Dettagli Recensione

 
Dossier Odessa
 
Dossier Odessa 2011-01-17 19:21:51 Jan
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Jan Opinione inserita da Jan    17 Gennaio, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un onesto lavoro.

Forsyth scrisse questo libro con un'idea, ai tempi, ancora interessante: denunciare la famosa ODESSA, acronimo che si identifica con l'organizzazione che permise a diversi criminali di guerra nazisti di farla franca.
Purtroppo Forsyth non sapeva che l'ODESSA era già stranota e che, nell'assoluto silenzio dell'indifferenza, molti assassini se la stavano cavando.
Abbastanza incredibile il personaggio di Miller, anche se poi alla fine del romanzo svelerà quale più credibile,e legittima, molla ha scatenato tutta la sua ricerca.
Non esiste a parte Wiesenthal alcun personaggio "realmente esistito" in questa storia.
Ma il fine dell'autore è deliberatamente quello di appassionare.
Un buon lavoro, insomma.
Senza infamia e senza lode.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Un'amicizia
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'uomo vestito di nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri