Narrativa straniera Romanzi Voltati e sorridi
 

Voltati e sorridi Voltati e sorridi

Voltati e sorridi

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Vivere in un residence per uomini divorziati e depressi non è quello che Drew Silver si aspettava dalla vita. Nell'edificio grigio, con stanze dall'arredamento tutto uguale, aleggia una patetica solidarietà maschile. Drew passa le sue giornate tra le anonime – ma ben pagate – donazioni alla banca del seme e le innumerevoli bevute di birra con gli amici. Per un uomo di quarantaquattro anni, ex musicista in una rock band di successo, questo presente ha il sapore amaro del fallimento. Soprattutto perché Drew sa quello che ha perso. Prima di tutto la moglie Denise che sta per risposarsi con un uomo che è il suo opposto: affidabile, realizzato, felice. Poi c'è Casey, la figlia diciottenne che non l'ha mai perdonato per aver rovinato la loro famiglia. Con il passare degli anni, per lei suo padre è diventato un estraneo. Drew ha collezionato tanti errori. Uno dopo l'altro. Eppure, forse, adesso tutto può cambiare. Forse Drew ha un'ultima possibilità per rimediare agli sbagli del passato ed essere felice. Perché Casey si trova in grosse difficoltà e c'è solo una persona in grado di aiutarla: suo padre. Perché lui, proprio quell'uomo che l'ha delusa mille volte, ora è l'unico che non la giudica. L'unico che la guarda con occhi pieni di amore, nonostante tutto. Ma Drew non ha molto tempo. Ogni cosa può precipitare di nuovo o forse no... Drew deve scegliere. Deve ritrovare la fiducia e prendere una decisione dettata dal suo cuore.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Voltati e sorridi 2013-12-27 16:47:46 drysdale
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
drysdale Opinione inserita da drysdale    27 Dicembre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non è il Tropper migliore

A volte ci si trova a dover criticare i propri idoli letterari (con Hornby, per me, sta diventando un’attività ripetitiva visto che sono anni, ormai, che scrive solo cose risibili). Che sia chiaro: il romanzo in commento non è un bidone. Solo che dopo aver tanto apprezzato le prime tre opere di Tropper pubblicate in Italia – “Tutto può cambiare”, “Dopo di lei” e “Portami a casa” – questa mi ha un po’ deluso. Il marchio di fabbrica c’è: il linguaggio diretto, l’ironia, il sentimento, la caratterizzazione dei personaggi. In questo caso, però, il dosaggio non è ben riuscito e la parte sentimentale, ma in questo caso meglio sarebbe dire sentimentalista, è strabordante. Tanto da dare l’idea che l’autore abbia forzato un po’ la mano puntando troppo, con qualche impaccio, alla commozione del lettore.
Riassumo la storia che, da quanto leggo, costituirà oggetto di un film della Paramount Picture.
Conseguenza di una vita sbandata da rock star, il protagonista principale del racconto, Silver, distrugge il proprio rapporto familiare divorziando dalla moglie e perdendo completamente di vista la figlia. Si lascia quindi vivacchiare, trascorrendo il tempo in compagnia di personaggi in analoghe situazioni (divorziati) e mantenendosi esclusivamente con i diritti di un vecchio successo musicale nonché fornendo il proprio contributo, retribuito, alla banca del seme.
A sette anni dalla separazione, la ex moglie si appresta a risposarsi mentre la figlia diciottenne rimane incinta. Silver entra in crisi; realizza di aver sbagliato tutto; cerca di riallacciare il rapporto con moglie e figlia, ma nel frattempo viene colpito da una sorta di ictus che richiederebbe un rapido intervento chirurgico, al quale però è restio a sottoporsi perché ritiene di non aver validi motivi per vivere ulteriormente. Ciò non gli impedisce di entrare come un bulldozer nel ménage della propria ex famiglia combinando disastri a non finire fino ad una ricomposizione felice del tutto.
Ho fatto cenno a certi eccessi dell’autore. Silver, che pure è un omaccione sotto i quarantacinque, piange (non in senso metaforico) e si autoflagella (in senso metaforico) una pagina si e l’altra pure, sulla base di recriminazioni descritte un numero indefinito di volte. Gli accade poi, in qualche caso, di esternare i propri pensieri senza accorgersene (non mi pare possa ritenersi una conseguenza della malattia) e nei momenti più sbagliati, provocando reazioni isteriche e pianti (ci risiamo!) negli astanti.
L’ex moglie e la figlia sono un po’ più contenute nei loro stati emotivi: in qualche caso (ma solo in qualche caso) riescono a partecipare alla vicenda senza cader preda di lacrime e/o stati ansiosi.
Insomma, nel corso della lettura si ha la frequente sensazione di muoversi nella melassa.
Il romanzo, come sempre, è scritto bene, sicché la sufficienza se la merita comunque. Da questo autore, però, c’è da attendersi di più.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mastro Geppetto
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La sconosciuta della Senna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri