Narrativa straniera Romanzi Le tre parole che cambiarono il mondo
 

Le tre parole che cambiarono il mondo Le tre parole che cambiarono il mondo

Le tre parole che cambiarono il mondo

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore



Il giorno di Pasqua del 2018, durante il tradizionale discorso urbi et orbi, il papa, dopo un lungo silenzio, esclama a gran voce: "Dio non esiste!". Tre parole che gettano nello sconcerto cristiani, ebrei, musulmani, agnostici, atei, e scatenano uno tsunami nel mondo intero. È l'inizio di una settimana folle, che incendierà il pianeta e farà piazza pulita di ogni sentimento religioso. Ma che cosa ha spinto il sommo pontefice a un intervento così intempestivo? In tempi di massacri nel nome della religione, questa favola contemporanea, visionaria e insolente, che tiene il lettore con il fiato sospeso, lascia trasparire gli accenti di una fede illuministica nella ragione: forse, senza la violenza che a volte il sentimento religioso comporta, la fratellanza tra gli esseri umani non sarebbe più un'utopia.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le tre parole che cambiarono il mondo 2018-04-14 10:20:39 Laura V.
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Laura V. Opinione inserita da Laura V.    14 Aprile, 2018
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Semplicistico

Non mi è piaciuto e l’aggiunta della quasi terza stella è dovuta soltanto alla qualità della scrittura e all’idea di fondo da cui prende le mosse questa improbabile storia: la dichiarazione da parte dell’attuale sommo pontefice in persona, nel tradizionale discorso urbi et orbi in occasione della Pasqua, secondo cui “Dio non esiste”. Ecco, dunque, le tre parole che cambiano il mondo (o, meglio, dovrebbero cambiarlo), dal momento che, seppur pronunciate da una delle più alte autorità della cristianità, finiscono per coinvolgere anche gli ebrei, i musulmani e persino gli atei.
Peccato, questa novantina di pagine di piccolo formato avrebbe potuto raccontare il tutto diversamente; secondo me, pensare che i mali del mondo possano aver fine eliminando ogni religione e, di conseguenza, l’idea stessa di Dio (attraverso poi una specie di pozione fatta ingerire subdolamente a livello planetario) è semplicemente semplicistico! Il bisogno di spiritualità farà sempre parte della natura umana, piaccia o meno, e ciò ha prodotto anche buone cose.
È vero che in nome di Dio l’umanità si è scannata (e continua a farlo) abbandonandosi alle peggiori atrocità, ma dietro il pretesto della religione si nascondono in realtà altre motivazioni, anzitutto economiche. Per esempio, quando l’autore afferma che, senza più la nefasta influenza delle distinte fedi, si risolverà finalmente la questione israelo-palestinese, mi sono fatta due amare risate: come se finora, in Terra Santa, ebrei e arabi si fossero ammazzati tra loro per erigere sinagoghe o moschee! Laggiù, il problema è la terra, lo spazio vitale da cui si genera economia e quindi denaro, altro che religione! Le guerre vengono sempre scatenate per forti interessi economici, e qualcuno, non a caso, finisce per arricchirsi. I veri problemi del mondo, a mio avviso, si chiamano fame, mancanza di istruzione, corruzione, disuguaglianze, multinazionali che impoveriscono interi territori… Risolviamo questi e seminiamo giustizia. Che Dio esista o non esista poi sarà solo un piccolo dettaglio.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Isola di neve
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Una di luna
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
M. Il figlio del secolo
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo giro della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La coda del diavolo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Peccato mortale. Un'indagine del commissario De Luca
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'innocente
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
L'idiota
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I colori dell'incendio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quinto comandamento
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ragazza e la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri