Dettagli Recensione

 
Colazione da Tiffany
 
Colazione da Tiffany 2011-12-17 17:22:22 Ally79
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
2.0
Ally79 Opinione inserita da Ally79    17 Dicembre, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E dai Holly!

Pomeriggio invernale.Piove e fuori tira un forte vento.
Sei in un perfetto stato di pigrizia sotto al piumone e sul comodino hai un pacco di biscotti al cioccolato.
Ok è l’ora di un romanzo!
Guardi i titoli a disposizione e scegli “Colazione da Tiffany”.
Sei uno dei pochi esseri umani che non ha visto il film ma le persone ne parlano con occhi adoranti per cui sei abbastanza certa di aver fatto la scelta giusta.
Beh…mai essere cosi sicuri….
Inizio a sfogliare le pagine e quasi immediatamente mi ritrovo a detestare la giovane protagonista.
(Una donna che si rivolge a un corteggiatore dicendo:«Accendimi una sigaretta,tesoro.»non può in alcun modo incontrare la mia simpatia.)
Holly vive a New york in un piccolo appartamentino in affitto. Non è ricca ma diventarlo è la sua ambizione.Si sente in pace solo quando è nel mitico Tiffany,dove peraltro nulla può permettersi se non dei biglietti da visita.E su questi ultimi fa stampare la frase:“Holly Golightly in transito”.E davvero si sente di passaggio:cerca un marito,cerca una casa,cerca un luogo.
Sfiora la vita della gente ma non è destinata a restarci.
E'la classica gatta morta(non è un termine che amo ma rende l'idea).Affascina uomini per farsi pagare cene e drink lasciandoli poi delusi fuori la porta di casa.
E’logorroica,sfacciata e superficiale.E’una portatrice di fascino. E’incredibilmente sola pur se accompagnata da schiere di corteggiatori.Tra questi il suo vicino di casa aspirante scrittore e narratore del racconto,il suo manager(che sproloquia insopportabilmente)e un giovane orfano ovviamente milionario.
Man mano che la storia procede la si ritrova con un ex marito che la ama e la cerca,l’uomo giusto che non può fare a meno di lasciarla,il fratello che muore in guerra,un figlio perso e un soggiorno in carcere.
La sua infelicità diventa palese come i suoi attacchi di depressione,le sue paure,i suoi disturbi.Inizi a leggere che dietro di lei c’è un dolore.Questo dovrebbe giustificarla ai tuoi occhi.
Ma non puoi.Non riesci perdonarla e comprenderla,non riesci a empatizzare con lei perché continua a sbagliare,continua a non crescere,continua ad ambire al matrimonio con il riccastro di turno.Holly getta tutto all’aria e ti fa innervosire!

Mi dispiace Capote,faccio mea culpa,so che in giro si dice che il tuo sia un capolavoro ma a me non è piaciuto.
P.S.:Posso sembrare contradditoria ma ne suggerisco comunque la lettura.Se tanti lo amano non mi arrogo il diritto di aver ragione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Anche io non ho mai visto il film, anche io piu' volte sono stata sul punto di prenderelo, poi pero' abbandonavo l'idea. Da quel che leggevo, mi era insopportabile. Effettivamente leggendo la tua recensione , quella donna mi e' sempre piu' antipatica. Resta un bel titolo, COLAZIONE DA TIFFANY e' un titolo splendido per me, ma non basta, continuero' a guardare questo romanzo da lontano.
;)
Mi hai incuriosita... neanche io ho mai visto il film... lo leggo!!!
C.U.B.fai benissimo a lasciarlo dov'è!! :)
Ilary fammi sapere cosa ne pensi dopo averlo letto...sono curiosa di sentire altri pareri!Ciao!
In risposta ad un precedente commento
EvaBlu
20 Dicembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
I gusti non si discutono!:) Io l'ho letto...e neppure a me ha fatto impazzire ...
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri