Dettagli Recensione

 
L'uomo che non voleva amare
 
L'uomo che non voleva amare 2011-04-01 17:22:43 Aurora
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da Aurora    01 Aprile, 2011

Spreco di carta

"L'uomo che non voleva amare" non solo raggiunge momenti di noia mortale, ma riesce nel giro di poche pagine a gettarti nel sonno più profondo. Storia scontata, personaggi piatti come tavole da surf e nessuna profondità. Se Moccia, con "Tre metri sopra il cielo" ci aveva fatto venire la diarrea, con questo ultimo titolo entra di diritto nel regno di "Siccome ti pubblicano non significa che sei bravo", e mi rattrista che la media intellettuale delle donne italiane sia così povera da riuscire a provare emozioni con della roba del genere.
Le uniche lacrime sgorgate dai miei occhi per questo libro, erano rivolte ai poveri alberi che hanno dato la loro vita per pubblicare sta ciofeca.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
93
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Grande stroncatura, complimenti, chiunque tu sia...
Un saluto.
Gineisa
silvia71
02 Aprile, 2011
Ultimo aggiornamento:
02 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Sul sito deve vigere la più assoluta libertà nell'esprimere opinioni letterarie, siano esse positive o negative, tuttavia personalmente trovo inappropriato l'utilizzo di certi termini.
Aggiungo un'altra considerazione : penso che oramai i contenuti proposti da Moccia siano conosciuti da tutti, visto che questo è l'ennesimo romanzo che scrive e da te in particolare visto che ne citi uno precedente. Allora mi chiedo: perchè non rivolgi la tua attenzione altrove? perchè perseveri a leggere Moccia?

02 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Cara Silvia,ho la sensazione che Aurora non ti risponderà.Pensa ,io il 27/11/10,ho cercato di capire come mai un utente avesse dato una valutazione entusiasmante per un romanzo mediocre(guarda caso appena uscito)di Cervo,sicuramente la sua prova più bassa.Ho cercato il confronto,anche apertamente,per capire se probabilmente ho letto male io l'opera,ma niente,registrato,inserito la recensione,ritenuto non utile la mia,e poi mai più entrato!Qua mi puzza tanto di pubblicità occulta,o concorrenza sleale,comunque fuorviante,queste cose fanno male al sito.
Concordo con silvia certi termini sono veramente inappropriati su un sito di recensioni, brutte parole accostate a dei libri !!
Hai ragione marcello quà molti entrano e spariscono in un attimo, giusto il tempo di farsi un pò di pubblicità (ed è stata beccata in pieno poco tempo fa)oppure fare cattiva pubblicità a un concorrente che esce con il libro nuovo.
In risposta ad un precedente commento
gio gio 2
02 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
mi associo all'opininone di Silvia,pienamente...
ho pensato la stessa cosa...!!!

02 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Ho votato negativamente, in quanto ritengo che ognuno sia libero di criticare l'opera se non gli garba, ma con un linguaggio appropriato, privo di volgarità, senza offendere le persone che non siano d'accordo con te (sulla base di che dati, poi, queste affermazioni sulla media intellettuale delle donne??).
Già!!! :)
In risposta ad un precedente commento

12 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
A parte che l'autore si preoccupa di usare carta riciclata... come è scritto nelle prime pagine del romanzo ma credo che tu non abbia letto neanche quelle!!! Io odio la gente che senza aver letto dà giudizi, sei un'offesa all'intelligenza e al rispetto del lavoro altrui! E' giusta QUALSIASI critica ma deve essere fondata... E se ti rattrista che la media intellettuale delle donne italiane sia così povera da riuscire a provare emozioni con della roba del genere, vuol dire che sei ancora più povera visto che è un romanzo emozionante e ben scritto ... ma tu che ne sai??? La più grande offesa l'hai fatta a te stessa esprimerti senza vera cognizione di causa.
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Del nostro meglio
La vita intima
Ombre
Sarò breve
La vita in tasca
Tasmania
Erosione
La città e la casa
Sangue di Giuda
La sottile differenza
Cosa è mai una firmetta
L'altra linea della vita
Ufo 78
Avere tutto
La cosa buffa
Le perfezioni