Dettagli Recensione

 
Io sono leggenda
 
Io sono leggenda 2016-05-06 07:42:55 Mian88
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    06 Mag, 2016
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Robert.

Robert Neville è l’unico sopravvissuto; l’ultimo essere umano sulla Terra. Ogni giorno regole precise e scandite dall’esperienza determinano la sua vita garantendone la sopravvivenza. La sua è una battaglia dalla quale sa di non poter uscire vincitore, eppure non si arrende. Va avanti, tra alti e bassi, momenti di ispirazione che si alternano a tanti altri di costernazione, attimi in cui la sola e possibile consolazione a quell’isolamento a quella ferita ancora aperta per la morte della moglie Virginia e della figlia Kahy, a quell’impotenza di fronte ad una superiorità numerica e ad un nemico sconosciuto, è sorseggiare (e poi scolare) un whisky liscio con una sigaretta tra le labbra e la settima o nona sinfonia di Beethoven, o ancora il secondo concerto per pianoforte di Brahms, in sottofondo.
La solitudine è la sua migliore amica, se stesso la sua unica compagnia. Ogni miraggio di possibilità di legame affettivo o di interazione con un qualsiasi altro soggetto, è mera illusione. E allora ritorna sullo studio, sull’analisi della minaccia, sul perché di quei vampiri che ogni giorno e ad ogni ora persistono ad assediargli la casa. Ma anche questa è una motivazione relativa a cui sussegue nuovamente l’impotenza, poi l’accettazione ed ancora la ribellione.
Una delle pietre miliari della letteratura horror/fantascientifica è “Io sono leggenda”, classico del 1954 firmato Richard Matheson, un testo che nella sua brevità racchiude al suo interno molteplici riflessioni. Il primo elemento sul quale è infatti possibile interrogarsi è l’irrefrenabile istinto di sopravvivenza di Robert. Cosa lo spinge ad andare avanti? Perché nonostante tutto non si arrende, non abbandona quella partita che lo vede inevitabilmente perdente? E’ l’umanità, quel desiderio costante di voler provare, di cercare una soluzione ad un problema anche se più grande di noi perché incapaci di accettare un qualcosa così, per partito preso, senza tentare almeno di porvi una soluzione, a questo elemento consegue naturalmente l’impossibilità di staccarsi da quel che sappiamo essere stato e che non abbiamo più. O ancora è quel bisogno di sentirsi umani in una dimensione che di umano non ha più niente.
Chi è davvero il nemico di Neville? Qual è il vero ostacolo da abbattere, il vero soggetto contro cui combattere? Non è il vampiro, ma Robert stesso. Egli è tanto il suo miglior alleato quanto il suo peggior avversario. In una realtà dove qualsiasi individuo si troverebbe in difficoltà il sopravvissuto non molla e molla al tempo stesso. Non sa lui per primo per cosa sta combattendo e dunque, per quale ragione non lasciarsi a tutto quel di distruttivo che ha in casa? Però deve studiare, deve capire il perché e il per come, deve trovare una giustificazione, non può concedersi alla resa. Ma che vada tutto a quel paese, bicchieri sbattuti sul muro, alcol a volontà. La disperazione nuda e cruda. Ed ancora, la ricerca incessante di quel “perché”. Queste e tante altre tematiche sono contenute in un libro unico.
Uno stile semplice, ironico, schietto, magnetico, che arriva e cattura nelle sue maglie il lettore, sin dalle prime battute.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Complimenti Maria, una bellissima recensione. Ho visto il film, ma dopo la tua recensione devo leggere anche il libro!
Fede
In risposta ad un precedente commento
Mian88
06 Mag, 2016
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Fede, come sempre sei troppo buona con me. Sono rimasta particolarmente affascinata dall'aspetto psicologico dell'opera tanto che mi è sorta l'ulteriore curiosità di leggere "Io sono Helen Driscoll" che ahimé non ho mai avuto modo di conoscere. .. .. :D Solo che prima devo esaurire le letture in corso, che ehm, non sono poi così poche....
Mi fa veramente piacere sapere che è stata di tuo gradimento, grazie di cuore!
Film stupendo
Bellissimo libro. Brava, Maria, per il commento.
Matheson non è tra gli autori di sf che preferisco, ma ha scritto un paio di capolavori di quel genere.
In risposta ad un precedente commento
Mian88
08 Mag, 2016
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Rollo, ti ringrazio per le tue parole. Non rientra nemmeno tra i miei preferiti ma questo romanzo mi ha colpita ed affondata. Uno di questi testi da leggere e rileggere :-)
Ho letto il fumetto io!
Non ho messo Mi Piace solo perché non ho (credo) gli strumenti per giudicare, però il graphic novel mi aveva proprio colpito.
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Girl in snow
Avversario segreto
L'ermellino di porpora
Otto perfetti omicidi
Città in fiamme
Lupa nera
Prede
Il cercatore di tenebre
La solitudine del ghiaccio
Il mistero della signora scomparsa
Cuori in trappola
La sua verità
Il seme del terrore
Autopsia
Nulla ti cancella
Le ore più buie