Dettagli Recensione

 
Di tutte le ricchezze
 
Di tutte le ricchezze 2012-11-01 10:39:26 cesare giardini
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    01 Novembre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nostalgie di un vecchio professore universitario

E’ la storia di un vecchio professore universitario, ormai lontano da giochi di potere accademico e dallo stress della vita quotidiana. La moglie non c’è più, il figlio lavora in America ed il buon professor Martin vive in un casolare isolato in campagna, con il conforto del fedele cane Ombra e degli animali del bosco che spesso lo vengono a trovare distillando con lui, in immaginari colloqui, perle di saggezza. La sua vita viene turbata dall’arrivo, in una villa vicina, di due singolari personaggi, un gallerista prepotente e svitato ed una adorabile bionda, Michelle, che gli ricorda un lontano indimenticato amore. Il professore, impegnato in un suo lavoro di ricerca su un misterioso poeta e pittore locale (Domenico Rispoli, detto il Catena) morto suicida (o assassinato ?) in un manicomio, intreccia un delicato e struggente rapporto ( sguardi, occhiate, frasi non dette, gite romantiche al lago, un memorabile valzer in una festa paesana) con la bella Michelle, ritrovando in attimi di felicità una giovinezza lontana, che non tornerà mai più. Michelle parte per l’estero, un posto di lavoro artistico l’attende : Martin torna solo, con il suo fedele e inseparabile Ombra, gli amici parlanti del bosco ed il cuore gonfio di nostalgia e di rim-pianti : nessuna ricchezza al mondo può essere paragonata ad attimi di ritrovata felicità, anche se fuggenti. E’ un bel romanzo, lo stile è quello disarmonico di Benni che può non piacere, ma è immediato, ruspante, sincero, anche se a volte ruvido e a tratti scolastico. Le poesie inserite si possono saltare, non intaccando la trama del racconto. Interessante è il dodecalogo del cane, da ritagliare per gli amici del fedele amico dell’uomo. Una sola inesattezza : il trocantere non è un muscolo ma la protuberanza ossea del femore. Perdonabile : il professor Martin non è laureato in medicina !

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I romanzi di Stefano Benni
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Bella recensione!
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri