Dettagli Recensione

 
Seta
 
Seta 2014-08-05 13:45:45 MALIKA
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
MALIKA Opinione inserita da MALIKA    05 Agosto, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

BREVE E...INTENSO?

Baricco non è il tipo d’autore che affascina per la trama, abbastanza semplicistica con un vago senso di dejà vu che in letteratura appesantisce, né per lo stile che mi è parso quasi meccanico in certi punti con una serie di ridondanze a volte inutili. Particolari alcune espressioni buttate lì quasi per caso che elevano lo stile in certi punti, ma per me non abbastanza da legarmi alla lettura. La storia di un uomo che fa un viaggio fino alla fine del mondo, più volte nella vita, abbagliato dal desiderio di una donna che non può avere – o meglio abbagliato dall’illusione di essere desiderato e amato da quella donna – e che scopre quando è troppo tardi che il vero amore era quello della moglie devota e silenziosa, riduce gli uomini in un clichè mediocre e riduttivo che spero non sia valido per tutti.
Nel complesso quindi una lettura discreta se ridotta al libro in sé che trova una vaga redenzione nel colpo di scena finale.

Analizzando la storia a debita distanza, nel mondo personalissimo delle emozioni e delle opinioni, è rilevante - al punto da diventare poco credibile - l’amore di una donna che si porta dentro un segreto di piombo pur di alleggerire il peso dell’uomo che ama, pur sapendo di non poter mai ricevere nemmeno il riflesso di quell’amore in cambio.
Mi sembra importante sottolineare che la donna desiderata, che vive in Giappone, ha i tratti occidentali ma più volte al protagonista viene ripetuto che “in Giappone non ci sono donne occidentali”. Che la donna desiderata sia soltanto una proiezione della moglie fatta dal suo inconscio che appare affascinante e impossibile da raggiungere solo perchè apprezzata da un altro uomo? Il viaggio fino alla fine del mondo rappresenterebbe la ricerca incessante e a volte infruttuosa di ciò che è realmente importante e di cui ci accorgiamo quando è troppo tardi? O forse sto cercando di dare un senso profondo ad una storia che non mi ha coinvolta più di tanto?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
A chi cerca un libro breve che induca alla riflessione...con un pizzico di indulgenza!
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Scusami, ma Il tanto sponsorizzato Baricco non mi affascina per nulla ...
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gli ultimi giorni di quiete
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La seconda spada. Una storia di maggio
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La morte è il mio mestiere
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri