Narrativa straniera Romanzi Quel che il giorno deve alla notte
 

Quel che il giorno deve alla notte Quel che il giorno deve alla notte

Quel che il giorno deve alla notte

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Algeria 1930: Younes ha solo nove anni quando suo padre, un poverissimo contadino rovinato da uno speculatore, si vede costretto ad affidarlo allo zio, un farmacista perfettamente integrato nella comunità francese di Orano. Ribattezzato Jonas, Younes cresce insieme a tre giovani coloni francesi con cui condivide le gioie dell'esistenza e i sogni di adolescenti privilegiati. Finché un giorno non ritorna al villaggio Émilie, un'affascinante ragazza che diventerà la vestale del gruppo di giovani. Nascerà una grande storia d'amore che metterà duramente alla prova la complicità fraterna dei quattro ragazzi, lacerati tra lealtà, egoismi e rancori che la guerra d'indipendenza contribuirà ad acuire enormemente. La rivolta algerina sarà per Younes/ Jonas tanto sanguinosa quanto fratricida.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Quel che il giorno deve alla notte 2013-06-23 12:26:05 Patrizia
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Patrizia    23 Giugno, 2013

Una storia di amicizia e d'amore nell'Algeria degl

Ho appena terminato di leggere il libro di Yasmina Khadra (preudonimo di Mohamed Moulessehoul) e vorrei condividere la mia emozione. Siamo in Algeria, anni '30, Younes è un ragazzino di nove anni, la sua famiglia è poverissima e per dare a lui una possibilità e un futuro milgiore, il padre - con grandissimo dolore - decide di affidare l'educazione di suo figlio al fratello farmacista. Da lì inizia la nuova vita di Jonas e le nuove opportunità che lui a volte coglierà e un altri casi si lascierà, consapevolmente, sfuggire di mano pagando un prezzo molto alto.
Troverà l'amicizia vera e l'amore per la stessa ragazza che porterà la sua vita a percorrere strade in ombra mentre la vita illumina i cammini di altri.
La storia di quel ragazzino è raccontata in prima persona da Younes ormai anziano e in viaggio verso il suo passato.
La scrittura è molto coinvolgente e poetica; l'autore ha la capacità di descrivere i vari personaggi in modo molto approfondito e intimo raccontando allo stesso momento di periodi storici travagliati vissuti dall'Algeria. L'autore - nato in Algeria nel 1955 - è stato reclutato dalla scuola dei cadetti all'età di nove anni e stato un ufficiale dell'esercito algerino. La vita militare non ha scalfito (o forse ha affinato) la sua sensibilità nel descrivere le emozioni dei personaggi e sicuramente è la testimonianza dell'amore per la sua terra e le sue origini.
Buona lettura a tutti voi!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L'attentatrice, Yasmiha Khadra
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Conversazione nella Catedral
Questo post è stato rimosso
Mia diletta
L'opposto di me stessa
Il sogno di Ryosuke
Paese infinito
La piuma cadendo impara a volare
L'ultimo figlio
I miei giorni alla libreria Morisaki
Che razza di libro
L'arte di bruciare
Il figlio del dio del tuono
Come amare una figlia
La casa di Leyla
Senza toccare
L'improbabilità dell'amore