Dettagli Recensione

 
L'acustica perfetta
 
L'acustica perfetta 2013-06-28 15:07:44 LaMarta
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
LaMarta Opinione inserita da LaMarta    28 Giugno, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN ROMANZO LEGGERO E PROFONDO

Era da un pò che osservavo quel libro da distante.
Non mi ha suscitato uno slancio improvviso, un colpo di fulmine, un'attrazione viscerale e inspiegabile come spesso mi succede.
Sapevo che c'era, che era a scaffale, e mi sono ripromessa più volte di leggerlo.
L'ho letto in due sere, tanto è scorrevole (per carità, neanche tanto impegnativo) e piacevole.
A memoria non ho ricordi di un personaggio femminile descritto in maniera più delicata, affascinante, misteriosa e profonda. Quando sono arrivata alle ultime pagine avrei desiderato continuare a leggere di Sara, perché Sara mi ha conquistato.
Sono convinta che ogni personaggio di libro che ci attrae o che ci disturba reca in sè qualcosa di noi. E comel'egoistica tenacia di Gemma di "Venuto al mondo" mi ha infastidito come l'orticaria ad agosto, di Sara mi sono innamorata.
Perché è un essere indefinito, fragile, profondo, come l'aria, che respiri ma non vedi.
E come il vento non riesci ad afferrarla ma la senti sulla pelle.
E' una storia d'amore, questo nuovo libro della Daria.
Una storia d'amore anche di quelle belle, a pensarci, tranquille, nientediche.
Solo che poi succede un fatto, che poi è il punto di partenza, lo scatto in avanti della storia stessa, che sovverte l'ordine delle cose. E allora capisci che la tranquillità è solo negli occhi di chi la vuole vedere, di chi crede di vederla. Di chi (e quante volte succede, poi...) scatta una foto di un momento perfetto e la chiude in un cassetto della memoria. E però così facendo non si accorge che le persone cambiano, mutano, chiedono aiuto, anche. Perché se rimaniamo fermi a "quello che eravamo" non riusciamo a vedere quello che siamo diventati.
E così Arno, marito di Sara, non riconosce più la donna che ha sposato, e per cercare di afferrarla, dovrà iniziare un lungo viaggio, dentro e fuori di sè.
Il finale un pò così così, ma per il resto davvero una buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Che bella recensione!
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri