Tony & Susan Tony & Susan

Tony & Susan

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Tony & Susan, romanzo di Austin Wright edito da Adelphi. Confessa, lettore. Se un conoscente ti recapita un manoscritto ingiungendoti di leggerlo entro qualche giorno, quando vorrà incontrarti per un responso, cosa proverai? Nervosismo? Fastidio? Imbarazzo? Bene, più o meno quello che prova Susan, anche perché il mittente non è una persona qualsiasi, ma il suo ex marito, e il romanzo che le ha spedito è quello che ha fantasticato di scrivere, senza riuscirci, per tutta la durata del loro matrimonio. Quindi mentre tu, lettore, puoi accampare un qualsiasi pretesto che ti impedisce di fare quanto più desidereresti al mondo, cioè leggere quel benedetto manoscritto, Susan deve sedersi, e cominciare da pagina uno. Dove si racconta di una famiglia che viaggia di notte, in aperta campagna. Di un sorpasso e di un controsorpasso con una macchina sconosciuta. Di uno scambio di insulti dai finestrini. Di un agguato, qualche chilometro dopo. Di una moglie e una figlia portate via da tre balordi. Di un uomo rimasto solo, che vaga alla loro ricerca in una notte che, come un incubo perfetto, sembra sempre ricominciare daccapo. Allora, lettore? Se alla fine hai ceduto anche tu, se ormai stai leggendo da sopra le spalle di Susan, devi fermarti, come lei. Fare una pausa. Cercare conforto nei suoi pensieri, nel suo sforzo di capire da dove tutto questo abbia avuto inizio. Prima o poi però, insieme a lei, dovrai ricominciare a leggere. Di alcuni fatti muti, semplici, atroci. E di una lenta, feroce, allucinata vendetta. Vedrai quello che vede lei, intuirai quello che lei intuisce, e soprattutto proverai quello che lei prova: una variante del terrore che fin qui non aveva conosciuto. E neanche tu.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
2.6
Stile 
 
2.3  (3)
Contenuto 
 
2.7  (3)
Piacevolezza 
 
2.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Tony & Susan 2016-11-12 09:03:14 topodibiblioteca
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
topodibiblioteca Opinione inserita da topodibiblioteca    12 Novembre, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Due libri, due vite, una vendetta

Un libro nel libro questo romanzo dello scrittore americano A. Wright. Il primo, quello dell’edizione Adelphi, si intitola appunto Tony & Susan, il secondo invece, il libro che legge la protagonista Susan su specifica richiesta e preghiera dell’ex marito Edward, si intitola “Animali notturni” (che tra l’altro è lo stesso titolo dato al film, ormai di imminente uscita, del regista americano Tom Ford, liberamente tratto da quest’opera…) e rappresenta il frutto del lavoro di Edward, risultato del suo percorso di crescita come scrittore.
Animali notturni è una sorta di thriller psicologico il cui protagonista risulta essere Tony, docente universitario rappresentante di quella “casta” della borghesia americana che ha raggiunto il successo nella vita e che all’improvviso, durante un viaggio notturno in macchina con moglie e figlia, si imbatte lungo l’autostrada, in un gruppuscolo di balordi, di criminali, che lo costringono a fermarsi. Da quel momento inizieranno i guai per Tony, inizierà il dolore, solo parzialmente attenuato dai provvedimenti adottati dalle forze dell’ordine che indagano sul suo caso, in un crescendo di situazioni che lo condurranno alla regolazione dei conti rimasti in sospeso.
I momenti di narrazione della storia di Tony si alternano con i frammenti nei quali si racconta la vita di Susan: il primo matrimonio con l’ex marito Edward autore del libro ed ossessionato dall’idea di diventare uno scrittore, il successivo divorzio ed il nuovo matrimonio con l’attuale marito Arnold, stimato chirurgo che però la tradisce. Man mano che Susan procede nella lettura aumenta la sua inquietudine, comincia a chiedersi le motivazioni che stanno alla base della richiesta del suo ex marito di leggere il manoscritto. Sembra quasi di assistere ad un parallelismo tra i tormenti vissuti da Tony e quelli della stessa Susan che intuisce di essere vittima della vendetta di Ewdward, come se il suo scopo fosse quello di rinfacciarle la colpa del divorzio e la fine della loro relazione.

Tony & Susan è un libro piuttosto scorrevole e accattivante, sicuramente molto americano per i contenuti che presenta, in particolare quando viene descritta l’indagine condotta dalla polizia, nei riconoscimenti dei criminali “all’americana” da parte della vittima così frequentemente utilizzati anche nei film, fino ai concetti di giustizia pubblica e vendetta personale, i cui confini spesso tendono a sovrapporsi, fin quasi a giustificare l’idea della legittimità nel farsi giustizia da sé.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
a chi ama la letteratura moderna americana
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Tony & Susan 2012-08-29 06:16:04 Pelizzari
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    29 Agosto, 2012
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Animali pericolosi

L'architettura del romanzo è geniale, ed originale. Tu leggi la storia di Susan, che a sua volta legge la storia di Tony. E' quindi un romanzo nel romanzo. C'è un'autostrada deserta, di notte; ci sono dei pirati della strada. Lo stile è buono perchè nella prima parte crea ondate di terrore, che prova anche il lettore. Nella seconda parte il personaggio di Tony è reso con caratteristiche di apatia e di ossessività ed è altrettanto ben riuscito. Peccato per il finale, sia della storia di Tony, sia della storia di Susan. Non che mi aspettassi qualcosa di particolare, ero "aperta" a più possibilità, ma il finale scelto mi ha un pò deluso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
91
Segnala questa recensione ad un moderatore
Tony & Susan 2012-07-12 11:12:40 GLICINE
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
GLICINE Opinione inserita da GLICINE    12 Luglio, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN LIBRO NEL LIBRO

Ho letto un libro nel libro e sinceramente non mi ha lasciata soddisfatta nessuna delle vicende narrate…
Susan, la protagonista, donna di mezza età sposata in seconde nozze ad Arnold, un Chirurgo Ospedaliero dal quale ha avuto tre figli, e dal quale è stata più volte tradita, riceve un manoscritto dal suo ex marito Edward, con la nota di leggere e commentare liberamente lo scritto.
Uno dei motivi che ha fatto naufragare il matrimonio di Edward e Susan è proprio la scrittura; Edward non è mai riuscito a terminare il suo libro, allontanandosi non solo mentalmente, ma anche fisicamente dalla giovane moglie, con l’ossessione di dover scrivere e creare qualcosa, determinando così l’allontanamento definitivo.
Edward ha una personalità molto complessa, maniacale sotto molti aspetti, ha un comportamento a volte iroso e vendicativo.
Cosa può spingere Edward dopo così tanti anni a cercare di nuovo la ex moglie, oltre al fatto di desiderare un parere sulla bozza del libro tanto atteso?
Susan, dovrebbe essere la protagonista principale, in realtà, la sua vita, la sua famiglia, il suo sentire, viene totalmente messo in secondo piano dalla trama del libro di Edward “Animali notturni”; Tony il protagonista della stessa la fa da padrone,la storia è un mix di violenza e no-sense trascinati per tutto il racconto, il finale è quasi paradossale. Susan viene completamente assorbita dalla lettura del manoscritto ed il suo personaggio nel libro vive di questo, nulla è impiegato per descrivere la quotidianità di una madre di famiglia, i suoi figli, le caratteristiche di ognuno etc.
Mi sono veramente sforzata a capire le eventuali motivazioni nascoste nella trama dello scritto di Edward, al di là del semplice dimostrare di avercela fatta a scrivere un libro, che in qualche modo possano arrivare a colpire in positivo o negativo Susan, ma non ne ho trovate…. Magari un lettore più acuto di me può arrivare a fare un analisi più approfondita e motivata.
Il libro in sé non mi ha lasciato nulla, alcuni punti sono ripetitivi fino quasi alla noia, i personaggi non prendono corpo ai miei occhi, mi è rimasto solo il disappunto di non poter capire e assimiliare diverse dinamiche comportamentali totalmente fuori da ciò che comunemente viene definito normalità.


Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
La legge del sognatore
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri