Dettagli Recensione

 
Nessuno si salva da solo
 
Nessuno si salva da solo 2011-08-17 13:44:17 Frank Breast
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da Frank Breast    17 Agosto, 2011

Non ho mai sbadigliato così tanto

Non ho letto altri romanzi della Mazzantini, ma se il sistema di narrazione è lo stesso, farò allegramente a meno di acquistarne.

L’andirivieni poco armonico di flashback mi ha portato a deconcentrarmi facilmente dalla lettura. L’autrice è si molto descrittiva ed questo è ovviamente apprezzabile. Sono rimasto deluso dal sistema di narrazione. E’ come se un soggetto terzo ci narrasse il romanzo solo attraverso brevi “commenti” a volte eccessivamente pomposi, altre volte semplicemente banali e saccenti su ogni gesto e ogni pensiero dei personaggi.

A proposito di questi, devo ammettere che è difficile immedesimarsi nei protagonisti . Probabilmente l’autrice sperava che Delia e Gaetano (irritantissima l’abbreviazione Gae più volte ripetuta nel testo)ben rappresentassero l’emblema delle coppie in crisi. Speranza legittima ma ( tralasciando i miei dubbi sul fatto che esistano persone così miserabili e incapaci di affrontare la vita) temo che l’esasperazione e il senso di resa con cui vengono rappresentati i problemi di relazione, finisca per mettere a disagio il lettore e questo porta facilmente al crescere della noia. Lo so, sto pur sempre leggendo un libro che si intitola "Nessuno si salva da solo", i toni non possono essere da fumetto. Bisogna ammettere però che la storia (?) ruota attorno ad un tema affrontato come una lagna ridondante,tant'è che ad un certo punto il lettore si rassegna :- " Vabbè, ho capito. Questa dice la stessa cosa per tutte e duecento le pagine".
In conclusione, l’idea è interessante ma trovo ch sia stata sviluppata male. Con gli opportuni accorgimenti questo testo poteva aspirare ad un voto decente (dico decente perché comunque come storia non è nulla di che) ma così come è stato presentato merita il minimo .
PS : non stupitevi se c'è comunque approvazione per questo testo. Spessissimo i lettori finiscono per infatuarsi degli autori, i quali potrebbero pubblicare anche la lista della spesa, ma sarebbero comunque apprezzati.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
A chi ha letto....? A chi vuole smettere di leggere!!!!
Trovi utile questa opinione? 
131
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

17 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Sicuramente io sono una di quelle persone che leggerebbero anche la lista della spesa se pubblicata da lei e questa è l'unica cosa su cui sono d'accordo sulla tua recensione. Abbiamo già ripetuto più volte che questo è un libro a sè, una cosa molto diversa dagli altri pubblicati dalla Mazzantini, come prima esperienza con questa autrice consiglio "venuto al mando" o "non ti muovere", poi si potrà apprezzare meglio questo libro che suscita veramente un mare di emozioni.
In risposta ad un precedente commento

17 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Molto probabilmente lei ha ragione madama (e la ringrazio dell'appunto) sul fatto che la prima esperienza con quest'autrice andrebbe fatta con altri testi (e ciò mi è confermato anche dai commenti di altre persone che come noto sono rimaste, se non deluse, almeno perplesse di fronte a questo libro a sè). E molto probabilmente incide sul mio giudizio anche la mia giovine età,tradizionalmente indifferente alle storie d'amori infranti.
Devo ribadire però che il metodo di scrittura è irritantissimo, mi manda veramente ai matti, perciò se anche le altre storie sono narrate con la stessa tecnica e con lo stesso "tenore", dovrò lasciar perdere, altrimenti finirei per buttar soldi.
In risposta ad un precedente commento
gio gio 2
17 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
si, personalmente, credo anch'io che tu sia partito con il libro "sbagliato" per "conoscere" la Mazzantini : i titoli suggeriti da Katia sono decisamente come lei li ha descritti!!! provali***

Giò***
Vi ringrazio gentili madame,cercherò di seguire lo vostro consilio.Ho soltanto timore che, se riscontrassi le stesse antipatie (su spiegate) per la tecnica di narrazione, per il sistema espositivo della storia, finirei per dare anche quei titoli in pasto al mio coniglio.
Stefp
18 Agosto, 2011
Ultimo aggiornamento:
18 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
I commenti ai libri, il loro apprezzamento o meno, sono sempre insindacabili e soggettivi, nessuno ha la verità in mano per quello che riguarda la valutazione di un romanzo. Questo vale per tutti, anche per te, quindi spiega, come hai fatto, perché non ti è piaciuto ma evita di dare dell'infatuato che apprezzerebbe anche la lista della spesa a chi come me ha apprezzato tantissimo il libro della Mazzantini.
In risposta ad un precedente commento
piero70
19 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
come siamo arrivati a questo punto?
non mi pare il caso...vero?
Chiedo veramente perdono per il mio precedente commento,figlio di un'infanzia vissuta in un posto difficile e di un carattere poco felice anch'esso (e comunque opportunamente e immediatamente cancellato). Mi accorgo che per colpa mia stiamo divagando quindi poniamola così : è insito nell'animo umano questo atteggiamento di affetto-adorazione verso determinate cose (che possono autori di libri,cantanti, case automobilistiche o nei casi peggiori può trattarsi di sigarette =) ). Io so che è così e mi è venuto naturale notarlo in questo caso, come mi sarebbe venuto naturale rispondere a chi mi chiedesse "che ore sono?". Quindi continuerò a non evitare di dire agli altri quando sbagliano, come ho sempre fatto fin'ora e sempre tenendomi nei limiti della moderazione dettata dal codice penale =).
In risposta ad un precedente commento
EvaBlu
19 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Opinione lapidaria, la tua. Come dice Stefano: da rispettare a prescindere dal giudizio positivo o meno sul libro. Mi permetto solo di esprimere una mia personale visione (dettata da amici e conoscenti che come me e te hanno letto questo "romanzo"): il successo di questo particolare libro della Mazzantini è stato sopratutto denotato dalla possibilità dei lettori di immedesimarsi nei protagonisti e dalla resa dei sentimenti e delle situazioni che la "gente comune" vive nella realtà. In poche parole, Delia e Gaetano rappresentano l'emblema del dolore, e non di una coppia in crisi, ma di un amore, un amore convinto e carico di speranza, che purtroppo è finito. E ti assicuro che ho visto gente piangere sulle pagine di Nessuno si salva da solo.
Detto questo, rispetto il tuo giudizio e non preoccuparti del brutto carattere: ciascuno possiede i propri pregi ed i propri difetti :)) Vedo che tra le tue qualità c'è quella di essere schietto e sopratutto quella fondamentale di chiedere scusa :)

p.s. ma che animaluccio sarebbe quello del tuo avatar?
In risposta ad un precedente commento
Stefp
19 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Bene, aspetteremo trepidanti che tu corregga i nostri sbagli.
In risposta ad un precedente commento
Sydbar
19 Agosto, 2011
Ultimo aggiornamento:
19 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Penso che ognuno di noi se lo ritiene possa recensire, concordando con Stefano, esprimendo la propria opinione personale.
Concordo allo stesso tempo con chi critica purché queste critiche vengano contestualizzate e motivate...altrimenti potrebbe apparire come un assalto all'arma bianca nei confronti dell'altro.
Dire che si sbaglia agli altri è una valutazione soggettiva se non la contestualizza a mio avviso.
Comunque senza divagare troppo se non ci fosse stata comunicazione non saremmo arrivati mai ad avere questo sito, quindi...comunicate e soprattutto buona lettura a tutti.
Syd

PS finora si scrive nell'italiano contemporaneo attaccato e non fin'ora.
http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=4026&ctg_id=93

seguire link per sicurezza
17 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.5 (3)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri