Dettagli Recensione

 
Uomini che odiano le donne
 
Uomini che odiano le donne 2017-10-29 21:50:41 Laura V.
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Laura V. Opinione inserita da Laura V.    29 Ottobre, 2017
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un caso editoriale

“Un caso editoriale. Un libro che vi terrà svegli fino all’alba” (Ystads Allehanda)

Così si legge in copertina. Pensavo fossero le solite frasi ad effetto per vendere più copie, invece ho dovuto ricredermi: queste pagine mi hanno tenuta sveglia per davvero fino all’alba!
Peccato aver aspettato così a lungo prima di leggere “Uomini che odiano le donne” di Stieg Larsson, romanzo che, in verità, mi aveva molto incuriosita fin dal titolo già diversi anni fa, quando si faceva un gran parlare della trilogia “Millennium”. Un poliziesco (o thriller?) eccezionale, geniale, visceralmente emozionante, uno di quelli capaci di conquistare, come nel mio caso, anche i non appassionati del genere in questione!
Nonostante l’impressionante mole dell’opera, la narrazione è scorrevole, mai pesante, complici anzitutto una trama che, superata la prima cinquantina di pagine, prende a intricarsi in modo spettacolare e, perché no, persino l’ambientazione svedese di notevole fascino. A momenti, la lettura è stata talmente intensa e appassionante da avere come l’impressione di essermi trasferita tra Stoccolma e la freddissima Hedestad; per non parlare del coinvolgimento emotivo nelle indagini, e nella vita privata, di Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander, la coppia bizzarramente assortita che si ritrova all’improvviso a scavare nel torbido di una ricchissima famiglia di industriali, sulle possibili tracce che, a distanza di più di trent’anni, possano condurre a spiegare, una volta per tutte, la scomparsa di una sedicenne, insoluto mistero dietro a cui si cela un mondo d’inimmaginabile violenza contro le donne. Si ricomporrà così un enorme puzzle, tassello per tassello, mentre nessuno sarà veramente al di sopra di ogni sospetto. Il colpo di scena conclusivo della faccenda sarà poi qualcosa di a dir poco sorprendente e insuperabile.
Tra i libri più venduti al mondo negli anni scorsi, questo romanzo getta una luce inquietante sulla ordinata e civile società svedese, dove – come si può facilmente scoprire facendo un breve giro in rete – esiste un’altissima percentuale di casi di violenza fisica e sessuale ai danni delle donne, sebbene in Svezia, così come nei paesi scandinavi in generale, l’emancipazione femminile sia tra le meglio riuscite al mondo. Per la serie, non è tutto oro quel che luccica, purtroppo.
Si dia un’occhiata a questo articolo: http://www.corriere.it/esteri/17_gennaio_24/svezia-arrestati-3-uomini-stupro-violenza-diretta-facebook-0e738520-e20e-11e6-90f6-27595f8990ae.shtml

Tornando al libro, dopo oltre seicento intensissime pagine, mi sono talmente affezionata ai due protagonisti da iniziare a pensare che ne sentirò la mancanza e, pertanto, non escludo di proseguire in futuro con gli altri due volumi, non meno corposi del primo, della trilogia. Non nascondo che, alla fine, mi sarebbe piaciuto che le cose tra Lisbeth e Mikael andassero tra loro in maniera diversa… Nel mondo nordico avranno pure una diversa concezione delle relazioni sentimentali ed erotiche, ma io, pazienza, resto inguaribilmente mediterranea…

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

7 risultati - visualizzati 1 - 7
Ordina 
Mi trovi assolutamente d'accordo
In risposta ad un precedente commento
Laura V.
30 Ottobre, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie, Maria! In effetti, leggendo la tua recensione a questo libro avevo capito che il giudizio è lo stesso! :)
Dopo questa recensione, Laura, non credo che potrò continuare a non aver letto Stieg Larsson! :)
In risposta ad un precedente commento
Laura V.
30 Ottobre, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Chiara! Se ne hai l'occasione, questo romanzo te lo consiglio proprio: un libro fantastico, di quelli che ti incatenano alle pagine! Nel frattempo, invece, ho sentito parlare meno bene degli altri due volumi della trilogia e sembra quindi che questo sia il più riuscito. A suo tempo, ne è stato tratto anche un film. :)
Invece io trovo perfetta la scelta di quel tipo di rapporto tra Lisbeth e Mikael... anche considerata la differenza di età.. in cosa speravi nel matrimonio? vuoi proprio male a quei due...
In risposta ad un precedente commento
Laura V.
04 Novembre, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Ma no, quale matrimonio?!?
Penso solo che sia stata tristissima la scena finale in cui Lisbeth, che andava a cercare Mikael per dargli un regalo, lo ha visto uscire in atteggiamento inequivocabile con la sua amante storica...

"Di colpo capì che l’amore è quell’attimo in cui il cuore vorrebbe scoppiare."
In risposta ad un precedente commento
Vincenzo1972
04 Novembre, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Ok, quindi la tua visione 'mediterranea' cosa prevederebbe? Che Lisbeth trovi Mikael solo soletto nel suo appartamento e vedendola arrivare col suo regalino le offra qualcosa da bere per poi ovviamente portarsela a letto... E poi? Sarebbe comunque finita lì, giusto? voglio dire, fermo restando che si parla comunque di personaggi di un romanzo, non mi sembrano caratterialmente compatibili per una relazione seria e di durata sufficientemente lunga per non essere classificata come un semplice sfogo sessuale, tipo quello già consumato a metà romanzo circa. Insomma, per farla breve, a me sembra molto azzeccata la scelta di Laarson.. e ti dirò, mi sembra anche molto 'mediterranea'.
Però forse abbiamo una concezione diversa di relazione 'mediterranea.. tu esattamente cosa intendi?
7 risultati - visualizzati 1 - 7

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il detective selvaggio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero degli Inca
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marie la strabica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una perfetta bugia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La bella sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il confine
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tempo dell'ipocrisia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La maledizione delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'eredità di Mrs Westaway
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Sorelle sbagliate
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una vita in parole
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri