Dettagli Recensione

 
Arancia meccanica
 
Arancia meccanica 2011-07-30 08:22:56 Ginseng666
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    30 Luglio, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Violenza gratuita...

La nostra libertà termina dove inizia quella del nostro prossimo.
Questo libro parla di violenza, di una violenza gratuita e priva di ogni ragione.
Le bravate di un giovane e della sua banda prima di essere imprigionato e reso inoffensivo da un condizionamento psicologico.
Prima di inneggiare alla libertà di scelta a cui tende ogni individuo occorre considerare anche il rovescio della medaglia e cioè il dolore e l'annientamento delle vittime su cui è ricaduta questa violenza gratuita, immotivata, asociale...
Se esiste una scelta che l'essere umano può compiere è quella di non nuocere a nessuno: mi viene in mente una variegata quantità di vicende di cronaca, fra cui spicca una in particolare...un gruppo di ragazzi annoiati e nullafacenti si misero, due anni fa sopra un ponte dell'autostrada e gettarono di sotto, dei grossi sassi che finirono sul tetto di un'auto in cui viaggiava un'ignara famglia che tornava dalle vacanze. Una ragazza giovane e il guidatore morirono con il cranio sfondato. l'auto uscì di strada...gli altri rimasero feriti gravemente. Se il messaggio di questo libro è quello di incoraggiare la libertà di scelta a tutti i costi io non la condivido. non esiste la libertà di uccidere e non deve esistere.

Questo libro, comunque per adulti, io lo definirei...spazzatura..e nella spazzatura deve finire...per i ragazzi poi è deleterio...l'esempio che indica non è certo edificante...il male non è mai una strada da seguire o da indicare a qualcuno...
Per queste ragioni, lo sconsiglio, sia agli adulti che ai ragazzi...
Saluti.
Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
98
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

22 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2 3
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.


30 Luglio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
generalmente non mi piace dire cose del genere, ma evidentemente il libro non è stato capito. non credo affatto che burgess intendesse parlare di un gruppo di teppistelli come potrebbe fare il peggior studio aperto. in questo libro c'è un'analisi del valore della dignità umana che, ovviamente, non è possibile cogliere con una lettura superficiale.
In risposta ad un precedente commento

30 Luglio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
è quello che penso anch'io! Non ho letto il libro, ma ho visto il film che mi è piaciuto moltissimo!
In risposta ad un precedente commento
Ginseng666
30 Luglio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Beh, invece a me non è piaciuto e in nome della libertà di opinione ho detto la mia..e devo dire che non mi piacciono neanche i film dedicati a questo argomento. E' la mia opinione e molto discutibile, opinabile...tutto quello che volete...
ma penso di aver diritto di esprimerla...
Un saluto amichevole.
Gineisa

30 Luglio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
cara Gin,opinione legittimissima,ma tante volte la realtà,la schiettezza delle immagini e delle scene sono il miglior contributo per divulgare un messaggio,ad esempio,a parole si potrebbe spiegare il dramma dei Lager con la stessa forza delle foto delle fosse comuni?Le immagini di guerra,i bambini denunitri in Africa,le donne mutilate in Afganistan,bisogna criptare queste immagini perchè troppo crude e violente?O divulgarle perchè la gente si renda veramente conto di quel che succede?
In risposta ad un precedente commento
Ginseng666
30 Luglio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
caro Marcello..secondo me non è così..e se leggi la presentazione del libro...si parla di scelte di umanizzazione e di altre sciocchezze del genere.. a prescindere poi che io a parte Anna Frank non amo i libri sulla shoa, perchè mi intristiscono...devo dire..che non esiste la libertà di uccidere..e siccome sono rispettosa e pacifista...lo ribadisco..se mai qualcuno non avesse capito...e per finire ritengo che non abbiamo bisogno di libri sulla violenza, perchè basta aprire un giornale...le cronache ne sono piene...l'hai visto il killer danese? poi ci faranno un bel film...ma stai sicuro che io non l'andrò a vedere...pensa al pianto di quelle famiglie alle quali è stato ucciso il figlio...ti sembra che in un clima violento nel quale viviamo, abbiamo bisogno di siffatti esempi? Rifletti su questo...
Ciao.
un bacione.
La tua amica
Gineisa
Come Cecilia, anch'io non ho letto il libro (che mi hanno sconsigliato, ma per altri motivi, a me piace questo genere...) ma ho visto il film e mi è piaciuto molto! Trovo che il messaggio di Kubrik non sia affatto quello di un inno alla violenza, anzi!!
Forse Gin non é proprio il tuo genere.. Comunque ogni tanto è bello cimentarsi in avventure anche lontane dal nostro solito modo di essere, no?! Quantomeno per conoscere cosa c'è dall'altra parte :)
salutoni, faye
In risposta ad un precedente commento
Ginseng666
31 Luglio, 2011
Ultimo aggiornamento:
31 Luglio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Beh, comunque il libro l'ho letto...e a parte le polemiche sono felice di avere un'opinione personale e diversa da quella del gruppo..in biblioteca ho il video..il film "Arancia meccanica"..ma quando vengono le insegnanti sono molto restie a mostrarlo ai più giovani..ma anche ai diciottenni..ai maggiorenni insomma...se è così bello ed educativo, mi spieghi perchè nessun insegnante vuole mostrarlo ai suoi alunni? Io mi sono data questa risposta: perchè è diseducativo e può avere su una mente giovane e non ancora formata effetti deleteri.
Ricambio i saluti.
con affetto Gineisa
In risposta ad un precedente commento
gio gio 2
31 Luglio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
sicuramente perchè appartiene a quel genere di film che è vietato ai minori, semplicemente per qello...

un saluto a tutti...

p.s.: credo che prima o poi leggerò il libro!*
In risposta ad un precedente commento
gio gio 2
31 Luglio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
agh, scusa Gin, dicevi che non lo fanno vedere nemmeno ai diciottenni... beh... non credo che sia quel genere di film che può essere incluso in un programma scolastico....
In risposta ad un precedente commento
Ginseng666
01 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Tu puoi leggere il libro e fare quello che vuoi, Giovanna e non devi essere d'accordo con me...però io ho il diritto di esprimere un'opinione diversa dalla tua...
Ti faccio auguri per una buona giornata..
Con affetto Gineisa
22 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La mala erba
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Avere tutto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flashback
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il girotondo delle iene
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita prima dell'uomo
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.1 (2)
Fairy Tale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il peso
La vita prima dell'uomo
Mao II
Il sale dell'oblio
La casa dell'oppio
Un circolo vizioso
Un'altra donna
Lo squalificato
I quaderni di don Rigoberto
Il lampadario
Carne e sangue
Casa di giorno, casa di notte
In una notte buia uscii dalla mia casa silenziosa
Conversazione nella Catedral
Questo post è stato rimosso
Mia diletta