Le valchirie Le valchirie

Le valchirie

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Dove finisce "L'Alchimista" inizia questa nuova avventura. Paulo, il protagonista del romanzo, ha terminato da poco la stesura del suo ultimo romanzo, intitolato l'Alchimista, e chiede a J, il suo maestro spirituale, di leggerlo per primo e di dargli un parere. A lettura ultimata questi ha compreso pienamente il tormento amoroso che affligge il suo amico e così gli consiglia di partire per un viaggio lontano, alla scopertà della verità sulla sua vita e ad incontrare col suo angelo custode. Paulo accetta e si appresta a partire in compagnia della moglie, Chris, alla volta del deserto di Mojave, negli USA. Qui incontrerà le Valchirie, un gruppo di donne guidate dalla rossa Valhalla: il rapporto di Chris e Paulo verrà messo in crisi al termine di un lungo viaggio verso la verità.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0  (3)
Contenuto 
 
3.3  (3)
Piacevolezza 
 
2.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le valchirie 2011-11-16 09:50:05 Tanu
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Tanu Opinione inserita da Tanu    16 Novembre, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Trito e ritrito

Ennesimo trip di Coelho, stavolta in salsa desertico-americana.
Se i primi lavori sono stati un'ispirazione per molti, me compreso, ormai i suoi libri sui viaggi spirituali sono dei lavori fotocopia: cambia la scenografia, ma i contenuti sono gli stessi. Confesso di avere abbandonato il libro dopo pagina 140, non riuscivo più a trovare la forza di prenderlo in mano. La sensazione di deja-vu diventava sempre più forte al punto che mi sono dovuto arrendere.
Considero Coelho e i suoi primi lavori davvero molto interessanti, ma ormai è diventato un disco rotto incapace di re-inventarsi ed evolursi come scrittore. Peccato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Coelho, new age etc
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le valchirie 2011-02-04 16:01:41 Elizabeth
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Elizabeth Opinione inserita da Elizabeth    04 Febbraio, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"Siamo noi i guerrieri della luce"

"Siamo noi i guerrieri della luce" così scive Coelho al termine di questo romanzo che può essere considerato un seguito spirituale de l'Alchimista. Un libro piacevole e con una buona tematica così come lìAlchimista. Racconti incentrati sull'uomo e sulla ricerca della personalità perduta, che ognuno di noi come i protagonisti dovrebbe ritrovare. L'invito è a non arrendersi mai e a confidare negli angeli, che esistono in ogni luogo e in ogni tempo e che possono guidarci verso il Vahalla

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L'Alchimista
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le valchirie 2011-01-10 18:18:41 jashiner
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
3.0
jashiner Opinione inserita da jashiner    10 Gennaio, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Molto utile per a vuole crescere.

Ho letto questo libro a seguito di un suggerimento.
Probabilmente, senza di questo non mi sarei mai interessato a "Le valchirie", vinto dai pregiudizi personali e dalle voci a riguardo.

Il libro è parecchio profondo e per quanto si possa accusare l'autore di non inventare nulla, è un ottima occasione per lasciarsi incuriosire da questo mondo così astratto e per soffermarsi a riflettere.

L'unica cosa che non mi trovo di condividere è lo stile dell'autore, ritenuto talvolta troppo superficiale a livello descrittivo e concreto, concentratosi questo più sui pensieri, le relazioni e le introspezioni che sui movimenti e la presenza dei protagonisti nello spazio.
Pur essendo una narrativa non stimolante, ho letto il libro con piacere e ne ho tratto sicuramente qualcosa di molto utile.

Lo consiglio, senza dubbio.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri