Dettagli Recensione

 
Sei come sei
 
Sei come sei 2014-07-17 12:14:46 SARY
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
SARY Opinione inserita da SARY    17 Luglio, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Genitori e figli

Eva Gagliardi ha due papà, Giose e Christian. Quest’ultimo è il padre naturale, la madre è una donatrice sconosciuta di origini armene. Sono una famiglia felice, loro sono genitori attenti e capaci, lei una figlia equilibrata ed affezionata. L’armonia viene turbata da un lutto, il tranquillo ménage familiare si sgretola per mano della burocrazia e dell’intolleranza. Eva, diventata orfana per motivi a lei incomprensibili, viene affidata agli zii e ai nonni benestanti; si lascia trasportare inerte dallo scorrere del tempo, il dolore che le stringe il cuore gli altri non lo possono vedere, le proteste dell’animo sofferente sono mute per chi la circonda, eppure ci sono e fanno male. Poi subentrano l’umiliazione e la rabbia, il desiderio della ricerca del papà perduto prende il sopravvento, la fuga è il mezzo per raggiungere il suo obiettivo.
Per poter apprezzare appieno il libro, bisogna affrontarne la lettura senza pregiudizi, quindi, apertura mentale e capacità di ascolto devono padroneggiare. L’autrice affronta questo argomento spinoso con discrezione e delicatezza. La trama è realistica e contemporanea, non pretende la ragione ed è priva sia di accuse che di propaganda. La Mazzucco narra una storia, semina pro e contro, le conclusioni sono lasciate al lettore. Un contenuto ricco di emozioni, riflessioni e situazioni, analizzate da diverse angolazioni. Il tutto è confezionato perfettamente, scritto benissimo, una penna seducente e matura. I personaggi sono descritti nei dettagli, adorabile Giose, dolce, artistico e tremendamente innamorato della propria figlia. Ci sono un paio di uscite sgradevoli, evitabili ma non così importanti da incidere sulla piacevolezza. Il titolo è una verità, dice tutto.
Concludendo, lo consiglio, appagante e commovente.

“Siamo diventati come strumenti musicali accordati sulla stessa tonalità. Io restavo la chitarra, e lui il pianoforte, ma suonavamo la stessa musica. La vita dell’uno orbitava intorno a quella dell’altro e ne traeva forza, e luce. Suppongo che l’amore sia questo.”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
220
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

10 risultati - visualizzati 1 - 10
Ordina 
amo la Mazzucco, se il titolo merita lo leggerò sicuramente, mi spiace che da tempo non si cimenti nel genere storico....
In risposta ad un precedente commento
SARY
17 Luglio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Anche a me piace la Mazzucco, ho letto Un giorno perfetto e La lunga attesa dell'angelo, che è storico. Lo hai letto Silvia?
Un romanzo bellissimo.
In risposta ad un precedente commento
SARY
17 Luglio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
sì, hai ragione Annamaria, uno dei libri più belli che ho letto ultimamente.
Lettura affascinante....hai reso benissimo questo libro. Bravissima Sary :)
La tua recensione è molto bella e delicata. Nel libro che proponi c'è invece qualcosa che mi respinge.
Io penso che su alcuni temi stia montando nella società una sorta di conformismo alla rovescia. E per navigare in certe acque occorre una dose eccezionale di tatto, di saggezza e di onestà intellettuale. Da come scrivi sembra che l'autrice abbia queste qualità. Mi segno il titolo, può essere una rivelazione. E complimenti ancora per la recensione.
@Marcella e Pierpaolo: grazie mille. Secondo me è da provare, affronta l'argomento in modo soft e, ripeto, è scritto benissimo. grazie ancora
Ho letto una stroncatura ben motivata di questo romanzo, ruffiano e zeppo di banalità, stando a quel che dice dice l'autore dell'articolo. Comunque la tua recensione è ben fatta.
In risposta ad un precedente commento
SARY
18 Luglio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Cristina. Banale e ruffiano? Caspita, non ha avuto pietà! A me è piaciuto, equilibrato e sobrio. Aspettiamo altri commenti...ciao
un commento equilibrato e delicato.... Mi piace quando scrivi..." le conclusioni sono lasciate al lettore"... Certi argomenti è davvero difficile trattarli in un romanzo di fantasia senza eccessi o stonature, anche se per me la famiglia rimane sempre composta da una mamma e un papà...
10 risultati - visualizzati 1 - 10

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Io sono il castigo
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Eredità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primavera
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Ohio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La selva degli impiccati
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Come un respiro
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Predatori e prede
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo scarafaggio
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Se scorre il sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri