Uomo nel buio Uomo nel buio

Uomo nel buio

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

August Brill è un critico letterario in pensione e vive nel Vermont a casa della figlia per rimettersi da un incidente automobilistico. Soffre di insonnia. Per tenere occupati i pensieri nelle lunghe ore in cui giace immerso nel buio, si inventa storie che lo conducano lontano dalla sua vita, lontano dalle storie vere che preferirebbe dimenticare: la morte recente della moglie Sonia e l'orribile assassinio in Iraq del ragazzo della nipote. Brill ha passato la vita a leggere i libri degli altri e adesso prova sollievo a inventare romanzi nella propria testa. Nelle ore centrali della notte il percorso di Owen Brick, il protagonista di questa vicenda, si conclude tragicamente. E quando la nipote, Katya, anch'essa insonne, lo raggiunge nelle prime ore del mattino, Brill capisce che non può più sfuggire ai racconti veri.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.1
Stile 
 
3.3  (3)
Contenuto 
 
3.0  (3)
Piacevolezza 
 
3.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Uomo nel buio 2019-02-17 13:19:00 Bradamante
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Bradamante Opinione inserita da Bradamante    17 Febbraio, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Delusione

Questa volta il mio adorato Auster ha deluso. Per carità da un punto di vista (fanta)politico l'idea che dopo l'elezione di Bush nel 2000 sia scoppiata una guerra civile e che ora gli USA siano divisi in due è stimolante, il rapporto tra l'anziano scrittore e la nipote basato sulla comune passione cinematografica è molto intenso. L'annoso tema del rapporto tra autore e la sua opera sempre interessante. Ma la Letturatura è un'altra cosa. Nostalgia per tutta la prima produzione di Auster.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Uomo nel buio 2018-01-21 11:40:12 Cristina72
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Cristina72 Opinione inserita da Cristina72    21 Gennaio, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Auster in vena di chiacchiere

Non è un libro all'altezza della fama dello scrittore statunitense, e soprattutto all'inizio si ha la sgradevole sensazione di leggere un lavoro da dilettanti, farcito com'è di clichè letterari.
La narrazione, tra alti e bassi, non decolla e si rivela qualcosa di raffazzonato, con un racconto senza capo né coda inserito nel romanzo che finisce com'era iniziato, nonché varie digressioni scritte, si direbbe, sotto la spinta della noia più che dell'ispirazione, da un Paul Auster in vena di chiacchiere oziose.
Una buona dose di sentimentalismo si aggiunge poi al quadro già fosco di un pessimismo esistenziale che è notoriamente l'altra faccia del sogno americano.
Di buono c'è, giusto nelle ultime pagine, qualche passaggio toccante nel confronto tra due generazioni, nel dialogo affettuoso tra due anime ugualmente ferite; troppo poco per considerare il romanzo degno di essere letto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
Uomo nel buio 2009-03-16 18:52:50 Teresa
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Teresa    16 Marzo, 2009

Libro discreto, ma..

Un uomo che soffre di insonnia, cerca di inventarsi una storia che gli permetta di trascorrere le ore che lo dividono dal mattino dopo.
Così crea un personaggio immaginario che si risveglia in mezzo a guerra civile in America, senza ricordarsi nulla di come possa esserci finito e che ha il compito di uccidere chi ha creato la storia.
La notte gli permette di fare un bilancio della sua vita, i figli e i nipoti che ha avuto, le vite incasinate di ognuno, che si intrecciano con la sua.
La tristezza infinita di sentirsi solo, il buio come momento di riflessione e di incertezza sulla vita futura.
Tutto cessa alle prime luci dell’alba, come un sogno.

Chissà perché, mi ha fatto pensare ai bambini che si creano gli amici immaginari... e che ti aiutano a passare i momenti bui.
L’unica cosa che mi lascia perplessa del libro, è lo strano finale, quasi mozzato. Della storia inventata e del personaggio immaginario, non rimane traccia ritornando, come dopo un brusco risveglio, alla realtà di tutti i giorni.
Romanzo discreto, forse poteva essere sviluppato diversamente..

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri