Dettagli Recensione

 
Seta
 
Seta 2015-03-17 09:57:27 MAZZARELLA
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
MAZZARELLA Opinione inserita da MAZZARELLA    17 Marzo, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Seta

Leggere un libro di Baricco non è facile…non voglio asserire che i libri di Baricco non sono per tutti, ma non tutti sono fatti per leggere un grande scrittore come Baricco…
Baricco richiede la totale immersione nelle sue pagine che io definisco completa poesia…chiede di perderti in una nuova prospettiva, dove persino i nomi dei protagonisti talmente che sono eccentrici possono risultare ostici…Ma Baricco non è ostico, anzi è esattamente ciò che io definirei “Seta”, così puro, delicato, intenso…proprio com’è la seta…
Questo è il titolo di questo libro meraviglioso (che io definisco il libro più bello che abbia mai letto insieme al “Piccolo Principe”) dove il nostro protagonista Hervé Joncour è un negoziante francese di banchi di seta, costretto a recarsi in Giappone per comprarne le uova. Inizia così ad intraprendere lunghi viaggi, lontano dalla sua famiglia, da un figlio ed una moglie che ama e da cui è riamato, dal suo più caro amico, dal suo paese, lontano dalle sue certezze. Durante questi viaggi il destino lo porterà a conoscere una ragazza orientale, la cui conoscenza e frequentazione è del tutto platonica, eppure l’intensa danza di sguardi subliminali a cui si prestano, non passa inosservata.
L’uomo è fatto così, quanto più ha tutto più desidera altro, e così si scappa sempre da ciò che si ha senza comprenderne a fondo quanto vale…Il nostro protagonista viaggia per lavoro, ma mi chiedo se fosse stato necessario o se una parte di sé non desiderasse l’ignoto…Ed è lì lontano da tutto e da tutti che il nostro protagonista incontra una persona che gli porterà nuove sensazioni: uno sguardo e nell’immaginario c’è tutto un mondo, che seppur privo di certezze, lo desideriamo ardentemente. Rincorriamo tutta la vita la sicurezza dell’amore della nostra metà, ma quando arriva non ci basta, vogliamo il sogno, l’irraggiungibile, il proibito…Forse c’è del romantico nel sognare un amore bloccato sul nascere, eppur vivo come non mai? Il pensiero umano è più forte dell’azione ed il sogno di un bacio e di una carezza sono più desiderabili del bacio stesso. Ergo che un abbraccio sincero di una donna che ti ama non basta più; ecco che il cuore e la mente sono altrove e non si può fare niente. E’ il destino dell’uomo amare l’impossibile?
Queste sono semplicemente le mie riflessioni, la storia ci racconta di un bravo uomo che nei suoi lunghi viaggi, intraprende un viaggio dentro di sé, dove l’incontro platonico con un’altra donna lo porterà ad uscire dai suoi confini e dalle sue certezze ed a fare una grandiosa e amara scoperta che mi ha lasciato e lascerà tutti col fiato sospeso. A volte non occorre andare troppo lontano per trovare un amore ardente e passionale, la vera forza dell’amore sta nel quotidiano, nell’amarsi con i “nonostante” nell’amarsi con il vero e crudo sapore amaro della realtà e non perdersi in qualcosa di indefinito. Tuttavia a volte ci dobbiamo smarrire per ritrovare la strada di casa…

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Massimo Gramellini, Erri De Luca, Il piccolo Principe, a chi ha un'anima forte e che crede nell'amore
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Ottima recensione. Rispetto la tua opinione su Baricco , ma non la condivido per niente : non mi sembra proprio un grande scrittore: scusami, ma la penso così fin dalle sue prime uibblicazioni.
In risposta ad un precedente commento
MAZZARELLA
19 Marzo, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie per il complimento...Rispetto la tua opinione anzi mi fa piacere sempre confrontarmi con altri punti di vista. Non c'è bisogno che ti scusi, anzi il contrario.
Purtroppo non essendo un'esperta di letteratura mi faccio influenzare anche dalle emozioni e Baricco (soprattutto dopo "oceano mare" e "seta" mi ha coinvolto profondamente.
Fammi sapere i tuoi scrittori preferiti...un abbraccio Ilaria

31 Mag, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Ho letto Seta qualche tempo fa...apprezzo molto la tua recensione e la condivido, l'unica imprecisazione che trovo è che Hervé non ha figli
Da lungo tempo purtroppo è ormai evidente che non sono fatta per leggere un grande scrittore come Baricco.
Pazienza !
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri