Dettagli Recensione

 
Limbo
 
Limbo 2012-10-02 20:06:34 Alessandro G
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Alessandro G    02 Ottobre, 2012

Dal Limbo non si esce?

Ho amato molto "Un giorno perfetto" della Mazzucco. C'era cruda realtà, dolore autentico e magistralmente raccontato sul disastroso finale di un progetto famigliare. Soprattutto l'ho trovato vero. Limbo invece mi ha lasciato in bocca un sapore indefinibile, una tristezza che non punge ma aleggia come malinconia.Ci sono tracce di verità ma a volte si avvicina all'orlo della fiction. Troppa carne al fuoco forse e la guerra finisce solo per fare da sfondo al tutto. Il personaggio di Manuela non mi è mai apparso credibile al 100 % nelle vesti di soldato. Mattia forse lo è di più nelle vesti di "fantasma" . Il finale poi, in cui i protagonisti dovrebbero spezzare le loro catene per liberarsi, mi ha lsciato al contrario una profonda sensazione di tristezza, come se alla fine non restassero che due esistenze definitivamente distrutte e nientaffatto riscattate dalle loro disgrazie. Sinceramente almeno per questo libro, fin troppo crudo fin dal principio, avrei preferito un bel lieto fine (e io non li amo particolarmente). Comunque è un libro che si fa amare per quel sangue rossovermiglio che la Mazzucco riesce a trasmettere con la lettura delle sue opere. La visceralità è per me il suo punto forte. Però stavolta assomigliava un po' troppo a qualcosa di già letto e di già scritto. Molte allusioni ad altre opere letterarie affini? O forse siamo noi lettori italiani che siamo stufi di opere nostrane incentrate solo su storie di sofferenza e dolore?? Un po' si, sinceramente. Per quanto un libro abbia la pretesa di essere specchio del nostro tempo io credo che per noi e il nostro tempo sia giunto il momento di cambiare. Perchè dal Limbo si esce e noi, facendo la storia di questi anni, lo stiamo dimostrando...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
venuto al mondo, non ti muovere, un giorno perfetto, le ore sotterranee, la solitudine dei numeri primi
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo scarafaggio
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Se scorre il sangue
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il copista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dove crollano i sogni
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cerchi nell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La natura è innocente
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Olive, ancora lei
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri