Dettagli Recensione

 
Io che amo solo te
 
Io che amo solo te 2016-08-30 11:49:46 violetta89
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
violetta89 Opinione inserita da violetta89    30 Agosto, 2016
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

banale!

Avendo sentito parlare del film, ho deciso di leggere prima il libro: francamente l'ho trovato banale e per niente originale. Non so perché ma mi ha ricordato molto i film di Ozpetek, insomma sa molto di deja vu.
Il libro è pieno di stereotipi: la sposa, ragazza perfetta ma insicura, lo sposo, bruttino ma pieno di soldi, la sorella di lei, giovane e svampita, il fratello di lui, gay ovviamente non dichiarato, per finire coi genitori: la madre della sposa e il padre dello sposo, che si sono amati in gioventù e ancora si amano di nascosto. Che dire? Un gran guazzabuglio di storie trite e ritrite che finisce con un bel "e vissero felici e contenti" giusto per non scontentare nessuno.
Fortuna che almeno il libro è scorrevole e si arriva facilmente in fondo. No, credo proprio che il film non lo guarderò, mi è bastato questo!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Concordo con la tua recensione.
Ciao!
Federica
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri