Dettagli Recensione

 
Sei come sei
 
Sei come sei 2014-08-19 10:35:36 Claudia Falcone
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
3.0
Claudia Falcone Opinione inserita da Claudia Falcone    19 Agosto, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un romanzo freddo

Non me la sento di dare a questo romanzo un giudizio positivo, ma mi rendo conto di non poterlo nemmeno demolire. Da tanti punti di vista l'opera della Mazzucco è ineccepibile. Lo stile è molto buono, scorrevole, colto: il libro si legge senza difficoltà. L'argomento (tutt'altro che semplice) è affrontato con mente aperta, delicatezza, tatto, sensibilità, e soprattutto con naturalezza. A chi nutre dei pregiudizi, a chi si ritiene scettico nei confronti delle famiglie omosessuali e dell'omogenitorialità, consiglio di leggere questo romanzo, per la limpidezza con la quale descrive i rapporti d'amore esistenti fra i tre componenti della famiglia, Christian, Giose ed Eva. Lo consiglio perchè ben fa comprendere quanto sia ottusa e limitante la legge italiana, che priva di qualunque diritto i componenti delle famiglie omosessuali, che non tutela, ma allontana, divide, distrugge. Tutto questo è ben raccontato dalla Mazzucco. Eppure. Eppure in certi punti ho trovato questo romanzo mortalmente noioso, non ha saputo mai coinvolgermi davvero; non mi sono avvicinata ai personaggi, non mi sono appassionata alle loro vicende. Il tutto alla fine si limita ad una narrazione, ben fatta sicuramente, ma fredda, priva di emozioni, nonostante il materiale emotivo sia notevole. Gli stessi personaggi sono ben caratterizzati ma non riesci quasi mai a sentirli vicini, vivi. Dispiace, perchè a mio parere il romanzo perde tanto. Ho avuto quasi l'impressione che la Mazzucco abbia deciso di scrivere questo romanzo per dare un messaggio (fondamentale, indiscutibile, da ribadire in questi tempi ottusi) ma senza metterci l'anima.
Promosso, ma con riserva.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Mi dispiace Claudia, preferisco rimanere a far parte di questi "tempi ottusi" in cui la famiglia è ancora un nucleo composto da mamma, papà e figli.... E Poi in democrazia non funziona che è la maggioranza che detta le regole del vivere comune e civile e non le minoranze che tentano con le richieste più astruse di cambiare tutto a loro uso e consumo? Ognuno è libero di vivere come crede, ma non si può pretendere che una coppia di omosessuali venga riconosciuta come famiglia con tutto ciò che racchiude questa grande parola... Se queste coppie desiderano tutelarsi per il futuro, esistono i notai dai quali si può stipulare qualsivoglia accordo valido per legge.... Scusami per la risposta, ma il tuo commento è un atto di aperta accusa nei confronti delle regole che vigilano il nostro vivere comune, non potevo esimermi dal dire la mia..
Ben vengano romanzi come questo della Mazzucco se aprono discussioni sull'argomento. Liberissima di dire la tua, hai fatto bene a farlo e rispetto il tuo modo di pensare. Secondo me in democrazia funziona che le minoranze vengono comunque tutelate, non si tratta di "cambiare tutto a loro uso e consumo", ma di veder riconosciuti gli stessi diritti delle coppie eterosessuali...Non dimenticare che tu stesso/a potresti far parte di questa così come di altre minoranze, e non so se allora la penseresti allo stesso modo. D'accordissimo sul fatto che la parola "famiglia" sia una grande parola che racchiude tanto, ma quale legge può stabilire che una famiglia omosessuale non possa racchiudere gli stessi valori, lo stesso amore, la stessa forza di una famiglia eterosessuale? Ci sono disastri irreparabili che avvengono all'interno di famiglie etero, famiglie all'apparenza perfettamente "normali" e conformi al vivere comune, che tanto viene tutelato dalle regole di cui parli...
In risposta ad un precedente commento
GLICINE
21 Agosto, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Forse non mi sono spiegata.... La famiglia è solo eterosessuale ( indipendentemente da tutto quello che può accadervi al proprio interno)... perché solo dall'unione di un uomo ed una donna possono nascere figli.... Poi oggi possiamo mettere tutto in un calderone in cui non si capisce più nulla e far passare come il paradiso ciò che paradiso non è.... Ci sono minoranze come i disabili che non scelgono la propria condizione, e come esseri più deboli è giusto che una società con dei valori li tuteli... Chi sceglie di convivere con una persona dello stesso sesso non ha bisogno di tutele dallo stato, ripeto ci sono migliaia di possibilità per autotutelarsi...
In risposta ad un precedente commento
Cristina72
21 Agosto, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Non conosco i dati statistici sull'argomento. I minori adottati da coppie omosessuali crescono psicologicamente equilibrati? Si sentono amati e felici? Credo che una legge adeguata, civile e democratica dovrebbe tener conto esclusivamente di questo.
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Io sono il castigo
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Eredità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primavera
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Ohio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La selva degli impiccati
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Come un respiro
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Predatori e prede
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo scarafaggio
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Se scorre il sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri