipote la storia dei suoi antenati. Lo fa correndo a ritroso nel San Salvador degli anni 1900. Lo fa parlando non solo dei familiari, ma anche di amici, conoscenti e vicini di casa che in qualche modo hanno influenzato la vita l'uno dell'altro. Innanzitutto ci parla di lei: Magdalena una ragazza tanto bella che si diverte a far girare la testa agli uomini. Quegli uomini però non sanno del suo terribile potere. E' quello di far avverare disgrazie alle persone che l'hanno ferita. Troppo buona per poter abusare di un tale potere passerà la vita a trattenersi per paura di far del male a qualcuno. Solo alla fine quando desidererà intensamente che il marito straziato da un cancro muoia non riusccrà ad ottenere nulla. Il suo potere deriva dall'odio e dalla rabbia non dall'amore e dalla pietà, ma in lei sono questi ultimi i sentimenti che prevalgono.
E dai meandri della magia arriva anche la baby sitter spinta dal vento e incapace di dire no. Tanto incapace di farlo che le sue mani sono completamente lisce: il suo destino dipende dal vento e quindi non è segnato dalle linee della vita. Anche per lei è l'amore che domina su tutto e anche lei ne sarà colpita, travolta e infine straziata.
Ci sono tre colori che dominano questo volume:Il giallo dei bambù che circonda la casa dei nonni dove una Magda bambina ascolta molte torie, il bianco profumo notturno dei gelsomini che circondano la casa dell'adolescenza e della prima giovinezza e infine il buio che avvolge l'ultima stanza, dà riparo e forse riposo a chi per tutta la durata del libro ha sofferto, sperato e camminato in punta di piedi.
Volume all'inizio non semplice da seguire, perchè le prime pagine ti fanno dire: ma dove vuole andare a parare?. In breve però tutte le tessere del puzzle vanno al loro posto, i personaggi si delineano e si capiscono chiaramente legami e funzioni all'interno della trama. Scrittura scorrevole, ricca di dettagli anche olfattivi e paesaggistici che rendono più coinvolgente la trama. Si legge in tranquillità e anche piuttosto velocemente ( ha solo 200 pagine). Forse merita una seconda lettura per cogliere meglio tutti i dettagli.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita alla finestra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri