Dettagli Recensione

 
Non ti credo
 
Non ti credo 2009-03-13 17:10:30 grazia
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da grazia    13 Marzo, 2009

non ti credo

Il romanzo è scritto scorrevolmente, la storia si basa quasi tutta sull'aspetto psicologico di chi ha subito una violenza, restandone traumatizzato. Secondo me per apprezzarlo occorre aver subito o comunque essere interessati agli stati d'animo, alla rabbia, a questo particolare tipo di dolore che può provare solo chi è stata toccata in prima persona da una grossa violenza fisica e psichica da parte di chi avrebbe dovuto difenderla maggiormente, da chi ha finto di amarla sopra ogni cosa. L'ultimo dei tradimenti, insomma, quello di cui non puoi parlare per paura di essere fraintesa. Al di fuori di questo lo sconsiglio alle persone che non si sentono di entrare in sintonia con queste emozioni: non lo apprezzerebbero.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte della svastica
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri