Dettagli Recensione

 
Olive Kitteridge
 
Olive Kitteridge 2011-08-04 14:14:56 silvia71
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    04 Agosto, 2011
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Vite

Affrontare questa lettura significa entrare nelle case degli abitanti di una ridente cittadina del Maine; ebbene sì, le case, ossia il luogo più intimo che appartenga ad un individuo, le cui mura nel corso degli anni sono mute testimoni delle vicissitudini familiari più private.
Alla serenità di una natura idilliaca e di un ritmo di vita lontano dalle frenesie metropolitane, fanno da contraltare le profonde inquietudini che soffocano ogni famiglia.
Quella proposta dall'autrice è un'analisi lucida e tagliente delle molteplici problematiche che affliggono la nostra società, colte con perspicacia e arguzia, senza cadere in inutili sentimentalismi.
E' tremendamente difficile parlare di incomprensioni tra genitori e figli, di coppie annoiate, di anziani soli, di malattia, di eventi traumatici senza scivolare nella banalità e nel già detto; eppure la Strout ci riesce con questo romanzo dai toni aspri capace di scavare nell'anima del personaggio, in modo apparentemente rapido ed essenziale, tuttavia giungendo a far cogliere al lettore tutta la tragicità degli eventi e l'amara consapevolezza dell'inesistenza di qualsivoglia isola felice.
Ad un approccio iniziale, il racconto focalizzato su singoli nuclei familiari può apparire slegato e incoerente con un flusso narrativo uniforme; con l'avanzare della lettura l'intento della scrittrice si concretizza e si riesce ad apprezzare la coralità delle voci e delle storie messe in campo.
E' un romanzo forte, che parla dei dolori della vita e delle diverse maniere in cui gli uomini li affrontano, che non astrae mai dalla realtà quotidiana, ma ne mostra i mille volti.
Uno stile limpido e cristallino ed un linguaggio dal sapore classico, mai troppo moderno, contribuiscono alla bellezza del racconto, regalandone una lettura veloce e godibile, seppur pregna di emozioni e di spunti di riflessione.
Un'ottima prova da parte dell'autrice che, alternando ironia e crudezza, riesce a dar voce alla difficoltà del vivere di tutti i giorni, anche di coloro che problemi sembrano o dicono non averne.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
230
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

10 risultati - visualizzati 1 - 10
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Brava Silvia! Non si può desiderare di più da una recensione.
Silvia non si smentisce mai ! Bravissima.
Mi hai fatto venire quasi l'acquolina in bocca.
Mi confondi le idee con le tue recensioni... :D
Complimenti Silvia! :))
Bella rece per un libro che consiglio a tutti!!
"Ad un approccio iniziale, il racconto focalizzato su singoli nuclei familiari può apparire slegato e incoerente con un flusso narrativo uniforme; con l'avanzare della lettura l'intento della scrittrice si concretizza e si riesce ad apprezzare la coralità delle voci e delle storie messe in campo."
Ecco, chiarezza e precisione: una bella opinione.
Aggiungo solo una cosa. C'è una metafora usata dalla Strout, molto bella, quando parla di fuochi d'artificio. Ci sono i grandi fuochi d'artificio nella vita, una nascita, un amore, ad esempio, ma sono cose che, seppur belle, nascondono delle insidie. Ecco allora che, per sopportare queste possibili insidie, abbiamo bisogno dei piccoli fuochi, come il sorriso di una commessa, un tramonto. (Più o meno così). Molto bello.
complimenti per la tua recensione....quasi quasi lo leggo.....è troppo invitante.....
In risposta ad un precedente commento
gio gio 2
04 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
sempre eccezionale Silvia... che dire???

rece splendida che condivido in pieno!!!***
Grazie a tutti, qamici !!!
E' un romanzo che mi ha toccato nel profondo e speravo di riuscire a trasmettere almeno un decimo delle emozioni che ho provato io leggendolo.

04 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Silvia,sei inarrivabile......
In risposta ad un precedente commento
EvaBlu
05 Agosto, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
brava Silvia!
10 risultati - visualizzati 1 - 10

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sirene
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Mare di pietra
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La notte mento
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Sirene
Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
La notte mento
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno