Dettagli Recensione

 
La settima onda
 
La settima onda 2011-09-02 08:02:41 Stefp
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Stefp Opinione inserita da Stefp    02 Settembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La settima onda

Emma e Leo continuano il loro scambio epistolare, con alti e bassi, con intervalli, tra una mail e l'altra, da brevi, da chat, a molto lunghi, nei momenti di crisi. Il loro rapporto conosce momenti molto brutti, a volte la parola “fine” sembra essere definitiva, a volte la vita “vera”, il marito di lei e la nuova fidanzata di lui, prende il sopravvento, ma alla base c'è la tenacia di entrambi di non mollare, la voglia, il desiderio di condividere con l'altro non solo parole su carta, anzi su schermo, e di trasformare il loro rapporto da virtuale a reale. Continuiamo a vivere tutto attraverso mail, la ricerca dell'incontro reale, i motivi che e se lo faranno saltare, quindi c'è la preparazione e l'attesa del “prima” e i commenti al “dopo”, quando attraverso le loro mail si capisce come è andata. Indubbiamente molto originale.
A Daniel Glattauer posso ascrivere diversi meriti; l'originalità della forma, l'essere riuscito a scrivere due libri con la stessa coppia, con lo stesso rapporto di mail, concernenti un lasso di tempo di due anni e mezzo (!), risultando comunque credibile e quasi mai noioso, essere stato romatico ma anche ironico, aver dato risalto ed importanza alla parola scritta e a quanto sia difficile ma bello far nascere, crescere e coltivare un rapporto solo con la forza delle parole, senza mediazione del linguaggio del corpo e di aver dimostrato che tecnologia, e-mail o chat o sms non devono significare per forza “k” al posto dei “ch”, o “x” al posto di “per”.

P. s.: Un mio amico, vedendo questo libro, mi ha detto: “Ma cosa leggi?! Questa è roba da donne.” Potevo rispondergli che visto che la buona maggioranza dei lettori sono donne, allora dovremmo dedurne che il libro in genere è “roba da donne”. Un libro che tratta i sentimenti fra uomo e donna, l'amore, o comunque un libro celebrale diventa automaticamente “da donna” come se gli uomini non fossero parte di tutto questo. Come se facessimo numero mettendo ragione e lasciando all'altra metà quello che è sentimento. Non userò più, come ho fatto anche io in passato, quella definizione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

10 risultati - visualizzati 1 - 10
Ordina 
E bravo Stefano!!! Non esistono "libri da donne" !!!

02 Settembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Sempre un piacere leggerti.

Amalia

02 Settembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
bella recensione!! Bravo!!!
sempre bello leggerti!!!!
In risposta ad un precedente commento
Stefp
02 Settembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Graziee!!!
In risposta ad un precedente commento
elfina
03 Settembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
sono ripetitiva lo so, ma le tue recensioni mi piacciono un sacco! bravo...e concordo i libri sono per tutti, qualsiasi storia essi raccontino!!!
AnnA II
03 Settembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Eccellente recensione! Eccellente riflessione Stefano... :)


In risposta ad un precedente commento
Stefp
03 Settembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie ragazze!
Da donna e da divoratrice di libri ti ringrazio per le parole dette o meglio scritte.
In risposta ad un precedente commento
Cristina72
29 Novembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Be', i romanzi rosa in genere sono da donne.
10 risultati - visualizzati 1 - 10

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il mantello
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri