Narrativa straniera Romanzi O la borsa o la vita
 

O la borsa o la vita O la borsa o la vita

O la borsa o la vita

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Barcellona, nei giorni della crisi economica planetaria. Un parrucchiere per signora senza clienti, senza un euro in tasca, da poco uscito dal manicomio, convinto da una tenera bambina di nome Formaggino, si trasforma in insospettabile segugio per ritrovare un vecchio amico, più matto di lui. Nel tentativo di ritrovarlo, il detective arruola una squadra meravigliosa: Pollo Morgan, delinquente di vecchia data riciclatosi in statua vivente; July, un africano albino, anche lui scultura umana; Pashmarote Pancha, proprietario di un centro yoga; Moski, vecchia militante politica un tempo iscritta alla gioventù stalinista e che si guadagna da vivere suonando la fisarmonica nei chiringuito di Barceloneta; Armengol, proprietario del ristorante dove la squadra si riunisce di tanto in tanto, e la già nominata Formaggino, l'unica ad avere un telefono cellulare, capace di guidare furgoni e di aprire porte con le forcine. Ma cercando l'amico scomparso, la squadra incappa in qualcosa di molto più importante, il temibile Alì Aaron Pistolino, terrorista internazionale, intento a preparare un attentato contro Angela Merkel in visita a Barcellona. Satira, parodia, humour, costituiscono le fondamenta di questo giallo spassoso.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
O la borsa o la vita 2013-04-10 17:20:54 LuigiDeRosa
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
LuigiDeRosa Opinione inserita da LuigiDeRosa    10 Aprile, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bazar la Bamba

Romulo il bello, che sembra il gemello dell'attore Tony Curtis, è capace di pianificare rapine in banca e rapimenti ( il sequestro del Bercellona di Messi è mitico!) che il Tom Cruise di "Mission: impossible" es un nerd ! (è un imbranato!) in confronto. Eppure si perde sempre per un dettaglio piccolo e stupido , cosicchè le prigioni catalane lo hanno spesso visto ospite gradito e, in questi hotel a cinque sbarre, ha conosciuto "Jaime Sugranes" un parrucchiere per signore, amico fedele e disastroso investigatore a tempo perso: per fortuna sua e di chi gli sta vicino!

Dunque dopo l'ennesima rapina andata male, Romulo il bello , mette la testa a posto, accetta un normale lavoro da portinaio, la vita per lui però diventa troppo noiosa, nonostante una moglie sexy Lavinia Torrada, un'amante con prole Emilia e la quattordicenne Marigladys detta Formaggino e molti altri personaggi improbabili, decide di accettare un incarico pericoloso ma molto remunerativo propostogli da Alì Aaròn Pistolino di professione terrorista.

Purtroppo per Romulo, ancora una volta la sfortuna lo perseguita e il nostro criminale sparisce nel nulla. Formaggino preoccupata chide aiuto all'unico amico del padre , Jaime il parrucchiere, che a sua volta ricorre a Juli, un africano albino,Moski un'emigrata russa,Flint il dritto (ma dritto perchè?) e un ' intera famiglia cinese i Siau, padre , madre, figlio, nonno...

La povera ispettrice Victoria Arrozales che segue il caso dello scomparso e del terrorista avrà il suo bel daffare visto l'affollamento nel salone del parrucchiere, per lei c'è poco da star allegri.

Un romanzo divertente come "Tre uomini a zonzo" di Jerome,intrigante come "Il centravanti è stato assassinato verso sera" di Montalbàn, colto perchè un catalano che ti cita Pier Paolo Pasolini di Letteratura ne mastica.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri