Dettagli Recensione

 
Musica
 
Musica 2011-12-26 12:10:45 floria di tosca
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
floria di tosca Opinione inserita da floria di tosca    26 Dicembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E visse infelice e scontento

Indiscussa protagonista la terapia psicoanaltica. E figuriamoci lo scenario storico culturale di quegli anni: quanti libri nascono sull’onda freudiana,…persino in Giappone.
Il dottor Kazunori non brilla per acume, si sa, e la bella Reiko ha un problema non da poco, almeno per me: è frigida, completamente anorgasmica, non sente alcuno tipo di “musica”.
Porca paletta, verrebbe da dire: bella storia! Questa qui non sente nulla, proprio nulla di nulla: puoi farci quello che ne hai voglia ma lei non dirà mai “ Ahhh …!”
Poevro Mishima, quello “vero”, costretto all’eterno conflitto col padre; costretto ad un alias solo per nascondersi alla critica paterna . E come in tutte le psicoanalisi che si rispettino, anche la vita di Yukio mantiene gli archetipi classici: nelle sue vicissitudini letterarie fu appoggiato solo …dalla madre. Pensa te!
Per non parlare poi delle atroci e terribili difficoltà affrontate in famiglia per la propria dichiarata omosessualità. E, nonostante io rispetti ogni orientamento sessuale, credo di comprendere il disagio paterno inserito fino al collo nella società nipponica, rigida e piena di clichè.
Ecco allora la strenua difesa terapeutica del proprio dolore in ogni suo scritto, esattamente come - a mio avviso - la terapia del dottor Kazunori lo è per la Reiko di turno.
Reiko non può raggiungere l'orgasmo, così come Mishima non deve mostrarsi al mondo per come è. Ci pare poco?
D'altra parte "Confessioni di una maschera" docet.
Un particolare d’effetto e rispettoso della tradizione giapponese – però - determima l’epilogo della protagonista e dello scrittore: Reiko si riprenderà orgasmo e vita sessuale, - Viva Dio - mentre Yukio Mishima , in diretta, durante una trasmissione in TV, si toglierà la vita.
Requiescat in pace.
Finalmente, direi!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Freud, ovviamente.
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
C.U.B.
26 Dicembre, 2011
Ultimo aggiornamento:
26 Dicembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
:-)
Ma e' scorrevole o cervellotico noioso ?
Mi era passato per le mani CONFESSSIONI DI UNA MASCHERA ma poi non l'ho comprato, i giapponesi sono a rischio illettura (neologismo = sostantivo che definisce un insieme di libri non letti) a casa mia.
Vorrei ma spesso non posso. Questo pare carino...

26 Dicembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Floria, brillante analisi! Peraltro, condivisa dalla sottoscritta ;-)
Mi attende presto "Dopo il banchetto".

In risposta ad un precedente commento
floria di tosca
26 Dicembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
I libri di Mishima sono un misto di analisi ed elucubrazioni: non tutti gli scrittori giapponesi sono così, per fortuna.
Bisogna essere pazienti nella lettura di quest'uomo che cela se stesso ad ogni riga: non so dire se sia cervellotico noioso. Di certo non è scorrevole, almeno non come altri autori. E' impegnativo, questo posso dirlo, impegnativo e lineare tanto da non riuscire a venirne fuori talvolta. Aiuta leggerlo a piccole dosi. Confessioni di una maschera, poi, l'ho trovato meravigliosamente umano: in tutta la sua difficoltà.
Hai recensito splendidamente un libro a mio parere molto difficile(parla di analisi a livello talmente approfondito che non è facile stargli dietro...o almeno non lo è stato per me ;)).Complimenti davvero!!!
In risposta ad un precedente commento
floria di tosca
26 Dicembre, 2011
Ultimo aggiornamento:
27 Dicembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
floria @ Ally79 : Si può arrossire "virtualmente"?
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'improbabilità dell'amore
La grande foresta
La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola
L'uomo che aveva visto tutto
Serge
La foresta della notte
L'eredità
Dove sei, mondo bello
Maimai
Gli ansiosi
Il guardiano notturno
Le vie dell'Eden
La lingua perduta delle gru
Tomas Nevinson
La promessa
L'uomo che amava i bambini