Via dei ladri Via dei ladri

Via dei ladri

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Lakhdar è un giovane marocchino di vent'anni, è stato ripudiato dalla famiglia e cacciato di casa. Ha imparato un po' di spagnolo a scuola e il francese sui gialli della Série Noire che gli passa un libraio. È ossessionato dal sesso, legge i poeti arabi con una turista spagnola, fa l'amanuense digitale copiando le memorie di Casanova e i nomi dei caduti francesi della Prima guerra mondiale, resiste ai tentativi di uno sceicco fondamentalista che vorrebbe reclutarlo per la sua personale jihad, e quando finalmente riesce a fuggire a Barcellona si trova catapultato tra la vita da clandestino e le rivolte degli indignados. Nella sua avventura tra un Mediterraneo in fiamme e un'Europa in crisi, Énard racconta le speranze e i fallimenti di una generazione che vuole prendere finalmente in mano la propria storia.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Via dei ladri 2014-02-14 22:49:47 BEPUZ
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
BEPUZ Opinione inserita da BEPUZ    15 Febbraio, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non c'è n iente da capire nella violenza

Lakhdar è un ragazzo di Tangeri città del Marocco tra il Mar Mediterraneo e l'oceano Atlantico. Proviene da una famiglia modesta, padre proprietario di un piccolo negozio di alimentari, tutto Corano e lavoro, e madre schiava casalinga. Trascorre le giornate con il suo amico Bassam al porto, dove vedono partire le navi che fanno la spola sullo stretto tra il Marocco e la Spagna. Ha la passione per i libri gialli francesi e per sua cugina Meryem. Bassam sogna di andare un giorno in Spagna lui no.Lui e Meryem vengono scoperti nudi, dal padre di Lakhdar. Viene cacciato di casa per la vergogna provata e provocata alla sua famiglia. Vive per mesi come un randagio, fino a quando il suo amico Bassam gli presenta lo sceicco Nouredine che lo assume come libraio nella moschea del gruppo per la diffusione del pensiero coranico. Le sue giornate scorrono tra il gruppo, il porto con Bassam alla ricerca di ragazze straniere e le letture dei gialli. Lakhdar più avanti intuisce di cosa si occupa il gruppo di estremisti islamici per il quale lui lavora, e rifugia dalla violenza, non partecipando attivamente alle spedizioni punitive dei loro componenti contri i miscredenti a differenza di Bassam. Conosce e si invaghisce di una ragazza spagnola, Judit di Barcellona che studia la lingua araba. Lui si offre di aiutarla nell'apprendere la lingua. Nel frattempo, va a lavorare nella zona franca di Tangeri per Jeand Francois che dirigeva una succursale per una casa editrice francesce, che si occupa di digitalizzare parte dei loro cataloghi. Ma il pensiero va sempre a Judit.

Riesce a raggiungere la Spagna da clandestino....

Un romanzo quello di Mathias E'nard che lascia attoniti e atterriti per le tematiche trattate dallo stesso, spaziando dalla religione, agli estremisti islamici, dalla primavera araba, al movimento degli indignati spagnoli, passando per le carrette del mare cariche di profughi clandestini in cerca di libertà, di una vita migliore, ma che spesso trovano la morte tra le acque della speranza. Tutto questo gira intorno a Lakhdar, una giostra di violenza e morte da cui è difficile scendere ma facile a salirci.....

Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri