Dettagli Recensione

 
Venuto al mondo
 
Venuto al mondo 2013-07-25 12:54:46 Raffa73
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Raffa73 Opinione inserita da Raffa73    25 Luglio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

scoprendo Sarajevo

E' stata una vera sorpresa. Questo libro è entrato nella mia vita per caso, visto che non ho particolarmente apprezzato il film "non ti muovere". Mi rendo conto di essere stata superficiale, spesso i film si discostano dal libro da cui sono tratti, ma erano proprio gli argomenti trattati che non mi attiravano.
Mi sono immersa nella lettura con foga, volevo sapere la sorte di ogni personaggio, volevo approfondire e fuggire questa guerra che non fa semplicemente da sfondo, ma è la vera protagonista a mio parere.
Ci sono dei momenti in cui ho pianto, lo ammetto. Credo che le vicende politiche tra serbi e bosniaci siano state trattate dall'autrice con una sensibilità e un tale rispetto che il dolore, le brutture e la brutalità penetrano nel lettore senza bisogno alcuno di enfasi. Non sono le parole a commuovere, ma la realtà. I due vicini di casa, il bambino che gioca, la ragazzina che risponde all'appello dei serbi come fosse a scuola, il dover sopravvivere alla fame, alle bombe al tuo ex compagno di banco ora acerrimo nemico. Questa è la guerra. E' lei, nuda e cruda. La Mazzantini ce la presenta e riesce ad evocarla con tutto il dolore che comporta.
Per quanto riguarda i personaggi, sono unici. Gemma e Diego, un amore grande, seppur imperfetto, come lo siamo tutti noi, i loro limiti sono la loro forza. I loro errori, le loro debolezze hanno reso ogni singolo personaggio reale. Affrontare la sterilità per una coppia può essere devastante, mi chiedevo spesso se anche io avrei fatto le stesse cose che ha fatto Gemma o se mi sarei lasciata abbattere o se avrei accettato tutto con rassegnazione. Certo è che la capivo come se fossi io a parlare, ad agire e a combattere. Così come capivo Diego, ho seguito il suo percorso di vita con la tenerezza che la stessa Gemma provava, assolvendolo e amandolo fino alla fine.
C'è una frase che mi ha fatto sorridere e riflettere: "anche la Madonna, se ci pensi, ha affittato l'utero a Dio... "

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Brava Raffaella...recensione scritta proprio bene!
Pia
Sai Raffaella, ho provato leggendolo le tue stesse sensazioni soprattutto che la vera protagonista sia la guerra, infatti i protagonisti se la portano con loro anche a Roma. Il libro è un piccolo capolavoro ma se non l'hai letto tuffati anche in "Non ti muovere" non te ne pentirai (e lascia perdere i film io ho visto "Venuto al mondo" ed è deludente) Brava!!
In risposta ad un precedente commento
Raffa73
26 Luglio, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
grazie Pia ;)
In risposta ad un precedente commento
Raffa73
26 Luglio, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Luvina,
è vero, il libro è un capolavoro, tanto che penso che non abbandonerò questa scrittrice. Non volevo leggere "Non ti muovere" perchè temevo si abusasse di argomenti quali lo stupro e la morte di un figlio. Ora so che non è il caso della Mazantini.
Aveva colpito molto anche me quella frase sulla Madonna!
Ti quoto in tutto, assolutamente. Forse uno dei pochi libri in cui il personaggio protagonista è riuscito a 'imbrogliarmi', spingendomi a vedere davvero attraverso i suoi occhi. Bellissimo.
In risposta ad un precedente commento
Raffa73
22 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Cavaletta Rosa,
hai detto bene: il protagonista ti "imbroglia", poi però ti entra nel cuore.
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Del nostro meglio
La vita intima
Ombre
Sarò breve
La vita in tasca
Tasmania
Erosione
La città e la casa
Sangue di Giuda
La sottile differenza
Cosa è mai una firmetta
L'altra linea della vita
Ufo 78
Avere tutto
La cosa buffa
Le perfezioni