Dettagli Recensione

 
L'estate francese
 
L'estate francese 2011-09-03 21:48:07 Lady Aileen
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Lady Aileen Opinione inserita da Lady Aileen    03 Settembre, 2011
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per appassionati di saghe familiari

Questo è il primo libro che leggo di quest'autrice e devo dire che ne sono rimasta piacevolmente sorpresa.
Nonostante sia un volume corposo, si legge senza mai annoiarsi, questo, grazie allo stile scorrevole e coinvolgente.
L'estate francese vede protagonisti la famiglia Keeler e i segreti, che se svelati potrebbero cambiare drasticamente le sorti di molte persone.
La storia prende il via nel lontano 1969, ed è narrata attraverso molti punti vista (soprattutto quello femminile) ma non comporta problemi al lettore.
Le storie d'amore dei tre Keeler non sono per niente facili considerato che le tre ragazze appartengono ad un mondo totalmente diverso inoltre Diana Keeler (la madre) le ritiene inadeguate.
Stranamente non è un romanzo in cui la suocera fa di tutto per metterle in difficoltà anche perché in fondo sono ragazze fragili e buone: Mandy vuole diventare un'attrice, è una provinciale, si sente costantemente inadeguata e soffre di disturbi alimentari, Julia, di famiglia modesta, si ritrova a frequentare Oxford grazie ad una borsa di studio e purtroppo non avrà una bella accoglienza nonostante la sua determinazione e l'impegno negli studi ed infine Niela una profuga somala, costretta dalla famiglia ad un matrimonio combinato con un tiranno ed è solo l'inizio...
Una trama ben costruita, personaggi interessanti, scritto bene e temi seri (la condizione di un rifugiato, i matrimoni combinati, i disturbi alimentari etc. etc.) trattati con cura.
Peccato che alcune cose restino in sospeso: che ci sia in programma un sequel?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.


05 Luglio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
inizialmente la lettura di questo romanzo mi ha preso. andando avanti ho trovato molte situazioni lasciate in sospeso (per esempio la storia di Niela: possibile che nessuno dei suoi familiari l'abbia mai cercata? e quel marito despota? non sarebbe stato un altro romanzo...), molte le situazioni inverosimili, anche se a volte la realtà supera la fantasia... nel complesso il libro si può leggere, è piacevole. ma... rimane sempre qualche ma, qualcosa che non convince appieno, tanto che finito il libro viene da pensare: l'ho letto perché mi andava di leggerlo, ma non mi posso bere tutto quel mare di situazioni filmesche (o favolesche). in poche parole: fuori dalla realtà!
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La mala erba
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Avere tutto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flashback
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il girotondo delle iene
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita prima dell'uomo
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.1 (2)
Fairy Tale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Masen'ka
Il peso
La vita prima dell'uomo
Mao II
Il sale dell'oblio
La casa dell'oppio
Un circolo vizioso
Un'altra donna
Lo squalificato
I quaderni di don Rigoberto
Il lampadario
Carne e sangue
Casa di giorno, casa di notte
In una notte buia uscii dalla mia casa silenziosa
Conversazione nella Catedral
Questo post è stato rimosso